2i Rete Gas avvia i lavori per portare la rete gas alla marina di Lecce

Hanno preso il via i lavori di estensione della rete di distribuzione gas a San Cataldo, località marina parte del territorio di Lecce. Il progetto di 2i Rete Gas prevede la realizzazione di ulteriori 20,3 chilometri di condotte a bassa pressione a servizio della località balneare.

Un primo tratto dell’infrastruttura, la dorsale di collegamento tra Lecce e San Cataldo, è stato già realizzato. Le nuove opere permetteranno di completare la metanizzazione dell’area, attraverso la realizzazione della rete a servizio delle utenze.

Sviluppato in accordo con l’amministrazione comunale della città, l’intervento nasce per rispondere all’esigenza manifestata negli anni dai cittadini residenti nella marina di poter usufruire del gas metano, eliminando il ricorso a combustibili alternativi. I lavori si situano all’interno di un più ampio progetto di rigenerazione delle aree marine che l’amministrazione comunale sta portando avanti con la collaborazione delle utility che gestiscono i sottoservizi. «Se davvero vogliamo che le nostre marine diventino dei quartieri, e questo è di certo uno dei nostri obiettivi, allora è fondamentale dotare questa importante parte della città di servizi essenziali per i residenti e per lo sviluppo turistico del nostro litorale e, di certo, questi lavori rappresentano degli interventi strategici per lo sviluppo di San Cataldo», ha commentato il vicesindaco di Lecce e assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Delli Noci.


Leggi anche

Ad annunciarlo Anita Pili, assessore regionale all’Industria, dopo il parere favorevole di compatibilità ambientale della Commissione tecnica nazionale al progetto per il tratto nord dell’infrastruttura che porterà il metano sull’isola. Progetto che per la parte centro-nord prevede la posa di 3 metanodotti principali, della lunghezza totale di 237 km, e di otto linee secondarie per 112 km, interessando 43 comuni delle province di Sassari, Nuoro e Oristano…

Leggi tutto…

Annunciata lo scorso agosto, è stata conclusa l’operazione che vede l’ingresso del fondo infrastrutturale, partecipato dalla Bei e da alcuni dei principali istituti europei di promozione nazionale, nell’azionariato di Medea e Gaxa, le società del gruppo italiano attive in Sardegna. Italgas ha così un importante partner a sostegno del suo piano di sviluppo delle reti di distribuzione del gas naturale sull’isola …

Leggi tutto…

La società ha portato al 10% il livello di idrogeno in volume immesso nella sua infrastruttura a Contursi, in provincia di Salerno. L’operazione fa seguito alla sperimentazione avviata ad aprile che comprende la fornitura diretta di una miscela di gas e idrogeno a due realtà industriali del territorio. Un altro passaggio cruciale verso lo sfruttamento di un combustibile che potrà avere un ruolo chiave nel processo di decarbonizzazione…

Leggi tutto…

Questo il nuovo nome della realtà nella quale sono confluite le attività di distribuzione acqua e gas del gruppo Acsm Agam, dopo la fusione tra Acsm Agam reti gas acqua e Lario Reti Gas. La società gestisce oltre 2650 chilometri di rete nelle province di Varese, Como, Monza, Lecco e Treviso e più di 1700 chilometri di infrastrutture idriche in 37 comuni nelle province di Varese e Como…

Leggi tutto…

Assegnata a Italgas la gara per la distribuzione gas nell’Atem Valle d’Aosta, che comprende 74 comuni e circa 20.000 punti di riconsegna. La società ha superato le concorrenti Megareti ed Energie des Alpes grazie a un’offerta che prevede il raddoppio della rete, attualmente di 350 km, e del numero delle utenze e diversi interventi di innovazione tecnologica su tutta l’infrastruttura…

Leggi tutto…