Iren: al via l’estensione della rete di teleriscaldamento di Piacenza

Vanno avanti i lavori di estensione della rete di teleriscaldamento a Piacenza. Il progetto di Iren prevede la posa di ulteriori 10 chilometri di dorsali, dalle quali partiranno le ramificazioni che consentiranno di allacciare alla rete altri 100 edifici, pubblici e privati, cittadini. L’estensione dell’infrastruttura consentirà di raddoppiare le volumetrie servite, portandole dall’attuale milione di metri cubi a due milioni. In totale saranno altri 10.000 cittadini che potranno usufruire del servizio, che andranno ad aggiungersi ad altrettanti già serviti oggi attraverso i 20 chilometri di rete esistenti.
L’ampliamento del sistema darà inoltre un notevole contributo alla qualità dell’aria, riducendo il volume di emissioni di gas climalteranti. Secondo le stime di Iren si risparmieranno 6.400 tonnellate ogni anno di CO2 e 5,3 tonnellate di ossidi di azoto.
Tutto ciò anche grazie alla possibilità di sfruttare in modo sinergico e ottimizzato varie fonti di calore. Ad alimentare la rete sarà, infatti, in parte il calore recuperato dalla produzione di energia elettrica della Centrale Levante, in parte quello generato dalla termovalorizzazione dei rifiuti nell’impianto di Borgoforte, consentendo così di sfruttare razionalmente il calore prodotto da fonte cogenerativa e di ridurre l’impiego della centrale di integrazione situata in via Diete di Roncaglia. L’investimento previsto dalla multiutility nei prossimi anni per lo sviluppo del progetto è di circa 10 milioni di euro.


Leggi anche

Lotta alle perdite, il Progetto Oliena portato come esempio sulla stampa Britannica. Dopo il riconoscimento tra le best practices a livello nazionale, il piano di recupero delle perdite arriva in Inghilterra. “L’utilizzo di una tecnologia intelligente per risolvere la carenza di acqua globale”, è il titolo dell’articolo del Telegraph che analizza il progetto realizzato da Abbanoa con la collaborazione di Hitachi, a Oliena. …

Leggi tutto…

L’azienda ha avviato una serie di lavori straordinari sugli impianti di illuminazione pubblica che riguardano l’intero territorio cittadino, comprese le borgate, per un totale di 64 interventi. L’obiettivo è risolvere diverse problematiche del servizio, la maggior parte delle quali dovute ai continui furti di cavi. A tale scopo i pozzetti verranno coperti con calcestruzzo. …

Leggi tutto…

Lo dicono i dati del bilancio appena approvato dal Consiglio d’Amministrazione della multiutility, che vedono tutti gli indicatori in crescita a doppia cifra in percentuale, con i ricavi che hanno raggiunto i 3,3 miliardi di euro e l’utile netto incrementato di oltre il 43%. Festeggiano anche i Comuni soci che incasseranno un ricco dividendo…

Leggi tutto…

Entra in vigore la nuova Carta dei Servizi di Gruppo CAP interattiva e parte la rivoluzione digitale che mette il cittadino al centro del servizio con ancora più opportunità online per dialogare con l’azienda. …

Leggi tutto…

Dopo tre anni dall’aggiudicazione della gara, a partire dallo scorso primo maggio la società, attiva su tutto il territorio nazionale con 3,8 milioni di utenti in circa 2.000 Comuni, è subentrata nel servizio che gestirà per i prossimi 12 anni. La concessione, oltre alla città di Como, riguarda anche il comune di San Fermo della Battaglia…

Leggi tutto…