e-distribuzione avvia il piano resilienza per l’Altopiano dei Sette Comuni

L’interramento di oltre 30 chilometri di linee elettriche di media tensione, l’eliminazione di circa 300 pali in cemento e tralicci per un’infrastruttura più smart e sostenibile. Sono le opere per il Piano resilienza presentate da e-distribuzione per l’Altopiano dei Sette Comuni, sulle Alpi vicentine, uno dei comprensori turistici montani più frequentati d’Italia. Piano che comprende anche l’installazione di sistemi intelligenti in più di 150 cabine secondarie, intervento quest’ultimo appena avviato, per un investimento complessivo di 4 milioni di euro.
Si tratta di nuovi impianti intelligenti che miglioreranno l’affidabilità dell’alimentazione elettrica e la renderanno più sicura anche in caso di eventi meteorologici avversi. Le cabine saranno automatizzate e dotate di interruttori motorizzati di ultima generazione, corredati di speciali sensori capaci di rilevare in tempo reale l’attività degli impianti, che saranno monitorati e gestiti da remoto dal centro operativo della società.
«L’intervento è tecnicamente complesso e sarà realizzato con l’ausilio delle migliori tecnologie ad oggi disponibili, come le frese con catenarie per le linee interrate, e l’utilizzo dell’elicottero per il raggiungimento delle linee aeree situate nelle zone più impervie», ha spiegato Gino Grasso, responsabile di progetti, appalti e lavori di e-distribuzione Triveneto.
Gli interventi interesseranno gran parte delle contrade a nord di Asiago, la frazione Sasso, mentre sulla collina del Kaberlaba, che sovrasta il capoluogo dell’Altopiano, è previsto un intervento di interramento di 3 km con rimozione di molti tratti di linee elettriche aeree. Lungo la provinciale “Fratellanza”, tra località Pennar e il Biancoia di Conco, è prevista la rimozione di linee per circa 5 km. Simili interventi anche in località Stoccareddo, Zaibena, Sisemol e Bertigo nel comune di Gallio, in quello di Foza, mentre a Enego saranno coinvolti i comprensori sciistici di Valmaron e Marcesina.


Leggi anche

Il bando, del valore di 11,3 milioni di euro, prevede l’affidamento in concessione del servizio per 20 anni mediante project financing con l’adeguamento ed efficientamento energetico degli impianti. Il vincitore dovrà farsi carico della sostituzione dei 15.000 corpi illuminanti con nuove lampade a led e della manutenzione del sistema. Il termine ultimo per partecipare è il 27 agosto

Leggi tutto…

Sono durati oltre 5 anni i lavori per rendere più efficiente e sicura la rete ad alta tensione a servizio della città. Opere che hanno interessato oltre 54 chilometri di linee elettriche a 150 kV, 35 dei quali riammodernati, e 18 di nuova posa per la realizzazione di due nuovi elettrodotti. Efficientata anche la stazione elettrica di Casuzze, in esercizio dai primi anni Sessanta

Leggi tutto…

A beneficiare delle risorse previste dal bando, emanato dal dipartimento dell’Energia della Regione, i Comuni e le Unioni di comuni dell’isola che vogliono ammodernare ed efficientare il loro sistema di illuminazione pubblica. Il contributo copre il 100% dei progetti, da presentare entro la metà di agosto, che devono avere un valore compreso tra i 200.000 e i 5 milioni di euro

Leggi tutto…

L’intervento, per un investimento di 700.000 euro, prevede la posa di un nuovo cavo da 30 V sul fondale marino per alimentare l’isola in doppio cavo e viene realizzato in collaborazione con una ditta specializzata. Al tempo stesso, l’azienda ha avviato l’ispezione di tutti i cavi sottomarini, alla quale seguirà quella delle linee aeree condotte con l’ausilio di un elicottero

Leggi tutto…

Vale 110 milioni di euro la gara congiunta indetta da 6 aziende della Water Alliance – Acque di Lombardia e 8 della Water Alliance Acque del Piemonte per la fornitura di 700.000 MWh di elettricità da fonte rinnovabile. Il bando, il primo di questo genere, consentirà di soddisfare il fabbisogno energetico delle 14 realtà, garantendo un doppio beneficio sul piano economico e dell’impatto ambientale

Leggi tutto…