Abbanoa: fatturato a 345 milioni nel 2018

Su fatturato e ricavi, giù costi, reclami e disservizi. È positivo il bilancio relativo al 2018 approvato dall’assemblea dei soci di Abbanoa. Il gestore idrico sardo ha chiuso lo scorso anno con tutti gli indicatori in crescita, mentre la spesa è stata contenuta a fronte di un incremento del livello dei servizi. 

Il fatturato dell’ultimo esercizio è stato pari a 345,14 milioni di euro, con i ricavi che hanno superato quota 270 milioni, in crescita del 7,4% rispetto all’anno precedente, e l’utile pari a 4,875 milioni di euro.

Si consolida dunque il processo di ristrutturazione della società, dallo scorso anno guidata da Abramo Garau nel ruolo di amministratore unico. Consolidamento evidente anche dai costi operativi, pari a 184,32 milioni, attestatisi su livelli inferiori a quelli del 2002 (allora pari a 177,7 milioni che adeguati all’inflazione attuale sarebbero pari a 220 milioni). E ancora di più dai risultati del margine operativo di esercizio, positivo per 86 milioni di euro, con una differenza abissale in rapporto al 2002, quando con la somma delle precedenti gestioni il margine operativo di esercizio risultava in rosso per 66,5 milioni.

Inoltre, Abbanoa aumenta il livello dei servizi, come mostra anche la discesa dei reclami, passati dai 33.000 del 2009 a 14.000 nello scorso anno, ovvero pari allo 0,7% delle fatture emesse, che ammontano a oltre 2 milioni. Soprattutto, la società mostra di vincere la scommessa del “full cost recovery”, ovvero del servizio che si regge sulla tariffa. L’azienda gestisce in totale 46 grandi acquedotti lunghi complessivamente 4300 chilometri, 7700 chilometri di reti idriche urbane, 360 impianti di depurazione fognaria, 6600 chilometri di reti fognarie, 1800 impianti di sollevamento e 46 potabilizzatori, a servizio di 721.996 utenze. Altro dato rilevante dell’ultimo esercizio, l’accordo raggiunto con la Banca europea per gli investimenti (Bei), che stanzierà un finanziamento da 200 milioni di euro per investimenti nel servizio idrico integrato nell’Isola. Un risultato che porta il masterplan degli investimenti di Abbanoa per i prossimi anni complessivamente a 800 milioni di euro.


Leggi anche

I lavori riguardano il rifacimento della condotta acquedottistica situata in località Agugliana. Il progetto iniziale interessava un tratto di 2,5 chilometri, che è stato esteso di ulteriori 1,5 chilometri, grazie al risparmio sui costi dell’intervento in fase di gara. Compreso nell’opera, per un costo complessivo di 750.000 euro, anche l’ampliamento di un serbatoio …

Leggi tutto…

Il gestore idrico della provincia di Brescia ha presentato il progetto messo a punto per potenziare le infrastrutture della capitale della Franciacorta: 7 milioni di investimenti e due anni di lavoro per estendere la rete fognaria in tutte le frazioni, dove vive circa un terzo dei residenti, e rinnovare l’acquedotto nel centro storico…

Leggi tutto…

I bandi riguardano il potenziamento delle reti idriche e fognarie e degli impianti di depurazione; prevedono, inoltre, investimenti in innovazione. Tra gli interventi più significativi il progetto Smart Meter, con i primi 240.000 misuratori da installare nelle province di Taranto e Brindisi, per un importo a base d’asta di 21,2 milioni di euro, e i lavori di manutenzione straordinaria all’impianto di sollevamento fogna di Torre del Diavolo, alla periferia Sud di Bari …

Leggi tutto…

Cinque incontri organizzati da Water Alliance-Acque di Lombardia e ANCI Lombardia, per tracciare una strategia condivisa sul futuro dell’oro blu insieme ad ARERA, Regione Lombardia, Istituto Superiore di Sanità e tutti i principali stakeholder del settore…

Leggi tutto…

La tecnica, di origine israeliana, consente di sigillare le perdite nelle reti idriche evitando scavi, attraverso l’inserimento nelle tubazioni di un Pig Train, un sistema brevettato e composto da due elementi semi-fluidi: un gel (il Pig) e una sostanza sigillante di origine alimentare che può chiudere perdite fino a 3000 litri/ora. L’intervento è stato eseguito a Introbio, su un tratto di oltre 300 m …

Leggi tutto…