A Luigi Ferraris di Terna il premio Manager Utility 2018

«L’impegno profuso in Terna quale abilitatore verso un modello energetico sempre più sostenibile, efficiente, sicuro e innovativo». È questa la motivazione che ha premiato Luigi Ferraris, amministratore delegato del gestore della rete elettrica nazionale, con il premio Manager Utility 2018 – Energia. Premio che il numero uno di Terna ha ricevuto durante il XIX Workshop annuale di Agici e Accenture a Milano su Utilities, un patrimonio per la crescita del Paese – Quali politiche per accelerare gli investimenti, da Alessandro Garrone, vicepresidente esecutivo di ERG, uno de due vincitori dello scorso anno.

«Accolgo con grande soddisfazione questo prestigioso premio che rappresenta il riconoscimento dell’impegno mio e di Terna per rendere la rete elettrica sempre più efficiente, sicura e sostenibile – ha commentato Ferraris –. Il sistema elettrico rappresenta un fattore fondamentale e abilitante per lo sviluppo sostenibile della società e del territorio, e dovrà essere sviluppato attraverso investimenti volti alla sicurezza delle nostre collettività, da attuare con modalità nuove e innovative di collaborazione e dialogo. Siamo protagonisti di una transizione energetica che coinvolge tutto il settore e il vettore elettrico è uno degli strumenti essenziali per raggiungere i target fissati dal Piano Energia e Clima. Desidero condividere questo premio con tutti i miei collaboratori che ogni giorno con dedizione, passione e impegno lavorano affinché questo sia possibile».

Ferraris è amministratore delegato e direttore generale di Terna da maggio 2017.

In precedenza, ha fatto parte del Gruppo Enel, ricoprendo varie posizioni manageriali di primo piano, tra lee quali quella di Chief Financial Officer (CFO) del Gruppo, presidente di Enel Green Power, responsabile dell’area America Latina. Successivamente è stato CFO del Gruppo Poste Italiane, del quale ha guidato il processo di privatizzazione e quotazione in borsa. Ha iniziato la sua carriera in Pricewaterhouse e ha ricoperto diverse posizioni manageriali in importanti aziende industriali italiane e internazionali.


Leggi anche

L’intervento ha visto la posa di 5,5 km di linea interrata e il rinnovo di un tratto di rete aerea dell’estensione di un chilometro ed è stato realizzato con un investimento di un milione di euro. Rientra nelle opere del Progetto Resilienza che la società porta avanti in Toscana per rendere il sistema elettrico più resistente, automatizzato ed efficiente…

Leggi tutto…

Dalla fine dello scorso anno, ben 1200 i vecchi punti luce sostituiti con nuove lampade a led dalla società del Gruppo Hera nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’illuminazione cittadina. E con ottimi risultati: più di 380.000 kWh di energia elettrica risparmiata e oltre 200 tonnellate di CO2 in meno emesse in atmosfera. Entro fine estate saranno sostituite ulteriori 300 lampade, e altre 1200 nel primo semestre del 2020…

Leggi tutto…

La multiutility di Mantova lo scorso anno ha registrato la miglior performance di sempre, con il valore della produzione schizzato a 276,4 milioni di euro e utili per 17,5 milioni, come attestato dal bilancio 2018, appena approvato dall’assemblea dei soci. Presentato anche il nuovo Piano industriale 2019-2023 con investimenti previsti per 250 milioni di euro, con un particolare impegno sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione delle infrastrutture …

Leggi tutto…

A realizzarla sarà l’associazione temporanea di imprese, costituita da Varese Risorse, A2A Illuminazione Pubblica e Di Bella Costruzioni, che si è aggiudicata il bando da 30 milioni di euro e della durata di 6 anni. Questo prevede l’installazione di oltre 28.000 nuovi punti luce a Led, gestiti da remoto, che garantiranno un risparmio sui consumi energetici del 65% e la mancata emissione di 2400 tonnellate di CO2…

Leggi tutto…

La collaborazione ha l’obiettivo di promuovere la ricerca nel campo della sicurezza per accompagnare la transizione energetica in atto. Parte della partnership sarà focalizzata sulla sperimentazione di prototipi di Smart military district, distretti energetici intelligenti dove si può massimizzare l’efficienza, l’approvvigionamento da fonti sostenibili, l’autoconsumo e la gestione dei flussi energetici in tempo reale in un ambiente totalmente sicuro…

Leggi tutto…