Acquedotto del Fiora investe 5 milioni per il rinnovo della rete dell’Alberese

Prosegue secondo i piani l’intervento di ammodernamento che Acquedotto del Fiora, il gestore del servizio idrico di 55 comuni toscani, sta portando avanti sull’infrastruttura della zona dell’Alberese, una frazione del territorio di Grosseto. Oggetto dei lavori è una condotta che collega il serbatoio di Grancia proprio alla località Alberese, della lunghezza di quasi 11 chilometri con numerosi anni di servizio all’attivo e soggetta a frequenti rotture. Per risolvere il problema la società ha progettato un importante intervento di rinnovo, suddiviso in quattro lotti, per un costo totale di otre 5 milioni di euro. Il primo stralcio dei lavori, già effettuati, per un costo di 1,5 milioni, ha interessato il tratto di condotta dell’estensione di circa 4,3 chilometri tra le località Rispescia e Spergolaia.

Il secondo è appena entrato in gara e prevede la realizzazione di una doppia tubazione nel tratto che va dai serbatoi di Grancia fino a Rispescia. L’intervento del valore di 1,7 milioni di euro in questo caso permetterà di bonificare oltre 3,3 chilometri di condotta, e dovrebbe prendere il via entro la fine dell’anno.

Alla loro conclusione, e comunque entro la fine del 2020, verranno realizzati anche gli altri due lotti, del valore di oltre 2 milioni: uno relativo al tratto che parte da Ripescia, e che vedrà anche la realizzazione del nuovo pozzo Enaoli; l’altro, al momento in fase di progettazione, relativo al tratto Alberese-Spergolaia, che porterà al completamento della bonifica con il rinnovo dei restanti 2,9 chilometri di condotta.


Leggi anche

Il Consiglio di amministrazione del gestore idrico pugliese ha dato l’ok a tre nuovi grandi bandi. Due, per un totale di 21 milioni, interessano la distrettualizzazione della rete idrica di Bari e di alcuni comuni della sua provincia. Il terzo, dal valore di circa 6,2 milioni, il potenziamento dell’impianto di depurazione a servizio del comune di Taviano, in provincia di Lecce…

Leggi tutto…

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il bando per il primo lotto dei lavori per completare la rete di raccolta dei reflui a servizio del comune del salernitano. L’intervento riguarda il centro cittadino e verrà assegnato con il criterio del minor prezzo partendo da una base di 2,5 milioni di euro. Fa parte di un piano più grande che comprende altri due lotti per un valore totale di 15 milioni di euro…

Leggi tutto…

Si è svolto presso il Comune di Cisano sul Neva l’incontro per fare il punto sul piano di metanizzazione che interessa anche i comuni di Zuccarello, Castelbianco e Nasino, tutti in provincia di Savona. Energie Rete Gas ha già ottenuto le autorizzazioni per la costruzione della dorsale e ora tocca ai comuni definire il progetto delle reti di distribuzione, mentre in un secondo momento sarà la provincia di Savona a bandire la gara per la gestione del servizio …

Leggi tutto…

Il principale operatore italiano della distribuzione gas si è aggiudicato la gara per la concessione del servizio per 12 anni nel comune salernitano. Decisiva per l’assegnazione della gara l’offerta presentata da Italgas: prevede investimenti per 4 milioni di euro per estendere la rete, che attualmente si sviluppa per 40 chilometri servendo 1300 utenze, e altri investimenti per la sua digitalizzazione …

Leggi tutto…

I bandi riguardano il potenziamento delle reti idriche e fognarie e degli impianti di depurazione; prevedono, inoltre, investimenti in innovazione. Tra gli interventi più significativi il progetto Smart Meter, con i primi 240.000 misuratori da installare nelle province di Taranto e Brindisi, per un importo a base d’asta di 21,2 milioni di euro, e i lavori di manutenzione straordinaria all’impianto di sollevamento fogna di Torre del Diavolo, alla periferia Sud di Bari …

Leggi tutto…