Regione Lombardia: on line la nuova edizione della Guida pratica Atem gas


Offrire un sostegno ai comuni lombardi per supportarli nel percorso di adeguamento alla normativa nazionale sulla distribuzione del gas naturale. È con questo obiettivo che Regione Lombardia ha pubblicato sul proprio sito la terza edizione della Guida pratica Atem gas, uno strumento pratico e di grande utilità per gli enti locali.
«La liberalizzazione del servizio di distribuzione, avviata con il d.lgs. 164/2000 prefigura un percorso estremamente complesso, che ha visto fortemente impegnati negli ultimi anni gli enti locali lombardi – ha commentato l’assessore all’Ambiente e clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo -. Enti che hanno dovuto progressivamente costruire un bagaglio di competenze specifiche, con gravi difficoltà, acuite dalla continua evoluzione del quadro normativo. La Guida pratica Atem gas costituisce uno degli strumenti che abbiamo messo in campo per affiancarli in questo difficile percorso, specificando le azioni da intraprendere, in risposta ai principali quesiti che ponevano».
La Lombardia ha una rete di distribuzione di quasi 47.000 chilometri. La riforma prevede un percorso di riorganizzazione che ha portato alla costituzione degli Ambiti territoriali minimi (Atem) e alla regolazione di gare per il rinnovo delle concessioni, senza ricorrere all’affidamento diretto a società controllate. I singoli comuni si sono dovuti aggregare in ambiti territoriali per procedere all’indizione di un’unica gara per ambito e ora nella regione ci sono 36 ambiti territoriali ottimali.
La pubblicazione della Guida pratica, curata dall’assessorato regionale all’Ambiente e clima, rientra nel più ampio ruolo della Regione, oltre che di controllo, di accompagnamento degli Enti locali. L’obiettivo è spiegare il percorso per sollecitare i Comuni a intraprendere l’iter che si può riassumere in quattro fasi: dall’individuazione della stazione appaltante alla mappatura delle reti del gas da parte degli enti locali, dalla predisposizione dei documenti, comprese le verifiche tecnico-economiche per investimenti sulla rete, all’aggiudicazione della gara.

Link per Guida
http://www.regione.lombardia.it/wps/wcm/connect/7b60ad3a-089f-4cce-a4b0-37e4fc1aa75b/Guida+Pratica+ATEM+gas+-+revisione+2018.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=7b60ad3a-089f-4cce-a4b0-37e4fc1aa75b


Leggi anche

La società del gruppo Estra si è aggiudicata con un’offerta di 42 milioni le attività di distribuzione gas nell’Atem Bari 2 e Foggia 1. Attività che 2i Rete Gas ha dovuto cedere su indicazione dell’Antitrust dopo l’acquisizione di Nedgia. Con questa operazione Estra espande le sue attività al Sud, acquisendo la gestione di 544 ulteriori chilometri di rete e più di 66.600 punti di riconsegna

Leggi tutto…

L’infrastruttura si estenderà per 111 km e completerà la dorsale adriatica di Società gasdotti Italia (Sgi), secondo trasportatore di gas in Italia e società che ha proposto il progetto. L’opera, collegando pozzi e stoccaggi esistenti o da realizzare con la rete nazionale di Snam, permetterà di creare un sistema integrato del trasporto gas nel centro Italia

Leggi tutto…

Ben 4 miliardi investimenti, più 1,6 miliardi per le gare d’ambito. È quanto previsto da nuovo piano industriale al 2024 presentato dall’amministratore delegato Paolo Gallo. I 4 miliardi sono destinati allo sviluppo e miglioramento della rete, tra i quali la metanizzazione della Sardegna, i progetti di innovazione e digitalizzazione e le operazioni di acquisizione di altri player

Leggi tutto…

Stipulato l’atto di fusione che chiude il percorso che ha portato all’integrazione di diverse multiutility lombarde, tra le quali quelle attive a Monza, Como, Lecco, Varese, Sondrio. Prende così vita un nuovo gruppo, intorno al soggetto aggregante Acsm-Agam e che ha come partner industriale il colosso A2a, che rappresenta uno dei principali player italiani nel campo dell’energia

Leggi tutto…

La multiutility albese ha presentato il nuovo logo e il nuovo claim, che le danno un’immagine più moderna, ma senza rottura con i valori e la storia del gruppo, sottolineando anzi ancora di più il legame e la vicinanza con i territori serviti. Altra novità la scelta di utilizzare veicoli aziendali alimentati a metano, iniziativa che si aggiunge a diversi progetti già avviati nel campo della mobilità sostenibile, come l’impiego di mezzi elettrici per i servizi ambientali

Leggi tutto…