Iren: al via l’estensione della rete di teleriscaldamento di Piacenza

Vanno avanti i lavori di estensione della rete di teleriscaldamento a Piacenza. Il progetto di Iren prevede la posa di ulteriori 10 chilometri di dorsali, dalle quali partiranno le ramificazioni che consentiranno di allacciare alla rete altri 100 edifici, pubblici e privati, cittadini. L’estensione dell’infrastruttura consentirà di raddoppiare le volumetrie servite, portandole dall’attuale milione di metri cubi a due milioni. In totale saranno altri 10.000 cittadini che potranno usufruire del servizio, che andranno ad aggiungersi ad altrettanti già serviti oggi attraverso i 20 chilometri di rete esistenti.
L’ampliamento del sistema darà inoltre un notevole contributo alla qualità dell’aria, riducendo il volume di emissioni di gas climalteranti. Secondo le stime di Iren si risparmieranno 6.400 tonnellate ogni anno di CO2 e 5,3 tonnellate di ossidi di azoto.
Tutto ciò anche grazie alla possibilità di sfruttare in modo sinergico e ottimizzato varie fonti di calore. Ad alimentare la rete sarà, infatti, in parte il calore recuperato dalla produzione di energia elettrica della Centrale Levante, in parte quello generato dalla termovalorizzazione dei rifiuti nell’impianto di Borgoforte, consentendo così di sfruttare razionalmente il calore prodotto da fonte cogenerativa e di ridurre l’impiego della centrale di integrazione situata in via Diete di Roncaglia. L’investimento previsto dalla multiutility nei prossimi anni per lo sviluppo del progetto è di circa 10 milioni di euro.


Leggi anche

Regione Lombardia ha approvato il progetto pilota che prevede il recupero del calore di scarto generato dal sito siderurgico e la sua immissione nella rete di teleriscaldamento cittadina. Capofila del progetto A2a Calore & Servizi, che punta a creare un sistema intelligente per la gestione dell’energia termica, scalabile e replicabile sull’intero territorio lombardo…

Leggi tutto…

Ha optato per le tecnologie no dig Hera per realizzare un tratto di rete nell’ambito delle opere di estensione dell’infrastruttura di distribuzione del calore al centro città. Si tratta nello specifico della tecnica del microtunnelling, che l’azienda sta utilizzando per completare un tratto di rete di 400 metri, avanzando con la trivellazione a una media di circa 6 metri al giorno…

Leggi tutto…

Consuntabile online la mappatura delle aree idonee per la realizzazione di reti per distribuire il calore. L’utilizzo di tali reti per distribuire il calore è sempre più diffuso in Ticino. Il calore viene prodotto prevalentemente in centrali alimentate a legna o a gas, ma anche sfruttando il calore residuo da processi industriali o quello ambientale tramite pompe di calore…

Leggi tutto…

L’azienda presenta all’International Symposium on District Heating and Cooling, il principale evento mondiale dedicato al teleriscaldamento e teleraffrescamento, la nuova procedura messa a punto per la stima e la quantificazione delle perdite di rete. Un sistema efficiente implementato su tutta l’infrastruttura a servizio di Brescia…

Leggi tutto…

Allo studio del Mise, il decreto definirà il sistema di incentivazioni per le rinnovabili, in particolare biomassa e biogas. La Federazione dei produttori di energia da fonte rinnovabile ne sottolinea l’urgenza e la necessità di aprire un confronto sulle prospettive degli impianti a biogas e dei sistemi di teleriscaldamento a biomassa vicini al termine del periodo di incentivazione…

Leggi tutto…