Accordo per lo scambio di asset tra Italgas e A2A

Rafforzare i rispettivi core business attraverso uno scambio di asset. Ha questo obiettivo l’accordo siglato tra Italgas e A2A, che prevede la reciproca cessione di alcune infrastrutture.

Più nel dettaglio, in base all’intesa che sarà perfezionata entro fine anno, Italgas Reti, la società del Gruppo Italgas che gestisce le reti di distribuzione gas si impegna a cedere ad A2A Calore & Servizi, l’azienda del gruppo A2A attiva nel settore del teleriscaldamento, l’insieme delle attività di teleriscaldamento attualmente gestite nel comune di Cologno Monzese (Milano). Si tratta di un sistema costituito da una rete di trasporto e distribuzione del calore dell’estensione complessiva di 8 chilometri, che serve 52 sottostazioni di scambio termico con vendite di calore per circa 26,1 GWh annui.

Contestualmente, Unareti, la società per i servizi a rete di A2A, cederà a Italgas le attività di distribuzione del gas naturale gestite in sette comuni appartenenti all’Atem Alessandria 4: Castelnuovo Scrivia, Pecetto di Valenza, Bassignana, Rivarone, Guazzora, Montecastello e Pietra Marazzi. Le reti in questo caso hanno un’estensione complessiva di oltre 140 chilometri e servono circa 4200 utenze.

«L’operazione ci consente di cedere un’attività per noi secondaria a vantaggio del core business del Gruppo e, grazie all’acquisizione di ulteriori sette reti di distribuzione, di rafforzare la nostra presenza in una regione storica, quale il Piemonte, portando al 15% la quota di mercato detenuta nell’Atem di Alessandria 4», ha commentato l’amministratore delegato di Italgas, Paolo Gallo.

Molto soddisfatto dell’accordo anche Valerio Camerano, amministratore delegato del Gruppo A2A. «Questo accordo rappresenta un passo avanti coerente con le scelte di sviluppo e focalizzazione tracciate dal nostro Piano industriale, un ulteriore tassello in termini di economia circolare e sostenibilità – ha affermato in una nota -. Il teleriscaldamento, campo nel quale siamo tra le maggiori realtà, con oltre 40 anni di esperienza nelle aree di Milano, Brescia e Bergamo, rappresenta una valida risposta alla salvaguardia della qualità dell’aria delle nostre città, a vantaggio dei cittadini e dei territori».


Leggi anche

La società ha portato al 10% il livello di idrogeno in volume immesso nella sua infrastruttura a Contursi, in provincia di Salerno. L’operazione fa seguito alla sperimentazione avviata ad aprile che comprende la fornitura diretta di una miscela di gas e idrogeno a due realtà industriali del territorio. Un altro passaggio cruciale verso lo sfruttamento di un combustibile che potrà avere un ruolo chiave nel processo di decarbonizzazione…

Leggi tutto…

Questo il nuovo nome della realtà nella quale sono confluite le attività di distribuzione acqua e gas del gruppo Acsm Agam, dopo la fusione tra Acsm Agam reti gas acqua e Lario Reti Gas. La società gestisce oltre 2650 chilometri di rete nelle province di Varese, Como, Monza, Lecco e Treviso e più di 1700 chilometri di infrastrutture idriche in 37 comuni nelle province di Varese e Como…

Leggi tutto…

Assegnata a Italgas la gara per la distribuzione gas nell’Atem Valle d’Aosta, che comprende 74 comuni e circa 20.000 punti di riconsegna. La società ha superato le concorrenti Megareti ed Energie des Alpes grazie a un’offerta che prevede il raddoppio della rete, attualmente di 350 km, e del numero delle utenze e diversi interventi di innovazione tecnologica su tutta l’infrastruttura…

Leggi tutto…

Avviata a fine luglio, la partnership tra i due gruppi è stata perfezionata a fine 2019. Frutto dell’operazione, insieme al riassetto delle attività di distribuzione gas delle due realtà, la nascita di EstEnergy, che si occuperà della vendita di gas ed elettricità in Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Lombardia e con oltre un milione di clienti rappresenta il maggior operatore energy del Nord Est …

Leggi tutto…

Con la firma del contratto di servizio giunge a conclusione definitiva l’iter per la prima gara per la concessione del servizio fatta con il metodo degli Atem. Servizio che interessa 49 comuni della prima e seconda cintura del capoluogo piemontese per 12 anni, che Italgas si era aggiudicato lo scorso aprile con un’offerta di 200 milioni e un programma di investimenti che prevede, tra l’altro, il rinnovo di 180 km di rete e la posa di altri 150 km di nuove condotte…

Leggi tutto…