A due anni dalla Tempesta Vaia: impatti e ricadute dei cambiamenti climatici

 

 

Attilio Sommavilla – Presidente BIM Gestione Servizi Pubblici S.p.A.

 
E dopo la pioggia, il vento eccezionale: fino a 192 chilometri l’ora. 20 mila ettari di boschi colpiti, 3 milioni di metri cubi di alberi abbattuti.

A due anni dall’uragano, che nel bellunese ha lasciato segni tuttora evidenti, una riflessione sugli effetti dei cambiamenti climatici, oggi sempre più frequenti e diffusi in tutto il territorio nazionale.

Cambiamenti che impongono anche alle aziende del servizio idrico un cambio generale di paradigma e di prospettiva. Dalla gestione delle emergenze alla prevenzione dei rischi, attraverso una programmazione degli investimenti orientata a rafforzare la capacità di adattamento e resilienza dei territori.

 

 

Leggi anche

La depurazione di acque reflue rappresenta un’attività di enorme importanza in chiave di sostenibilità ambientale ma per operare richiede risorse, energetiche e non (acqua e reagenti chimici) e produce importanti quantitativi di rifiuti (fanghi di depurazione)….

Leggi tutto…

Sarà un intervento ambizioso, ad alta tecnologia innovativa e in cui l’approccio “green” è prevalente quello che Alto Trevigiano Servizi si accinge ad effettuare nell’impianto di depurazione di Salvatronda a Castelfranco Veneto….

Leggi tutto…

Negli anni ’90 il Comune di Venezia – anche sulla spinta del tragico incendio del teatro La Fenice – ha deciso di proteggere la città con un sistema antincendio che fornisse un accesso costante all’acqua a prescindere dai livelli di marea e garantisse la pressione degli idranti utilizzando acqua dolce invece di quella della Laguna….

Leggi tutto…

In linea con la sua strategia incentrata su innovazione e sviluppo sostenibile, la multiutility fa ora parte dell’Alleanza per l’Economia Circolare, organizzazione nata nel 2017 che riunisce 17 realtà del made in Italy impegnate su questo tema. Il Gruppo è presente nel Position Paper 2020 dell’Alleanza con l’esperienza di Hera Luce, che ha messo a punto un sistema di misurazione della circolarità per l’illuminazione pubblica…

Leggi tutto…

La proposta di legge Daga ha riacceso il dibattito sulla gestione pubblica del servizio idrico integrato. L’esperienza del Veneto dimostra la validità dello strumento della società a capitale interamente pubblico, secondo il modello dell’in-house providing, per coniugare l’efficienza e la dinamicità di una gestione industriale, capace di realizzare gli ingenti investimenti necessari per il miglioramento del servizio, con la necessità di un vero controllo sulla gestione da parte del socio pubblico. …

Leggi tutto…