Acquedotto lucano: al via la gara per completare la rete idrica di Potenza

Acquedotto lucano: apre il bando di gara per la città di Potenza

Migliorare il sistema idrico per garantire un servizio efficiente a tutta la città. È questo l’obiettivo dei lavori di completamento della rete idrica che Acquedotto lucano realizzerà nella città di Potenza e nelle sue aree rurali. Lavori per i quali la Stazione unica appaltante di Regione Basilicata ha da poco pubblicato il bando di gara.

Entro il 9 settembre le domande per opere da oltre 4,3 milioni

La gara, per la quale si può presentare domanda fino al prossimo 9 settembre, comprende opere per un importo complessivo pari a oltre 4,3 milioni di euro. Dovrebbero finalmente essere risolti così vari problemi che si trascinano da anni, legati sia all’inadeguatezza della rete di distribuzione dell’acqua potabile, in alcuni casi sottodimensionata rispetto alle effettive esigenze del territorio, sia alla totale mancanza in alcune zone dell’infrastruttura di adduzione e distribuzione.

11 interventi per efficientare la rete

A tale scopo il bando prevede ben 11 interventi in alcune aree rurali del capoluogo lucano, tra i quali la realizzazione di un sistema di accumulo e della rete idrica completamente mancante nella contrada Caira e nella contrada Montegrosso, la costruzione del sistema di adduzione in località “Tempa dell’Inferno”, dell’alimentazione della contrada Cozzale, la razionalizzazione dello schema che alimenta contrada Pallareta e degli schemi che alimentano le contrade Poggio Cavallo, Pian Cardillo, Bosco Grande, Botte, Cerreta. A questo si aggiunge anche la realizzazione di un sistema di adduzione e distribuzione per le contrade Masseria Casone e Masseria Evangelisti e la dismissione di una condotta adduttrice che attraversa l’ambito urbano. È prevista anche la realizzazione di un nuovo sistema di telecontrollo e telemisura delle portate dei nuovi schemi idrici e di quelli riqualificati, che andrà a integrare quello già esistente, oltre a un sistema di produzione di energia idroelettrica.


Leggi anche

Approvato dall’Assembla dei Soci CORE, si passa alla fase di progettazione e successivamente all’iter del Provvedimento Autorizzativo. Martedì 2 aprile, presso lo Spazio Arte di Sesto, l’incontro per presentare il documento di risposta ai quesiti nati dal confronto con gli stakeholder, con l’annuncio dei progetti presi in carico. …

Leggi tutto…

Il comune, capofila per l’intero Atem del suo territorio, sta predisponendo la documentazione per la gara di affido del servizio, con l’obiettivo di bandirla prima dell’estate. Coinvolti nell’operazione, che ha complessivamente un valore di circa 300 milioni di euro, anche i comuni di Muggia, Duino Aurisina, San Dorligo, Sgonico, Monrupino…

Leggi tutto…

Azienda gardesana servizi ha pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea il bando per la progettazione definitiva del collettore per la sponda veronese. La base d’appalto è di oltre 900.000 euro, e l’aggiudicatario avrà 6 mesi per sviluppare il progetto, con l’obiettivo di avviare i lavori per il prossimo anno. A breve anche il bando di Garda Uno per i lavori sulla sponda bresciana…

Leggi tutto…

Promosso da Utilitalia, l’accordo è stato sottoscritto da 12 aziende di Molise, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna, per creare uno spazio di confronto e programmazione comune, favorire lo scambio di buone pratiche e affrontare le problematiche emergenti. Verranno creati gruppi di lavoro su diversi temi, dallo sviluppo delle infrastrutture all’accesso ai fondi Ue, dalla gestione del personale all’efficientamento di reti e impianti…

Leggi tutto…

I lavori, del valore di 2 milioni di euro, riguardano il potenziamento dell’impianto, la cui capacità di trattamento sarà portata a 9.730 abitanti equivalenti. L’intervento fa parte del piano di ammodernamento della depurazione della provincia di Foggia, dove l’azienda ha investito negli ultimi tre anni oltre 17 milioni e ha in programma opere al 2021 per oltre 33 milioni …

Leggi tutto…