Acquedotto Lucano ammoderna i depuratori a servizio di Vietri di Potenza

Adeguare il sistema di trattamento dei reflui a quanto stabilito dalle leggi nazionali e regionali e minimizzarne l’impatto ambientale. Ha questo obiettivo il progetto messo a punto da Acquedotto Lucano. Il gestore del servizio idrico in Basilicata ammodernerà i due depuratori a servizio del comune di Vietri di Potenza, in provincia di Potenza, uno situato nella contrada Molinello, l’altro nella frazione Moliseo.

I lavori su entrambi gli impianti di depurazione di tipo biologico e a fanghi attivi, dei quali è stato appena approvato il progetto esecutivo, rientrano nel programma per la risoluzione dell’infrazione comunitaria che grava sui due sistemi e verranno realizzati con un investimento di un milione di euro. Investimento finanziato con fondi provenienti dal Patto operativo nazionale Ambiente Fsc 2014-2020 nell’ambito dell’Accordo di Programma per l’attuazione di un programma di interventi in materia di collettamento e depurazione finalizzati alla risoluzione della procedura di infrazione n. 2014/2059 Patto per lo Sviluppo della regione Basilicata Fsc Basilicata 2014-2020.

«Con l’adeguamento di queste due ulteriori infrastrutture si compie un altro importante passo verso la modernizzazione degli impianti con l’obiettivo di giungere a una sempre più adeguata e ottimale gestione delle acque reflue sul territorio regionale», ha commentato Giandomenico Marchese, amministratore unico di Acquedotto Lucano.

Oltre all’adeguamento e ammodernamento dei sistemi di trattamento dei reflui, gli impianti saranno dotati anche di sistemi di telegestione e telecontrollo, che garantiranno sia una riduzione dei costi di esercizio e di gestione, prediligendo l’installazione di apparecchiature ad alto rendimento, sia, attraverso la supervisione dello stato di funzionamento delle apparecchiature, la regolazione in automatico di alcune apparecchiature capaci di mantenere costante l’efficienza depurativa.


Leggi anche

Posa prima pietra dei lavori di potenziamento da parte di Hera del sistema fognario della Darsena di Ravenna

L’opera del valore complessivo di 8 milioni di euro ha come obiettivo di garantire la sicurezza dell’area della Darsena e il miglioramento ambientale del Candiano, il canale navigabile che collega la città al mare. Suddiviso i tre stralci, prevede la realizzazione di un nuovo collettore, di diverse tratte di fognatura, di impianti di sollevamento e di due vasche di prima pioggia. Parte dei lavori saranno realizzati con la tecnologia senza scavo della trivellazione orizzontale controllata …

Leggi tutto…

Approvazione bilancio 2019 acquevenete

L’Assemblea dei soci ha approvato il bilancio dell’esercizio 2019, chiuso con un valore della produzione di circa 88 milioni di euro e un margine operativo lordo del 29,8%. Importante anche il volume degli investimenti, pari a 30 milioni, dedicati all’efficientamento delle infrastrutture e al miglioramento del servizio, mentre è di 65 milioni di euro il valore economico distribuito agli stakeholder…

Leggi tutto…

Segui i due appuntamenti della serie 25 giugno e 2 luglio: in entrambi una dimostrazione pratica dell’utilizzo e dell’efficacia dei sensori

 
In un contesto in cui i processi produttivi diventano sempre più complessi, è necessario che le tecniche di misura impiegate per il controllo e la sorveglianza dei processi, siano più semplici ed intuitive possibili….

Leggi tutto…

Logo Lario Reti Holding

La società ha chiuso il bilancio relativo allo scorso anno con ricavi pari a 52,4 milioni e utili per oltre 6 milioni. Gli investimenti realizzati sono stati pari a 24,1 milioni, circa pari alla metà rispetto ai tre anni precedenti, e hanno permesso di realizzare alcuni importanti interventi, come il revamping del depuratore di Lecco, lo sdoppiamento della rete fognaria di Oliveto Lario, e l’adeguamento dell’impianto di Ballabio…

Leggi tutto…

Sede BrianzAcque

Ottime le performance registrate dal gestore idrico della provincia di Monza e Brianza lo scorso anno, come certificano gli indicatori del bilancio approvato dall’assemblea dei soci e chiuso con un utile di 4,7 milioni di euro. I ricavi sono saliti oltre i 100 milioni, +7,7%, mentre il valore della produzione si è attestato sui 103 milioni e il margine operativo lordo ha sfiorato i 30 milioni. Impennata degli investimenti, +68%, pari a 37,8 milioni…

Leggi tutto…