AcegasApsAmga: lavori a tempo di record a Trieste grazie al no-dig


È un esempio di buone pratiche l’intervento con il quale in meno di due settimane lavorative i tecnici di AcegasApsAmga hanno risanato un tratto di condotta idrica dell’estensione di 240 metri lungo le rive di Trieste.
Grazie alla distrettualizzazione dell’infrastruttura, al telecontrollo e alla gestione informatizzata del sistema idrico, i tecnici hanno potuto monitorare la rete, localizzare e definire le perdite reali della tubazione, riuscendo così a programmare i lavori di sostituzione delle condotte. Sostituzione che è avvenuta attraverso l’impiego di una tecnica no-dig, in modo da ridurre le opere di scavo e i tempi di realizzazione.
Per l’operazione sono stati effettuati 4 scavi lungo le rive per ricollegare gli allacciamenti che insistevano sulla vecchia condotta. Successivamente, è stato sfilato dal tubo di ghisa già esistente la vecchia condotta, risalente agli anni Novanta, immediatamente sostituita con una nuova tubazione in polietilene multistrato, con all’interno dei fogli di alluminio per prevenire e proteggere da eventuali infiltrazioni di acqua di mare.
L’intervento, effettuato senza interrompere il servizio alle utenze, grazie all’inserimento di un bypass che ha garantito la continuità della distribuzione dell’acqua, si inserisce nel piano di interventi che l’azienda porta avanti per ridurre gli sprechi della preziosa risorsa e tutelarne la qualità.


Leggi anche

Una classe dell’Istituto per Tecnici Geometri Mosè Bianchi di Monza ha visitato il cantiere di Seregno dove il gestore del servizio idrico dei comuni della provincia di Monza e Brianza sta portando avanti la riqualificazione di un tratto di 2,5 km di collettore fognario con la tecnica del relining. Un’iniziativa parte della collaborazione tra l’istituto e il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza per far conoscere ai progettisti di domani le tecnologie trenchless…

Leggi tutto…

A metà marzo Legambiente aveva segnalato la presenza di rivoli maleodoranti lungo un tratto della rete che scorre lungo le sponde del fiume Lambro, nel cuore della città. Dopo una campagna di video ispezioni ad hoc, il gestore ha deciso di intervenire sulle condotte ammalorate, riqualificandole con la tecnica del relining, per ripristinarne la piena funzionalità idraulica e strutturale …

Leggi tutto…

Risanamento del Collettore Sud: Seregno come Berlino. In azione un bypass fognario aereo di quali 300 metri. Lavori già al 25%

Leggi tutto…

La società ha avviato l’intervento per la sostituzione di un tratto di condotta fognaria a valle di uno scolmatore. I lavori prevedono anche l’attraversamento della strada provinciale 342 dove, per non bloccare il traffico veicolare, la nuova condotta sarà posata con la tecnica dello spingitubo. Le opere, che prevedono anche la costruzione di un nuovo scolmatore, saranno concluse in 90 giorni …

Leggi tutto…

L’azienda ha avviato una serie di verifiche lungo il tratto di rete che scorre nei pressi del fiume Lambro, nel cuore della città, dopo una segnalazione di Legambiente in merito alla presenza di rivoli maleodoranti. Al termine della videoispezione si procederà con la progettazione dell’intervento che sarà eseguito con la tecnica del relining per ridurre al minimo l’impatto su un’area ad alta frequentazione …

Leggi tutto…