A2A punta all’espansione del teleriscaldamento a Bergamo

Potenziare il servizio di teleriscaldamento a Bergamo. Con questo obiettivo A2A Calore e Servizi, la società che gestisce il sistema di distribuzione del calore nella città lombarda, ha siglato un accordo con Rea Dalmine per incrementare la quota di energia termica a disposizione.

Il progetto

Le due società hanno pianificato la conversione cogenerativa dell’impianto di termovalorizzazione di Rea Dalmine, di proprietà di Greenthesis Group, e la connessione alla rete cittadina presso il termovalorizzatore di via Goltara, con la realizzazione di un secondo stadio di pompaggio per permettere di gestire la portata crescente in rete e la massimizzazione del volume di accumulo. Un progetto che garantirà un incremento del 50% del calore disponibile in rete, che significherebbe un aumento in 5 anni di 2,6 milioni di metri cubi.

Per connettere l’impianto di Rea sarà inoltre necessario realizzare una dorsale di trasporto del calore per una lunghezza superiore ai 5 km in doppia tubazione, che attraverserà oltre che la città di Bergamo anche i comuni di Dalmine e Lallio.

Mentre per gestire la portata di rete prevista con la nuova connessione sarà realizzato un nuovo stadio di pompaggio presso l’impianto di via Goltara e un nuovo accumulatore di calore da 5000m3.

Nuove zone servite e vantaggi ambientali per il territorio

In questo modo sarà possibile allacciare alla rete ulteriori zone della città, come i quartieri di Colognola, Malpensata e San Tomaso, la zona dello stadio e di via Corridoni.

«Nel programma della nostra amministrazione abbiamo chiaramente fatto riferimento alla volontà di incrementare del 50% il teleriscaldamento in città – ha commentato l’assessore alla Pianificazione territoriale e mobilità del Comune di Bergamo, Stefano Zenoni -. Obiettivo che possiamo realizzare grazie a questo importante progetto realizzato con risorse già presenti sul territorio, in modo da avere un sistema sempre più integrato».

Importanti i vantaggi in termini ambientali garantiti dal progetto. L’attuale sistema teleriscalda una volumetria di 7 milioni di metri cubi, circa 200.000 in più rispetto al 2017, evitando 19.400 tonnellate di CO2 immesse in atmosfera ogni anno, alle quali se ne aggiungerebbero altre 14.500 tonnellate, grazie alla nuova connessione.


Leggi anche

Lo dice il report Teleriscaldamento e teleraffrescamento in Italia, alla sua prima edizione, realizzato dal Gse che fa il punto sulla diffusione della tecnologia sulla base dei dati del 2017. Circa 300 le reti presenti, con Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna in testa alla classifica delle volumetrie servite. Si diffonde anche il teleraffrescamento, 32 reti presenti…

Leggi tutto…

Al via il progetto REWARDheat, che coinvolge 28 partner europei, tra aziende energetiche, produttori di tecnologie e centri di ricerca, coordinato da Eurac Research di Bolzano, che ha come obiettivo di testare infrastrutture di distribuzione del calore innovative. Sostenuto da un investimento di 35 milioni di euro, metà dei quali finanziati dalla Commissione europea, e della durata di 4 anni, vedrà la realizzazione di 8 diverse reti in 8 differenti città …

Leggi tutto…

A2A Calore & Servizi ed Euroheat & Power/DHC + organizzano giovedì 7 Novembre dalle ore 9.00 alle ore 17.00 presso l’auditorium del Termovalorizzatore di via Malta 25/r a Brescia il Workshop PROGETTO EUROPEO TEMPO – “Ultimi sviluppi tecnologici sulla digitalizzazione nel teleriscaldamento e teleraffrescamento”…

Leggi tutto…

Anche il piccolo borgo medievale situato sulle colline metallifere senesi ha la sua rete di distribuzione del calore. Una rete tutta green, alimentata dall’energia geotermica proveniente dalla centrale Chiusdino 1 di Enel Green Power che, con Co.Svi.G., ha supportato il Comune nella realizzazione del progetto, portato a termine con un investimento di 8 milioni di euro …

Leggi tutto…

Le due realtà hanno siglato un’intesa per la cessione reciproca di infrastrutture, con l’obiettivo di rafforzarsi nei rispettivi core business. L’operazione, che sarà conclusa entro fine anno, prevede che Italgas ceda ad A2A Calore & Servizi il teleriscaldamento di Cologno Monzese (Milano). E che Unareti ceda a Italgas le attività di distribuzione gas gestite in sette comuni dell’alessandrino …

Leggi tutto…