Acque sostituisce la rete idrica ad Altopascio

Eliminare il rischio perdite e potenziare l’efficienza del servizio. Ha questi obiettivi l’intervento di Acque nel comune di Altopascio, in provincia di Lucca. I lavori, appena avviati dal gestore idrico del Basso Valdarno, riguardano la sostituzione di un tratto di rete idrica a servizio della frazione Spianate con nuove tubazioni di maggior diametro, in modo da mettere fine al problema delle perdite, legato al pessimo stato delle condotte esistenti, e adeguare il sistema di distribuzione alla domanda di acqua potabile della zona, che negli anni ha visto un significativo incremento del numero di utenze.

Più nel dettaglio, l’intervento comporterà la sostituzione di un totale di 2,6 chilometri di condotte con nuove tubazioni del diametro di 150 mm in ghisa sferoidale, materiale scelto per le garanzie di durata nel tempo che offre, che consentiranno di aumentare la pressione in rete.

Le opere, sostenute con un investimento di 850.000 euro, comprendono anche il rifacimento di tutti gli allacci di utenza e, secondo cronoprogramma, si concluderanno entro la fine della prossima estate.

L’intervento nasce da un attento e proficuo rapporto di collaborazione tra il gestore e il Comune di Altopascio. Collaborazione grazie alla quale è stata fatta una mappatura puntuale delle situazioni critiche che interessano le reti idriche, con conseguente sviluppo del progetto e programmazione delle opere. La situazione delle infrastrutture idriche e fognarie del territorio è infatti molto complessa, in quanto negli anni lo sviluppo urbanistico del comune non è stato accompagnato da adeguamenti e opere compensatorie anche per quanto riguarda i servizi primari. Una situazione alla quale ora l’amministrazione e il gestore intendono porre rimedio.


Leggi anche

La multiutility del Nord della Lombardia ha perfezionato con la Banca europea per gli investimenti un prestito, a 16 anni, a sostegno del suo Piano di investimenti 2019-2023. Le risorse serviranno a sostenere progetti nei diversi campi di attività del gruppo, dall’ambiente alle reti idriche, da quelle elettriche al teleriscaldamento, dall’illuminazione pubblica all’efficienza energetica dalle smart city alla sicurezza informatica, interessando circa 900.000 abitanti…

Leggi tutto…

La nuova adduttrice avrà uno sviluppo complessivo di 47 chilometri e metterà a disposizione di alcuni quartieri di Bari e di tre comuni del suo l’hinterland le acque potabilizzate provenienti dall’impianto del Locone, in provincia di Barletta-Andria-Trani. Le procedure di gara per la sua realizzazione, per la quale è previsto un investimento di 80 milioni di euro, partiranno il prossimo anno …

Leggi tutto…

Delle risorse, parte delle quali provenienti dal ministero dell’Ambiente, che saranno investite in un arco di 5 anni, beneficeranno 105 comuni della regione per portare avanti interventi di efficientamento della rete di distribuzione, con particolare attenzione alla lotta alle perdite idriche, potenziamento delle fognature e realizzazione di depuratori …

Leggi tutto…

Oltre 22 Km di nuova condotta Ponso-Montagnana-Pojana Maggiore e un serbatoio da 10.000 mc, per un investimento di 25 milioni di euro. Pubblicato il bando di gara per realizzare le opere che porranno fine all’emergenza PFAS per Montagnana e l’area berica …

Leggi tutto…

Saranno conclusi entro la prossima estate i lavori di sostituzione delle condotte avviato dal gestore idrico del Basso Valdarno e della Valdelsa nel centro storico del comune in provincia di Siena. Si tratta di due diversi interventi finalizzati a eliminare le perdite di rete su una porzione di infrastrutture datata. Nel complesso saranno sostituiti più 2 chilometri di rete, con un investimento di oltre 550.000 euro…

Leggi tutto…