AQP investe nei contatori intelligenti


Il nuovo progetto di telelettura targato AQP ha come ambizioso obiettivo la gestione di tutti i nuovi misuratori installati mediante un’infrastruttura di comunicazione che operi nel modello dell’Internet of Things.
Smart Metering AQP porterà con sé numerosi vantaggi: dai nuovi servizi smart, quali, ad esempio, l’accesso ai consumi attraverso apparecchiature mobile, alla fatturazione a conguaglio, fino all’ottimizzazione della gestione delle reti idriche, contribuendo così alla riduzione delle perdite.
“Agevolare la vita dei nostri clienti, rendere più semplici e fruibili i nostri servizi è uno degli obiettivi che ci sta a cuore – commenta il Presidente di AQP, Simeone di Cagno Abbrescia. Progetti della portata di Smart Metering rappresentano una risposta concreta alle crescenti esigenze dei nostri clienti”.
“Il progetto Smart Metering porterà ad un cambio di rotta nelle attività di gestione della risorsa, rispondendo alle esigenze di efficientamento della infrastruttura – sostiene l’Amministratore Delegato di AQP, Nicola De Sanctis”.
Al fine di verificare l’interesse degli operatori economici e approfondire le migliori tecnologie disponibili, AQP ha avviato una Consultazione di mercato sullo Smart Metering IoT. Si tratta di un confronto tecnico e tecnologico non vincolante con gli operatori economici interessati, come previsto dall’art. 66 del Codice Appalti.
L’avviso di Consultazione preliminare di mercato e le istruzioni per partecipavi sono pubblicati sul portale acquisti aziendale https://appalti.aqp.it/web/gare.html nella sezione “Bandi e Avvisi in corso”. Tutti gli operatori economici interessati al progetto sono invitati a partecipare, iscrivendosi entro il prossimo 10 ottobre.
Le tecnologie di Smart Metering, testate da AQP in diversi progetti pilota negli ultimi anni, sono ormai mature e consolidate. Diversi i progetti sviluppati, tra cui Unico, di telegestione multiservizio realizzato con e-distribuzione, ReteGas Bari e Comune di Bari.
Sfruttare appieno le potenzialità dello smart metering renderà le reti intelligenti, ottenendo così benefici in termini di efficienza, sostenibilità e qualità del servizio agli utenti.


Leggi anche

È quanto previsto dal provvedimento appena approvato dal Consiglio regionale. Le risorse andranno a sostenere i progetti dei Comuni per rendere più efficiente, sotto il profilo economico e ambientale l’illuminazione, migliorare la qualità del servizio e implementare servizi evoluti in ottica smart city. I finanziamenti, a fondo perduto, copriranno fino all’80% del costo degli interventi …

Leggi tutto…

Approvato all’unanimità dai soci di tutte le società coinvolte il progetto di fusione che ha come obiettivo la riunificazione in unico soggetto della gestione del servizio idrico integrato e della proprietà delle reti e degli impianti del territorio della provincia di Lecco. Progetto in precedenza già approvato dalle amministrazioni comunali e il cui iter sarà concluso entro dicembre…

Leggi tutto…

Disponibile il nuovo report sul servizio idrico, quest’anno alla sua decima edizione, gestito dal Gruppo, secondo operatore in Italia per volumi erogati, in 231 comuni di Emilia-Romagna, Marche e Triveneto. Qualità garantita da oltre un milione di controlli e da un cospicuo volume di investimenti, lo scorso anno pari a 156 milioni, rispetto ai 130 dell’anno precedente …

Leggi tutto…

L’azienda del Gruppo Maggioli ha siglato con Vodafone un accordo che prevede il completamento della copertura della nuova rete cellulare NB-IoT su tutto il territorio nazionale. Il sistema, denominato SMAQ, in corso di installazione in alcuni zone della provincia ovest di Milano e nella provincia di Roma, consentirà ai gestori delle reti idriche di adempiere a quanto ARERA ha imposto per ottimizzare il servizio in termini di trasparenza verso il consumatore e risparmio della risorsa idrica…

Leggi tutto…

Tutto pronto per l’avvio del servizio, che sarà inaugurato il prossimo 18 ottobre. Dopo oltre due anni di lavoro e un investimento di 50 milioni di euro, l’opera che distribuirà il calore all’Altipiano è stata conclusa con la realizzazione di una rete di circa 45 chilometri e la costruzione della centrale di cogenerazione nel sito di Agc Flaf Glass Italia, che alimenterà il sistema con il calore di recupero delle sue attività …

Leggi tutto…