BrianzAcque estende la rete fognaria tra Desio e Bovisio Masciago

È un grande intervento quello pianificato da BrianzAcque, il gestore del servizio idrico della provincia di Monza e Brianza, per estendere la rete fognaria in un’ampia zona contigua tra il territorio dei comuni di Desio e Bovisio Masciago.

I lavori, che hanno appena preso il via, si protrarranno per un anno e prevedono la posa in totale di circa 4,5 chilometri di condotte. Per accelerare i tempi di realizzazione a partire da settembre saranno due le squadre che opereranno in contemporanea. 

Obiettivo dell’opera è dotare della rete di fognatura nera una serie di strade da poco acquisite al patrimonio comunale sulle quali insistono diversi nuclei abitativi e, in piccola parte, anche insediamenti produttivi attualmente del tutto privi di sistema di raccolta dei reflui. Un gap che sarà colmato attraverso la realizzazione di un sistema di condotte in grado di convogliare e di canalizzare i reflui verso il depuratore San Rocco di Monza.

L’intervento, che sarà portato avanti con impegno economico di 3 milioni di euro, coinvolgerà nel complesso 11 strade, 7 delle quali sono situate nel territorio comunale di Bovisio Masciago e le restanti 4 in quello di Desio. Una volta realizzati, i nuovi 4,5 chilometri di nuova fognatura andranno ad aggiungersi ai 3.188 già esistenti nell’area.

«L’importante intervento fognario che interessa i comuni di Bovisio Masciago e Desio è una significativa attuazione, per ora la più qualificante, di un programma condiviso strategicamente da BrianzAcque e Ato Monza Brianza per dotare i territori della provincia, che ne sono privi, di infrastrutture, quali le reti fognarie, in grado di rigenerare, non solo sotto il profilo ambientale, brani di tessuto urbano esistenti», ha commentato Silverio Clerici, presidente Ato Monza e Brianza.


Leggi anche

I lavori, avviati da Acque Veronesi un anno fa, hanno avuto come obiettivo realizzare una nuova rete per separare lo scarico dei reflui provenienti dalle realtà produttive della zona industriale, e già depurati, da quelli civili provenienti dalle abitazioni esistenti nella zona. Posate circa 1200 metri di condotte, poi collegate a due vasche imhoff, per un investimento di 700.000 euro

Leggi tutto…

In occasione dell’imminente edizione IFAT di Monaco (14 – 18 Maggio 2018) – fiera internazionale per la gestione delle acque, il trattamento di acque reflue, rifiuti e materie prime – Vogelsang presenta i suoi nuovi trituratori per il settore delle acque reflue. La novità è che i Rotori-Ripper dal design “One-Piece” sono ricavati da un blocco unico di acciaio, per tutta la loro lunghezza massima che arriva a 1,4 m e non è più necessario avere una struttura formata da albero portante e singole lame

Leggi tutto…

La multiutility, che ha da poco acquisito Acam, la ex municipalizzata che gestiva il servizio idrico nella città e nella sua provincia, ha presentato il piano di interventi per il biennio 2018-2019. Tra i principali obiettivi, la riduzione delle perdite di rete del 6% all’anno, l’ammodernamento delle reti di distribuzione, la costruzione di nuove fognature e il potenziamento di diversi impianti di depurazione

Leggi tutto…

Le risorse serviranno a sostenere una serie di interventi in alcuni dei circa 30 comuni nei quali la società gestisce il servizio idrico. Tra le opere principali, il completamento del collettore fognario Verduno-Roddi-Alba, la costruzione di una nuova fognatura nella città di Alba, la realizzazione della quinta linea del depuratore di Govone e il potenziamento di quello di Santo Stefano Belbo

Leggi tutto…

Il progetto prevede la posa di 4 chilometri di condotte in ghisa tra le frazioni del comune di Montelabbate e la realizzazione di 4 sollevamenti fognari per un costo di 4 milioni di euro. L’opera, pronta per fine anno, è funzionale al piano di razionalizzazione della gestione dei reflui della multiutility, ispirata alla filosofia “più collettori, meno depuratori”: consentirà di convogliare i reflui nel moderno depuratore di Montecchio e la dismissione di tre piccoli impianti poco efficienti…

Leggi tutto…