Acque Veronesi inaugura due nuovi depuratori

Sono ben due gli impianti di depurazione completati e inaugurati da Acque Veronesi, la società che gestisce il servizio idrico in 77 comuni della provincia di Verona. I nuovi depuratori sono stati realizzati nei comuni di San Martino Buon Albergo, in località Mambrotta, e di Sorgà, nella frazione di Bonferraro. Opere per una spesa complessiva di 2,75 milioni di euro, che consentiranno di restituire all’ambiente acque provenienti dalle fognature, ripulite, igienizzate e nel pieno rispetto dei parametri di legge, grazie all’adozione di alcune tecnologie all’avanguardia, come il sistema di disinfezione a raggi Uv.

Più nel dettaglio, l’impianto costruito a San Martino ha una capacità di trattamento pari a 1500 abitanti equivalenti e la sua realizzazione ha richiesto una spesa di 1,638 milioni di euro tutti finanziati da Regione Veneto. Quello di Sorgà ha invece una capacità d trattamento pari a 3000 abitanti equivalenti ed è stato costruito con un investimento di 1,143 milioni di euro, coperto per 790.000 euro da un finanziamento regionale.

All’inaugurazione dei due impianti hanno partecipato i vertici di Acque Veronesi, il presidente Roberto Mantovanelli, il direttore generale Silvio Peroni, il vicepresidente Mirko Corrà, il direttore tecnico Umberto Anti, oltre a sindaci e assessori dei comuni interessati e rappresentati della Regione.


Leggi anche

Il gestore idrico dell’ambito Sarnese-Vesuviano ha avviato una serie di opere sulle infrastrutture idriche e fognarie nel comune del salernitano. Per quanto riguarda le prime, verranno posate in totale oltre 2,5 chilometri di tubazioni per migliorare la distribuzione dell’acqua potabile in alcune strade del centro e in alcune frazioni. Le seconde servono invece a completare lo schema fognario comunale, eliminando definitivamente gli scarichi superficiali in ambiente…

Leggi tutto…

VEGA ha ampliato il portafoglio di sensori radar con una nuova serie di strumenti. I sensori basati sulla tecnologia a 80 GHz sono idonei all’impiego in applicazioni in cui il prezzo è un fattore determinante per la scelta della strumentazione, come ad es. nel settore del trattamento delle acque e delle acque reflue. Grazie alla focalizzazione precisa del segnale, forniscono valori di misura affidabili indipendentemente dagli influssi esterni, come temperatura o imbrattamento….

Leggi tutto…

Il documento di previsione e programmazione per l’anno in corso, approvato dal Consiglio di amministrazione del gestore idrico della provincia di Lecco, prevede investimenti per 25,6 milioni, concentrati soprattutto nel settore depurazione. 5,5 milioni sono dedicati alle manutenzioni, mentre l’installazione di misuratori smart verrà estesa a nuovi comuni …

Leggi tutto…

Il secondo lotto dei lavori che consentiranno di dotare le località Ronchi e Poveromo di una rete di raccolta dei reflui sarà completato entro l’estate. L’intervento, partito lo scorso ottobre, prevede la posa di 9,5 km di condotte in PVC per una spesa di 2,5 milioni di euro, e completa i lavori del primo lotto, già conclusi, con i quali sono stati realizzati 7 chilometri di rete e 3 stazioni di sollevamento…

Leggi tutto…

La cifra rappresenta un nuovo record per il gestore del servizio idrico dei comuni della provincia di Monza e Brianza. La maggior parte, 20 milioni, è destinata al comparto fognatura, per interventi strategici di estensione della rete e opere di prevenzione di potenziali effetti legati ai cambiamenti climatici. Circa 12 i milioni dedicati al settore acquedotto, per dare il via a un importante piano di sostituzione di misuratori e condotte …

Leggi tutto…