Il progetto di Trapani per efficientare l’illuminazione pubblica

Rinnovare la rete di illuminazione cittadina per renderla più efficiente e risparmiare energia. A questo obiettivo punta il progetto presentato dal Comune di Trapani all’assessorato all’Energia di Regione Sicilia.
Un progetto di efficientamento per un valore complessivo di 5 milioni di euro che sarebbe in gran parte finanziato con fondi europei del Po Fesr 2014-2020. Più nello specifico, con 3,8 milioni di fondi europei, mentre la quota restante, 1,2 milioni resterebbe in capo all’amministrazione cittadina.
L’intervento consiste, in particolare, nell´adeguamento di parte degli impianti della pubblica illuminazione esistenti nel territorio comunale, nello specifico quelli delle lanterne artistiche del centro storico. I lavori previsti consistono nella dismissione di oltre 5000 corpi illuminanti del tipo Sap (ai vapori di sodio ad alta pressione), ioduri metallici e vapori di mercurio, la successiva collocazione di nuovi corpi illuminanti e il relamping delle lanterne artistiche con tecnologia Led. Verranno anche sostituiti 135 quadri elettrici.
Nel complesso il nuovo progetto, che prevede anche la realizzazione di 2 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, aggiungendosi a quello presentato nei mesi scorsi permetterà, se approvato, permetterà la sostituzione di circa 10.000 corpi illuminanti, oltre la metà di quelli presenti in città, e l’ammoderneremo dell’intera rete di pubblica illuminazione.


Leggi anche

L’utilizzo della tecnologia No-Dig permetterà di risanare la condotta idrica ammalorata, del diametro di 450 mm, che attraversa i resti dell’antica fortificazione aragonese nel centro della città. Un intervento complesso che consentirà di porre fine ai continui allagamenti dell’importante sito archeologico generati dalle perdite della vecchia tubazione…

Leggi tutto…

Settembre sarà un mese di grandi appuntamenti per Servizi a Rete. Le iscrizioni per partecipare alle nostre Giornate Tecniche sono già aperte…

Leggi tutto…

La relazione annuale di Arera sottolinea l’impegno della società nel garantire i più alti standard di sicurezza. L’azienda del Gruppo Estra attiva nella distribuzione del gas si segnala infatti per l’azione di ispezione sistematica della propria rete, che viene controllata interamente 3,4 all’anno a fronte di una media nazionale di 2,3, e per il basso numero di dispersioni riscontrate…

Leggi tutto…

La gestione della rete idrica in Calabria è a un punto di svolta. La Regione Calabria ha infatti promosso e cofinanziato, tramite fondi POR, l’ingegnerizzazione delle reti idriche che sta interessando in questi mesi la città di Catanzaro e, prossimamente, riguarderà anche Crotone e Vibo Valentia. …

Leggi tutto…

Lotta alle perdite, il Progetto Oliena portato come esempio sulla stampa Britannica. Dopo il riconoscimento tra le best practices a livello nazionale, il piano di recupero delle perdite arriva in Inghilterra. “L’utilizzo di una tecnologia intelligente per risolvere la carenza di acqua globale”, è il titolo dell’articolo del Telegraph che analizza il progetto realizzato da Abbanoa con la collaborazione di Hitachi, a Oliena. …

Leggi tutto…