Accordo tra Abbanoa e Smat Torino per efficientare gli impianti di potabilizzazione in Sardegna


L’obiettivo è potenziare e rendere più efficienti gli impianti di potabilizzazione del Nord Sardegna e del resto dell’isola. A cominciare da quello dell’Agnata, alimentato dall’invaso del Liscia e al servizio di Olbia e dei comuni della bassa Gallura. È lo scopo della collaborazione stretta da Abbanoa con Smat Torino, seconda società in Italia per valore di produzione nel campo dei servizi idrici integrati.

Collaborazione suggellata da un accordo che prevede il supporto tecnico e tecnologico sull’attività di potabilizzazione. Avvalendosi della collaborazione di Smat, Abbanoa ha infatti avviato un check up completo degli impianti che toccherà nove potabilizzatori nel Nord dell’isola, per estendere poi l’attività a tutti i potabilizzatori della Sardegna. L’obiettivo dei diversi team di tecnici all’opera, “sarà intraprendere tutte le azioni necessarie per efficientare gli impianti”, spiega una nota di Abbanoa. Gli esperti piemontesi hanno già visitato il potabilizzatore dell’Agnata, accompagnati dall’amministratore unico di Abbanoa, Alessandro Ramazzotti, e dal direttore generale, Sandro Murtas.

Complessivamente i potabilizzatori in esercizio sono 45, di cui 11 nel Nord Sardegna. Abbanoa li gestisce in proprio dal 2010. L’impianto dell’Agnata è stato il penultimo a passare sotto la gestione di Abbanoa, nel maggio 2010. “Aumenti generalizzati dei consumi (con l’aumento delle presenze in estate si intensifica l’attività di potabilizzazione, l’antropizzazione del territorio e le condizioni climatiche in continuo mutamento – spiega in una nota Abbanoa – hanno richiesto modifiche tecnico-gestionali negli impianti di potabilizzazione e oggi pongono Abbanoa davanti alla sfida del potenziamento e dell’ammodernamento in vista del salto tecnologico. Impiegare nuove tecnologie di trattamento e adottare tecniche di gestione degli impianti che ottimizzino il funzionamento è quindi la strada maestra”.

L’isola non ha risorse proprie e deve potabilizzare l’85% dell’acqua immessa in rete e proveniente dai bacini artificiali, con costi altissimi, resi ancora più gravosi dal livello di dispersione. “Per fronteggiare questa situazione Abbanoa sta anche portando avanti un’azione di adeguamento degli impianti esistenti”, chiarisce il gestore del servizio idrico. Che spiega, infine, la provenienza delle acque in Sardegna. “Le acque di superficie accumulate negli invasi hanno garantito, nel 2014, una produzione di risorsa idrica pari a circa 252 milioni di metri cubi – scrive Abbanoa – Esiste un minimo prelievo di acque sotterranee che, con esclusione di alcuni sistemi sorgentizi di origine carsica e di alcuni campi pozzi, sono costituiti da oltre un centinaio di piccole sorgenti e pozzi: il prelievo annuo da questo tipo di acque non supera però i 50 milioni di metri cubi e la loro capacità di produzione è legata agli andamenti climatici”.

 


Leggi anche

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Piani di riassetto e performances RQTI: il monitoraggio reti fognarie quale strumento operativo”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Gruppo CAP sulla strada della sostenibilità: progettati i primi due cantieri green”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Scelta del materiale per la realizzazione delle condotte in pressione di collegamento nell’ambito della riconfigurazione di un sistema di collettamento fognario e depurativo”
Per saperne di più… …

Leggi tutto…

La gara indetta dal Commissario Straordinario Unico per la depurazione permetterà la raccolta dei reflui nelle aree ancora prive di rete e di collettarli al depuratore. Il bando ha una base di asta di 7,2 milioni di euro e prevede la posa di 18 chilometri di condotte in polietilene da completare in 720 giorni. L’infrastruttura consentirà alla cittadina di uscire dalla procedura di infrazione comunitaria…

Leggi tutto…

Vorresti usare un’immagine satellitare su un’area di tuo interesse. Ma come scegliere quella giusta e acquistarla al prezzo giusto senza impazzire tra cataloghi, specifiche tecniche e listini? Oggi c’è un nuovo modo semplice e flessibile per acquistare le immagini satellitari più adatte per te, in tempi rapidi, e con il supporto costante di un esperto: Si chiama ImageryPack….

Leggi tutto…