Terna realizza una rete più moderna e sicura per Venezia

Sono stati conclusi, ed è già entrato in esercizio, i lavori per la posa del cavo interrato da 132.000 volt C.P. Sacca Serenella – C.P. Cavallino, avviati da Terna per l’ammodernamento della rete elettrica della laguna di Venezia.
Il tratto appena entrato in funzione è lungo 14 chilometri, dei quali 10 sottomarini, e rappresenta il primo tratto dell’opera.
Il gestore della rete elettrica nazionale ha avviato anche i lavori del secondo tratto, che completa il progetto. Si tratta dell’elettrodotto in cavo interrato a 132.000 volt Fusina 2 – C.P. Sacca Fisola, che sarà ultimato entro la fine dell’anno e consentirà lo smantellamento di 6,5 chilometri dell’attuale linea aerea che insiste nella laguna.
L’opera nel complesso comporta per l’azienda un investimento di 55 milioni di euro e costituisce un passaggio importante per il compimento del piano strategico 2018-2022, che prevede in Veneto investimenti per oltre 300 milioni.
«Il lavoro appena concluso rappresenta la prima tappa per assicurare a Venezia una rete elettrica più moderna, sicura e sostenibile – ha commentato l’amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris -. L’impegno è di continuare il dialogo con l’amministrazione comunale, con le altre istituzioni e con i cittadini per completare il piano di interventi previsto».


Leggi anche

Circa 4 milioni di euro per rendere l’infrastruttura elettrica più efficiente, smart e sostenibile. È il programma di attività appena lanciato dal gestore della rete di distribuzione nei comuni delle Alpi vicentine, che prevede la rimozione di circa 300 tralicci, l’interramento di 30 km di linee elettriche aree di media tensione e l’installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo e telegestione in più di 150 cabine elettriche secondarie…

Leggi tutto…

La multinazionale franco-belga si è aggiudicata la convenzione Consip e dall’inizio di luglio ha assunto la gestione del sistema dell’illuminazione cittadina, che terrà per i prossimi 9 anni a un costo di 9,5 milioni di euro. Il contratto prevede anche che la società rinnovi i 14.000 punti luce presenti con nuovi impianti a led, rendendo l’infrastruttura più moderna ed efficiente …

Leggi tutto…

Il gestore della rete elettrica nazionale ha concluso l’ammodernamento della stazione elettrica di Benevento 3 ed entro il prossimo novembre prevede la demolizione di 27 tralicci dell’elettrodotto Benevento II – Foggia, opere che rientrano nel progetto di riassetto dell’infrastruttura elettrica dell’area. In questo ambito ha avviato anche un intervento di ingegneria urbana, colorando di verde i sostegni elettrici per armonizzarli al territorio

Leggi tutto…

La giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo per l’ammodernamento dell’illuminazione cittadina, che prevede la sostituzione dei vecchi impianti con nuovi sistemi a led. I lavori interesseranno le aree nord e sud della città e saranno completati entro la fine dell’anno, con un investimento di 2,2 milioni di euro, finanziato con fondi europei Pon Metro

Leggi tutto…

Il bando, del valore di 11,3 milioni di euro, prevede l’affidamento in concessione del servizio per 20 anni mediante project financing con l’adeguamento ed efficientamento energetico degli impianti. Il vincitore dovrà farsi carico della sostituzione dei 15.000 corpi illuminanti con nuove lampade a led e della manutenzione del sistema. Il termine ultimo per partecipare è il 27 agosto

Leggi tutto…