Acque del Chiampo investirà 60 milioni nei prossimi quattro anni


È di 60 milioni di euro il piano degli investimenti per il quadriennio 2016-2019 di Acque del Chiampo, la società di Arzignano (Vicenza) che gestisce il servizio idrico integrato in dieci comuni della Valle del Chiampo. Presentato dall’amministratore unico della società, Alberto Serafin, da Fabrizio Contin dello Studio Contin che lo ha redatto e dal presidente del Consiglio di Bacino, sindaco di Arzignano, Giorgio Gentilin, il piano destina 45 milioni di euro al civile e 15 milioni di euro al settore industriale, che diventano 38 milioni nei prossimi 6 anni. Investimenti che comprendono anche le spese per la fase progettuale dell’impianto termico per il trattamento dei fanghi, sul quale sta lavorando la commissione tecnica, in collaborazione con l’università di Trento e l’università di Padova, per definire requisiti dell’impianto, modalità e anche iter amministrativo, in un percorso condiviso con i sindaci soci di Acque del Chiampo e con la consulta degli utenti industriali.
Nel 2016 sono previsti investimenti per quasi 15 milioni di euro, di cui 4,5 milioni circa nell’impianto di depurazione di Arzignano, oltre 3,7 milioni nell’acquedotto civile e 3,4 milioni nella fognatura civile. E la società ha già dato il via, inserito nel piano industriale, a un importante intervento di 12 milioni di euro per la realizzazione dell’impianto di ozonizzazione per il trattamento dell’acqua.
A fronte degli investimenti nei prossimi 4 anni, ha già fissato gli aumenti delle tariffe. Per gli utenti della depurazione e fognatura industriale è previsto un incremento del 5% dal 1° luglio 2017 e un ulteriore 6% dal 1° gennaio 2019.
‘Per quanto riguarda le tariffe civili invece gli aumenti verranno determinati dall’autorità nazionale per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico – ha precisato Alberto Serafin – in un range tra il 3% e il 9-10%. Indipendentemente dai criteri indicati, garantiremo tutti gli investimenti anche con il minimo aumento del 3%’.


Leggi anche

“Una rete per fare impresa”. Questo il titolo dei Seminari IWS realizzati il 17 e 18 ottobre 2018 in occasione dell’ultima edizione di H2O a Bologna. L’iniziativa ha coinvolto utilities, ricercatori, ingegneri, tecnici e progettisti, registrando una grande affluenza di pubblico specializzato….

Leggi tutto…

Un maxi progetto, unico in Italia, che prevede l’installazione di 1000 apparecchi di misurazione lungo 2.700 km. di condotte. Prima, la modellazione idraulica. Poi, le videoispezioni. E adesso, il monitoraggio costante delle portate. BrianzAcque sta eseguendo un check up completo dell’intero sistema delle reti fognarie. Obiettivo? Conoscerne lo stato di salute, individuarne potenzialità e punti deboli, così da riuscire a intervenire in via preventiva e in modo sempre più mirato sull’intero sistema di sottoservizi. …

Leggi tutto…

Il gestore del servizio idrico del Lazio meridionale utilizzerà la tecnologia no-dig per realizzare un attraversamento ferroviario e della via Appia nell’ambito dei lavori, che sta concludendo, di ammodernamento ed estensione della rete fognaria nei quartieri C8 e C9 del comune in provincia di Latina. Inoltre, provvederà anche alla sostituzione di 900 metri di condotte idriche, ormai obsolete …

Leggi tutto…

Obiettivo dei lavori è la messa in sicurezza del collettore fognario e delle relative derivazioni di utenza e di rete. Prevedono la sostituzione di 500 metri di condotte esistenti con nuove tubazioni in cemento armato vibrocompresso ad alta resistenza. L’intervento, che secondo cronoprogramma dovrebbe concludersi nel maggio del 2020, permetterà di bonificare un’area dal quadro idrogeologico molto compromesso…

Leggi tutto…

Rete Ronsas è la rete di impresa costituita dal gestore idrico pugliese con Green Ecol e Agrosistemi per sperimentare nuove tecniche per trasformare i fanghi di depurazione dei reflui urbani in fertilizzante correttivo dei suoli agrari. Finanziata da Regione Puglia con un milione di euro, la sperimentazione sarà effettuata negli impianti di depurazione di Foggia e Barletta …

Leggi tutto…