Acea Ato 2: pronto il progetto per Castel di Guido a Roma

Acea Ato 2 sta ultimando il progetto esecutivo per realizzare le infrastrutture idriche e fognarie a servizio di Castel di Guido, quartiere dell’estrema periferia Ovest di Roma. Un’opera di urbanizzazione attesa da tempo dai residenti del quartiere che permetterà di dotare l’area delle indispensabili infrastrutture, delle quali potranno usufruire oltre 120 utenze.

Il progetto esecutivo, una volta completato, potrà andare in gara già il prossimo mese di settembre: l’amministrazione comunale della Capitale ha anticipato la volontà di dichiararlo di pubblica utilità, accelerando così tutto l’iter.

Il valore complessivo dell’intervento studiato dal gestore idrico di Roma e di altri 111 comuni della sua provincia si aggira sugli 8,5 milioni di euro. La gara sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, e le imprese si sfideranno sulla tempistica di realizzazione, prevista in circa 20 mesi. Considerando i 5-6 mesi necessari per la gara, le nuove reti saranno pronte, dunque, fra due anni.

Scendendo più nel dettaglio dei lavori, questi prevedono la posa delle due reti, che si svilupperanno in parallelo tra loro. La rete idrica sarà costituita da circa 7 chilometri, mentre quella fognaria avrà un’estensione di oltre 8 chilometri e sarà costituita da tubazioni del diametro di 300 mm.


Leggi anche

Azienda gardesana servizi ha pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea il bando per la progettazione definitiva del collettore per la sponda veronese. La base d’appalto è di oltre 900.000 euro, e l’aggiudicatario avrà 6 mesi per sviluppare il progetto, con l’obiettivo di avviare i lavori per il prossimo anno. A breve anche il bando di Garda Uno per i lavori sulla sponda bresciana…

Leggi tutto…

Promosso da Utilitalia, l’accordo è stato sottoscritto da 12 aziende di Molise, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna, per creare uno spazio di confronto e programmazione comune, favorire lo scambio di buone pratiche e affrontare le problematiche emergenti. Verranno creati gruppi di lavoro su diversi temi, dallo sviluppo delle infrastrutture all’accesso ai fondi Ue, dalla gestione del personale all’efficientamento di reti e impianti…

Leggi tutto…

I lavori, del valore di 2 milioni di euro, riguardano il potenziamento dell’impianto, la cui capacità di trattamento sarà portata a 9.730 abitanti equivalenti. L’intervento fa parte del piano di ammodernamento della depurazione della provincia di Foggia, dove l’azienda ha investito negli ultimi tre anni oltre 17 milioni e ha in programma opere al 2021 per oltre 33 milioni …

Leggi tutto…

Firmata la determina per la gara per la progettazione dei lavori che consentiranno di completare l’infrastruttura che garantirà l’approvvigionamento di tutto l’oristanese. L’opera prevede la posa di 45 km di condotte, per un investimento di 12 milioni di euro, suddivisa in due lotti: uno per la condotta di alimentazione delle zona costiera del Sinis, l’altro il potenziamento del ramo sud …

Leggi tutto…

È fissato al prossimo 19 gennaio il termine per la presentazione delle domande per gli interventi di adeguamento dell’impianto di località Pantano. L’importo complessivo del bando è di oltre 4,8 milioni di euro, e prevede una serie di lavori che riguarderanno sia la linea acque sia la linea fanghi, portando la capacità di trattamento a 34.000 abitanti equivalenti…

Leggi tutto…