Abbanoa: nuove reti idriche per Arzachena

Pronta la gara d’appalto per la realizzazione di circa 3,5 chilometri di nuove condotte idriche nel comune di Arzachena. È infatti arrivata l’approvazione al progetto definitivo esecutivo da parte dell’Ente di Governo d’Ambito della Sardegna che consente ad Abbanoa di procedere con l’indizione del bando.

Gli interventi programmati riguardano le frazioni Cannigione, Baia Sardinia e Porto Cervo del territorio del comune della provincia di Sassari. Prevedono opere volte all’efficientamento idraulico, energetico e gestionale delle reti idriche di distribuzione. Il valore dei lavori è di 1,2 milioni di euro, finanziato tramite il Fondo europeo per lo Sviluppo e la Coesione FSC, destinato a interventi per la tutela del territorio e delle acque di competenza del ministero dell’Ambiente.

 

Ad Arzachena si lavora già da tempo

Non è la prima volta che Abbanoa interviene sulle infrastrutture idriche di Arzachena. Il gestore idrico negli ultimi anni ha effettuato diversi interventi per la sostituzione di tratti di rete soggetti a frequenti rotture e per la dismissione di condotte in materiali ormai superati con tubazioni moderne in ghisa sferoidale, materiale che garantisce la migliore tenuta.

 

Il progetto Reti intelligenti

Arzachena è anche tra i primi trenta comuni della Sardegna dove si sta portando avanti il progetto Reti intelligenti, che punta a una drastica riduzione delle perdite di rete. Il piano si svolge a partire da un’indagine sulla rete ammalorata con installazione di misuratori portatili per l’esecuzione di prove idrauliche diurne e notturne e con ispezioni mirate.

Alla fase di monitoraggio segue la “diagnosi”, ovvero la definizione delle criticità e delle cause di malfunzionamento della rete. Da qui le prescrizioni sempre più evolute e dettagliate per le soluzioni tecniche ottimali da adottare, tra le svariate combinazioni possibili (installazione di valvole regolatrici, sostituzione delle condotte, ecc.), per efficientare l’infrastruttura dal punto di vista idraulico, energetico e gestionale.

 

La strategia di Abbanoa

La strategia di Abbanoa prevede un cambiamento radicale del tradizionale paradigma di intervento, che consiste nel concentrare gli sforzi per rendere intelligenti le reti esistenti agendo sulle cause che generano le dispersioni. In primo luogo, gli sbalzi di pressione e la presenza di aria nelle condotte. La seconda fase del processo di ingegnerizzazione prevede interventi quali ammodernamento ed efficientamento di opere esistenti e lavori di sostituzione massiva di condotte e allacci. Ed è proprio in questa fase che si inserisce il nuovo appalto.

 


Leggi anche

Questo webinar esplorerà le misure adottate per proteggere il patrimonio culturale conservato nella Biblioteca Nazionale e nei complessi religiosi e museali di Santa Croce, a Firenze, dall’impatto dei cambiamenti climatici….

Leggi tutto…

Sono due i progetti presentati dal gestore idrico di 76 comuni tra le province di Napoli e Salerno al bando del Piano e ammessi ai finanziamenti. Il primo riguarda il potenziamento dell’impianto di Nocera Superiore, che riceverà 10 milioni di euro. Il secondo, finanziato con 8 milioni, riguarda invece la realizzazione di un polo integrato di valorizzazione energetica e riduzione dei fanghi presso il depuratore di Scafati…

Leggi tutto…

Nonostante gli aumenti di materie prime e di energia, il gestore idrico del lato veronese del Garda conferma il programma di interventi previsto nel Piano degli Interventi che si concluderà proprio nel 2023. 28 milioni sono destinati al potenziamento dei sistemi fognari, circa 5 alla depurazione e oltre 7,6 a rendere più efficienti le reti idriche. Tra le grandi opere che l’azienda sta realizzando il Collettore del Garda, fondamentale per la salvaguardia del Lago …

Leggi tutto…

È stato fissato al prossimo 24 febbraio il termine per partecipare alla gara per la realizzazione della nuova infrastruttura che garantirà sicurezza nell’approvvigionamento di acqua potabile a 130.000 abitanti di 50 comuni situati nella Valle Orco, Eporediese, Canavese e Calusiese. Un’opera da 254 milioni di euro, che prevede la posa di circa 140 chilometri di condotte e la costruzione di un nuovo impianto di potabilizzazione…

Leggi tutto…

La società del Gruppo A2A si è aggiudicata il bando per la fornitura e installazione di un sistema di telelettura con rete LoRaWAN per il gestore idrico di Napoli. L’opera vedrà anche l’installazione di 30.000 smart meter idrici ed è parte del progetto ABC 4 Innovation, con il quale ABC ha ottenuto un finanziamento di 27 milioni per l’ammodernamento e la digitalizzazione dell’infrastruttura e la riduzione delle perdite …

Leggi tutto…