Regione Piemonte: 10 milioni per efficientare l’illuminazione


Dieci milioni di euro ai Comuni per rinnovare l’illuminazione pubblica, renderla, più efficiente, performante e più sostenibile, sia sotto il profilo economico sia ambientale. È quanto previsto dal provvedimento adottato a Regione Piemonte che contiene tale stanziamento, messo a disposizione attraverso i fondi europei per lo sviluppo regionale del Por Fesr 2014-2020.
«Si tratta di un finanziamento molto atteso dagli stessi Comuni – ha spiegato l’assessora all’Energia e all’innovazione Giuseppina De Santis – Comuni che, lavorando alla riduzione dei consumi energetici, oltre alla manutenzione e alla sostituzione dell’illuminazione, potranno anche sfruttare gli impianti elettrici per attivare nuovi servizi offerti dalla tecnologia per migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni, in un’ottica smart city, come i rilevatori del traffico e le telecamere per la sicurezza».
L’incentivo a fondo perduto sarà nella misura dell’80% del costo complessivo dell’intervento. Per i Comuni superiori ai 5.000 abitanti si andrà da un minimo di 100.000 euro a un massimo di 500.000 euro, mentre per i piccoli Comuni la cifra sarà di 50.000 euro.


Leggi anche

L’appuntamento è a Torino il 19 e 20 novembre 2018. L’intento di SMAT è porre l’attenzione sui risultati raggiunti nel campo dell’innovazione tecnologica applicata al ciclo idrico integrato e mantenere vivace il dibattito su tematiche di forte attualità per lo sviluppo dei servizi idrici…

Leggi tutto…

Sorge a Rende, comune del cosentino, nel sito di Calabra Maceri, azienda specializzata nel recupero e smaltimento dei rifiuti urbani. Cuore dell’impianto è il biodigestore, frutto di due anni di ricerca, in grado di trasformare 40.000 tonnellate annue di rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata in 4,5 milioni di metri cubi di biometano …

Leggi tutto…

Settembre sarà un mese di grandi appuntamenti per Servizi a Rete. Le iscrizioni per partecipare alle nostre Giornate Tecniche sono già aperte…

Leggi tutto…

La relazione annuale di Arera sottolinea l’impegno della società nel garantire i più alti standard di sicurezza. L’azienda del Gruppo Estra attiva nella distribuzione del gas si segnala infatti per l’azione di ispezione sistematica della propria rete, che viene controllata interamente 3,4 all’anno a fronte di una media nazionale di 2,3, e per il basso numero di dispersioni riscontrate…

Leggi tutto…

La gestione della rete idrica in Calabria è a un punto di svolta. La Regione Calabria ha infatti promosso e cofinanziato, tramite fondi POR, l’ingegnerizzazione delle reti idriche che sta interessando in questi mesi la città di Catanzaro e, prossimamente, riguarderà anche Crotone e Vibo Valentia. …

Leggi tutto…