Acqualatina: microtunnelling per la rete fognaria di Cisterna Latina


Entrano nella fase conclusiva i lavori di risanamento e ampliamento della rete fognaria portati vanti da Acqualatina nel comune di Cisterna di Latina. Lavori, che hanno preso il via un anno fa e che interessano la rete di raccolta dei reflui, per un totale di circa 2,9 chilometri, dei quartieri C8 e C9.
L’ultimo tratto dell’intervento interessa il tratto di rete tra Via Monti Lepini a Via De Nicola e prevede anche la posa della nuova rete in corrispondenza dell’attraversamento del Fosso Cisterna. Il tracciato delle nuove condotte prevede anche l’attraversamento sotterraneo della linea ferroviaria Roma-Formia e della Via Appia. Interventi questi ultimi che saranno realizzati con l’impiego di una tecnologia no-dig, ovvero senza scavo a cielo aperto, in modo da ridurre tempi e costi dei lavori e arrecare meno disagio alla popolazione. Nello specifico, verrà utilizzata la tecnica del microtunnelling, che consiste nel fare avanzare le tubazioni a spinta all’interno di una microgalleria realizzata da una particolare testa d’avanzamento, a testa fresante, guidata dall’esterno.
Inoltre, il gestore del ciclo idrico provvederà anche all’ammodernamento della rete idrica in una delle principali strade cittadine, Via Marconi, nell’ambito di un più ampio progetto di recupero delle perdite di rete attivo su tutto l’Ato4 Lazio. Questi ultimi lavori, pur non compresi nel contratto di appalto originale, sono stati inseriti successivamente in quanto ritenuti necessari e complementari a quelli preventivati e in corso sulla rete fognaria, vista la fatiscenza della rete idrica esistente soggetta a forti perdite. Nello specifico verranno sostituiti 900 metri dell’obsoleta rete e sarà effettuata la completa bonifica degli allacci di tutte le utenze.


Leggi anche

A metà marzo Legambiente aveva segnalato la presenza di rivoli maleodoranti lungo un tratto della rete che scorre lungo le sponde del fiume Lambro, nel cuore della città. Dopo una campagna di video ispezioni ad hoc, il gestore ha deciso di intervenire sulle condotte ammalorate, riqualificandole con la tecnica del relining, per ripristinarne la piena funzionalità idraulica e strutturale …

Leggi tutto…

Risanamento del Collettore Sud: Seregno come Berlino. In azione un bypass fognario aereo di quali 300 metri. Lavori già al 25%

Leggi tutto…

La società ha avviato l’intervento per la sostituzione di un tratto di condotta fognaria a valle di uno scolmatore. I lavori prevedono anche l’attraversamento della strada provinciale 342 dove, per non bloccare il traffico veicolare, la nuova condotta sarà posata con la tecnica dello spingitubo. Le opere, che prevedono anche la costruzione di un nuovo scolmatore, saranno concluse in 90 giorni …

Leggi tutto…

L’azienda ha avviato una serie di verifiche lungo il tratto di rete che scorre nei pressi del fiume Lambro, nel cuore della città, dopo una segnalazione di Legambiente in merito alla presenza di rivoli maleodoranti. Al termine della videoispezione si procederà con la progettazione dell’intervento che sarà eseguito con la tecnica del relining per ridurre al minimo l’impatto su un’area ad alta frequentazione …

Leggi tutto…

L’intervento interessa un tratto di condotte in cemento-amianto della lunghezza di 1,4 chilometri che scorre sotto via Munerati, nella zona nord della città. Una porzione di rete in grave stato di ammaloramento causa di continui disagi alla sede stradale, ai residenti e alle attività dell’area. I lavori saranno realizzati in 90 giorni con un investimento di 680.000 euro…

Leggi tutto…