Abbanoa: assegnata la gara per l’efficientamento della Gallura

Abbanoa ha assegnato la maxi-gara per efficientare il servizio idrico di 15 comuni della Gallura, la parte nord-orientale della Sardegna, che presentano alti tassi di dispersione. Ad aggiudicarsi la commessa, del valore di quasi 43 milioni di euro, è stata la spagnola Acciona Agua, società di ingegneria, costruzioni e infrastrutture di Madrid.

Il bando comprende tutti gli interventi finalizzati alla riduzione delle perdite di rete, in gran parte lavori di manutenzione e di sostituzione delle condotte esistenti ammalorate e di rifacimento degli allacci alle varie utenze. Una parte fondamentale del progetto, tuttavia, è costituita dalla distrettualizzazione, dalla digitalizzazione e dal monitoraggio delle infrastrutture. I lavori interesseranno le reti dei comuni di: Olbia, Tempio, Bosa, Budoni, Cabras, La Maddalena, Nuoro, Porto Torres, San Teodoro, Sassari, Selargius, Sestu, Siniscola, Sorso e Terralba.

 

50 milioni dal Pnrr

I progetti preliminari messi a punto definiti dai tecnici di Abbanoa si sono aggiudicati i 50 milioni di euro dei fondi Pnrr, attraverso il bando del ministero delle Infrastrutture. Un risultato importante per l’Isola, che da sola ha raccolto quasi il 20% dei 265 milioni di euro disponibili per il Mezzogiorno.

I tecnici dell’azienda avevano predisposto la documentazione per consentire allEgas, ente di governo d’ambito della Sardegna, di partecipare al bando come soggetto proponente. Successivamente, Abbanoa ha affidato i servizi tecnici relativi alla progettazione definitiva ed esecutiva. Abbanoa figura anche come soggetto attuatore e cofinanziatore con 3,9 milioni di euro aggiunti dai fondi del proprio bilancio.

 

Progetti che vengono da lontano

I lavori rientrano nel programma di ingegnerizzazione delle reti idriche che il gestore idrico sardo sta portando avanti negli ultimi anni. Uno studio approfondito delle reti che ha permesso di individuare le criticità da risolvere, partendo dalle reti che hanno livelli di perdite più elevati.

Le attività sono state finalizzate inoltre alla formulazione di protocolli, prescrizioni e soluzioni tecniche per l’efficientamento idraulico, energetico e gestionale delle reti di distribuzione. Il tutto partendo da rilievi in campo, ricerca perdite, modellazioni idrauliche di dettaglio delle infrastrutture


Leggi anche

Il gestore idrico della Basilicata ha siglato un Protocollo d’intesa con il GSE che mira a favorire la sostenibilità delle infrastrutture, attraverso interventi di efficientamento energetico e lo sfruttamento delle fonti rinnovabili. L’obiettivo è migliorare l’autonomia energetica del sistema, in modo da liberare risorse da investire per elevare ulteriormente la qualità del ciclo idrico in tutto il territorio….

Leggi tutto…

Proseguono i lavori di ATS nel Comune di Farra di Soligo, con un nuovo cantiere che attraverserà Via Canonica ed un tratto di Via Treviset lungo la Strada Provinciale. Il Gestore ha pianificato in quest’area un investimento di 250 mila euro, allo scopo di sostituire le tubature idropotabili datate e di allacciare alla rete della fognatura cento nuove famiglie. …

Leggi tutto…

La sostituzione di cinque chilometri di vecchie condotte con tubazioni nuove, l’installazione di 1300 contatori di ultima generazione e una rete idrica comunale che passa da 30 a 38 distretti, in modo da ridurre la durata e il numero dei guasti, limitando i disagi agli utenti. Questi sono alcuni dei risultati raggiunti da GORI a Torre del Greco grazie al progetto Azioni Per l’Acqua….

Leggi tutto…

Il gestore idrico della provincia di Udine ha definito i principali focus progettuali per l’anno in corso, che detteranno le politiche di investimento anche nei prossimi. Tra le priorità il rifacimento delle grandi dorsali idriche, l’abbattimento delle perdite e la digitalizzazione delle infrastrutture. Sempre quest’anno sarà completata la progettazione di una nuova dorsale idrica di 42 chilometri a beneficio della Bassa Friulana, in particolare delle località turistiche….

Leggi tutto…

Innovazione e attenzione all’ambiente hanno caratterizzato l’intervento condotto dal gestore per riqualificare una dorsale di 363 metri in località Colombara. Le vecchie condotte sono state sostituite con nuove tubazioni in polietilene corazzato e per la loro posa è stata scelta tecnologia no-dig, che ha permesso di condurre i lavori in modo rapido e senza creare disagi alla viabilità della strada Regionale 11….

Leggi tutto…