Accordo tra “Umbria Digitale” e “Open Fiber” per la banda larga in Umbria


“Umbria Digitale” (società in house di Regione Umbria) e “Open Fiber” hanno siglato un protocollo d’intesa per la realizzazione di una rete in fibra ottica sull’intero territorio umbro, per consentire a cittadini ed imprese di beneficiare dei vantaggi della banda larga. La fibra ottica verrà portata in modalità fiber to the home (Ftth) e sarà in grado di supportare velocità di trasmissione fino a 1 Gbps, sia in download che in upload, consentendo pertanto il massimo delle performance.
“Open Fiber” è già attiva sul territorio umbro. Perugia è la prima città italiana interamente cablata dalla società che, inoltre, si è aggiudicata il secondo bando “Infratel”, che prevede la realizzazione della rete in fibra ottica nelle aree periferiche a fallimento di mercato (cluster C e D) della regione. Nell’ambito del protocollo, “Open Fiber” ha sottoscritto anche una convenzione con il Comune di Terni per il cablaggio di 40.000 unità immobiliari (tra famiglie e imprese) entro 18 mesi dall’avvio dei lavori, previsto a breve.
“Open Fiber” poserà circa 23.000 chilometri di fibra ottica, con un investimento complessivo di circa 14 milioni di euro. L’accordo stabilisce le modalità ed i tempi di scavo e ripristino per la posa della fibra ottica. Dove possibile, la società utilizzerà cavidotti ed infrastrutture di rete sotterranee già esistenti, per limitare il più possibile l’impatto degli scavi e gli eventuali disagi per la comunità. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative sostenibili ed a basso impatto ambientale.
«Questo accordo è particolarmente importante perché assicurerà, a breve, la copertura in fibra ottica della città di Terni andando così a confermare il programma promosso dalla Regione rispetto al cablaggio dell’intero territorio regionale a partire dai due capoluoghi di provincia» ha commentato il vice presidente di Regione Umbria Fabio Paparelli.


Leggi anche

Lauriola è stato scelto tra i membri di parte pubblica del CdA dell’azienda, che gestisce il servizio idrico nel Lazio Meridionale, per occupare il posto lasciato vacante a seguito della scomparsa di Giuseppe Addessi. A completare il consiglio di amministrazione è stato chiamato Donato Madaro, che in passato ha ricoperto diversi ruoli legati alla gestione dei servizi pubblici…

Leggi tutto…

Sono i due pilastri del bando lanciato da Uncem, l’Unione dei comuni e degli enti montani del Piemonte per favorire investimenti e sperimentazioni nelle “terre alte”. L’obiettivo è fare delle aree montane, finora per lo più considerate zone da fruire occasionalmente per turismo, territori dove fare impresa e innovazione, sfruttando le opportunità dell’industria 4.0 …

Leggi tutto…

A dotare il capoluogo umbro di una nuova illuminazione pubblica sarà la società parigina Citelum. La convenzione, della durata di 9 anni, comprende la gestione del servizio e tutte le attività di manutenzione, compreso l’ammodernamento degli oltre 30.000 punti luce e di più di 1.300 quadri elettrici, e garantirà un risparmio complessivo per le casse comunali di 2,1 milioni…

Leggi tutto…

Nuova scadenza per la procedura aperta per l’affidamento della Progettazione, implementazione e manutenzione del sistema ERP di BrianzAcque basato su Oracle E-Business Suite Release 12. Il nuovo termine per il ricevimento dell’offerta è fissato per il 13 febbraio 2017 alle ore 12 al posto di 24 gennaio 2017 ore 12…

Leggi tutto…

L’adozione delle metodologie e delle regole del project management e di un’apposita struttura, il project management office, si è rivelato un fattore cruciale nell’evoluzione della società, guidandone il processo di rinnovamento, supportando l’innovazione tecnologica e assicurando una più efficiente pianificazione del lavoro e l’ottimizzazione dei processi …

Leggi tutto…