A Cava Manara in via di ultimazione la vasca di compenso

14 maggio 2019 – I cittadini di Cava Manara potranno presto beneficiare di un significativo miglioramento della qualità dell’acqua che arriva nelle loro case. E’ infatti imminente l’entrata in esercizio della nuova vasca di compenso realizzata a supporto dell’impianto di potabilizzazione comunale.
Un intervento fortemente voluto dall’Amministrazione e sostenuto dal Gestore, finalizzato all’ottimizzazione del trattamento di potabilizzazione e al miglioramento delle condizioni qualitative e quantitative dell’acqua potabile immessa in rete, che si inquadra in un più ampio programma di lavori destinati alla risoluzione delle problematiche strutturali della rete acquedottistica di Cava Manara.Ad oggi sono state completate e sono in fase di collaudo le opere edili, strutturali e idrauliche di collegamento tra l’impianto di potabilizzazione e la vasca di nuova realizzazione.

Inoltre sta per essere perfezionata l’integrazione della nuova vasca nella centrale di potabilizzazione.
Una volta concluse le operazioni di lavaggio, clorazione e verifica dell’impianto e ottenuto quindi il nulla osta dall’ATS, l’Agenzia di Tutela della Salute, la vasca potrà entrare regolarmente in funzione (presumibilmente entro la fine del corrente mese di maggio).  
L’investimento complessivo previsto per la realizzazione dell’opera ammonta a circa 400.000 € (IVA esclusa), in parte a carico del sistema idrico pavese (30%), in parte coperto da un finanziamento statale nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro tra Ministero dell’Ambiente e Regione Lombardia.         

 


Leggi anche

Uno studio realizzato dal Centre on Regulation in Europe, e presentato a Roma da Utilitalia e fondazione Utilitatis, sottolinea come in tema di gestione del ciclo idrico non conti l’assetto pubblico o privato dell’operatore, ma la capacità di garantire un servizio efficiente, efficace e di alta qualità ai cittadini. E, in entrambi i casi, la presenza di una regolazione indipendente è fondamentale per stimolare gli investimenti….

Leggi tutto…

Mancano gli ultimi dettagli al progetto esecutivo per la realizzazione della rete idrica e fognaria, rispettivamente, per un’estensione di 7 e 8 chilometri, a servizio del quartiere che sorge nell’estrema periferia Ovest della Capitale. Un’opera del valore complessivo di 8,5 milioni di euro, attesa da tempo e della quale beneficeranno circa 120 utenze, che sarà messa a gara il prossimo settembre. …

Leggi tutto…

Le due società, tra i principali operatori della distribuzione gas in Italia e Francia, hanno siglato una partnership per lo scambio di esperienze nella gestione delle reti. Diversi i temi sui quali collaboreranno, dallo sviluppo e digitalizzazione delle infrastrutture alla sicurezza, dal potenziamento del biometano alla ricerca sulle tecnologie power-to-gas, dall’iniezione di idrogeno nelle reti alla mobilità sostenibile a metano/biometano.

Leggi tutto…

Gli impianti sono stati realizzati nei comuni di San Martino Buon Albergo e di Sorgà, in provincia di Verona. Entrambi dotati di tecnologie all’avanguardia, il primo ha una capacità di trattamento pari a 1500 abitanti equivalenti ed è stato costruito con un investimento di oltre 1,6 milioni di euro, il secondo ha una capacità doppia per un costo di 1,1 milioni …

Leggi tutto…

La collaborazione ha l’obiettivo di promuovere la ricerca nel campo della sicurezza per accompagnare la transizione energetica in atto. Parte della partnership sarà focalizzata sulla sperimentazione di prototipi di Smart military district, distretti energetici intelligenti dove si può massimizzare l’efficienza, l’approvvigionamento da fonti sostenibili, l’autoconsumo e la gestione dei flussi energetici in tempo reale in un ambiente totalmente sicuro…

Leggi tutto…