A Italgas la gestione della distribuzione gas nell’Ambito Torino 2

Sarà Italgas a gestire per i prossimi 12 anni il servizio di distribuzione gas nell’Ambito Territoriale “Torino 2 – Impianto di Torino”. La stazione appaltante Città Metropolitana di Torino ha infatti aggiudicato ufficialmente alla società il servizio per l’Ambito che coinvolge 48 comuni della prima e seconda cintura del capoluogo piemontese, per oltre 190.000 utenze finali e una Rab (Regulatory asset base) pari a 150 milioni di euro. L’assegnazione consente a Italgas di incrementare di 3.000 unità il numero delle utenze servite.

Nell’offerta presentata Italgas ha previsto investimenti per circa 200 milioni di euro per l’estensione delle reti verso aree non ancora raggiunte dal servizio, per il potenziamento e la digitalizzazione delle infrastrutture esistenti e l’ulteriore impulso al miglioramento della qualità e sicurezza del servizio. Investimenti che genereranno un forte stimolo all’economia locale, con effetti positivi anche in termini occupazionali. Inoltre, l’estensione del servizio in nuovi territori consentirà ai nuovi utenti importanti risparmi in bolletta quantificabili complessivamente, nei 12 anni di durata della concessione, in alcune decine di milioni di euro, grazie al minor costo del gas naturale rispetto agli altri combustibili oggi utilizzati nel territorio in questione.

Tra gli interventi previsti nel piano Italgas si segnalano in particolare l’ammodernamento di 180 chilometri di reti e l’installazione di circa 1.000 impianti intermedi di nuova generazione, dotati di sistemi di monitoraggio e telecontrollo, la posa di oltre 150 chilometri di nuove condotte per raggiungere aree non ancora servite. A questo si aggiungono, come previsto dal Piano Industriale 2018-2024 di Italgas, l’installazione dei contatori di ultima generazione (smart meters) in sostituzione della totalità di quelli tradizionali, entro i primi sei mesi del 2020, e la realizzazione di progetti di efficientamento energetico in oltre 90 strutture di proprietà degli enti locali (scuole, municipi, biblioteche, ecc.).

«L’aggiudicazione dell’Ambito Torino 2 è un risultato importante che dimostra che le amministrazioni che si dotano delle giuste competenze riescono a portare a compimento anche processi complessi come quello delle gare gas, creando quindi le premesse per la realizzazione di importanti investimenti che vanno a beneficio del territorio e dei residenti anche con significativi risparmi sul costo della bolletta energetica – ha commentato l’amministratore delegato di Italgas, Paolo Gallo –. Sul piano della sostenibilità è importante sottolineare che, grazie all’estensione del servizio nei territori al momento sprovvisti, nell’arco dei prossimi 12 anni assisteremo alla riduzione delle emissioni inquinanti per circa 100.000 tonnellate di CO2 e soprattutto oltre 1.300 tonnellate di polveri sottili».


Leggi anche

Il presidente dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, Stefano Besseghini, intervenendo alla presentazione della Relazione annuale 2019 in Parlamento, ha sottolineato il ruolo ineludibile del gas come vettore di transizione verso le fonti rinnovabili. E come gli investimenti in infrastrutture per trasporto e distribuzione siano strategici nel medio termine…

Leggi tutto…

L’intervento prenderà il via a breve. Prevede la posa in totale di 4300 metri di nuove condotte e ha come obiettivo di completare la metanizzazione del comune della provincia di Bari, garantendo il servizio a quelle porzioni della cittadina che ancora ne sono prive. Inoltre, saranno posati anche 1200 metri di tubazioni in media pressione per sostituire quelle esistenti in uscita dalla cabina Remi…

Leggi tutto…

I due gruppi hanno sottoscritto un term sheet per il riassetto delle attività di distribuzione gas e lo sviluppo di una società di commercializzazione dell’energia nei territori di Veneto, Friuli e Lombardia. Grazie a questa operazione, Ascopiave cresce nella distribuzione gas, diventando il primo operatore del Nord-Est, mentre Hera supera il target dei 3 milioni di clienti energy…

Leggi tutto…

Il gestore della rete gas nazionale ha ottenuto un finanziamento di 25 milioni di euro dalla Banca europea per gli investimenti per alcuni progetti nel campo della mobilità sostenibile a gas e biometano. Le risorse serviranno a realizzare 101 stazioni di rifornimento di gas naturale compresso e 9 di gas liquefatto e compresso in tutta Italia…

Leggi tutto…

L’AD Paolo Gallo ha presentato il nuovo Piano 2019-2025. Quattro i pilastri fondanti: sviluppo e ammodernamento della rete; digitalizzazione; sviluppo della rete di distribuzione gas in Sardegna; estensione della rete e del numero di utenze con l’acquisizione di altre realtà, in attesa che partano le gare per le concessioni …

Leggi tutto…