Accadueo 2018: i seminari IWS tratteranno case histories di successo per il mercato delle water utilities


Si tratta di una scelta strategica per aziende complementari fra loro che hanno in comune l’avere il mercato dell’acqua come core business (da qui l’hashtag #watercare che circola sui social network) e che, in particolare, forniscono un servizio idrico integrato occupandosi di reti di drenaggio urbano, reti di acqua potabile, impianti di depurazione e potabilizzazione, nonché telecontrollo quale attività trasversale.

Soluzioni, particolarmente apprezzate dal mercato delle water utilities, che rispondono agli standard generali richiesti dai macro-indicatori per acquedotto (M1-M2-M3), fognatura (M4) e depurazione (M6), che hanno spinto le aziende della rete ad andare oltre la presenza congiunta ad Accadueo, per organizzare dei seminari IWS incentrati su case histories di successo sui temi posti riguardanti i macroindicatori.

Il 17-18 e 19 ottobre saranno quindi per Accadueo tre giorni di incontri e di seminari IWS che si svolgeranno presso la gallery dei padiglioni 21-22 della Fiera di Bologna e che vedranno la partecipazione, come relatori, di tecnici e dirigenti delle water utilities italiane (fra cui AcegasApsAmga, Acque Bresciane, Alto Trevigiano Servizi, Gruppo CAP, Gruppo HERA, Metropolitana Milanese, Piave Servizi, SMAT, Tea Acque) che presenteranno case histories di successo realizzate proprio grazie alla collaborazione con le aziende della rete d’impresa IWS .


Per il programma completo e per registrarsi all’evento per cui sono in fase di richiesta i Crediti Formativi Professionali rilasciati dall’Ordine degli Ingegneri: http://www.serviziarete.it/seminari-iws-ad-h2o-2018/


Leggi anche

La conferenza dei servizi ha approvato il progetto esecutivo presentato dal gestore del servizio idrico della provincia di Caltanissetta per ammodernare il sistema fognario della contrada Noce di Marianopoli. Progetto che prevede la sostituzione di circa 400 metri del collettore esterno e il potenziamento della rete fognaria con il rifacimento di tutti gli allacci …

Leggi tutto…

È il progetto di Alto Trevigiano Servizi e Comune di Treviso. Il centro sarà realizzato in 18 mesi, nell’area del depuratore, di recente sottoposto dal gestore a un’importante opera di efficientamento energetico. Si estenderà su 300 metri quadri e sarà a disposizione degli atenei del territorio per lo studio degli impatti ambientali, del miglioramento dell’ecosistema e dei fattori di inquinamento e della loro riduzione …

Leggi tutto…

Il Comune beneventano ha avviato la procedura aperta per l’aggiudicazione dei lavori di adeguamento di un tratto di collettore fognario, degli allacci degli scarichi delle utenze e per la costruzione di un impianto di depurazione in contrada Curso. Il bando, formulato secondo l’offerta economicamente più vantaggiosa, ha un valore di 2,1 milioni di euro…

Leggi tutto…

Appuntamento lunedì 8 luglio allo Spazio Arte di Sesto San Giovanni con l’incontro aperto al pubblico che inaugura il nuovo step del percorso di coinvolgimento degli stakeholder locali. L’evento sarà l’occasione per presentare i comitati dei cittadini, i Residential Advisory Board, organismi che avranno il compito di rappresentare un organo consultivo, di monitoraggio e di scambio informazioni nell’ambito di tutte le scelte e le fasi del progetto. …

Leggi tutto…

La società, che gestisce il servizio idrico in oltre cento comuni friulani, sta procedendo con la chiusura di alcuni piccoli impianti per convogliare i reflui su grandi depuratori più avanzati ed efficaci. In tale quadro si situa il nuovo lotto di lavori, da un milione di euro, per la costruzione di una serie di collegamenti fognari che consentiranno di dismettere il depuratore di Mereto di Tomba e San Marco, convogliando le acque reflue nell’impianto del comune limitrofo di Codroipo …

Leggi tutto…