Acquedotto pugliese avvia la gara per il potenziamento del depuratore di Monte Sant’Angelo


È stata avviata la gara per il potenziamento del depuratore di Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia. Un intervento che si inserisce nel più vasto piano di ammodernamento della depurazione nel territorio dauno che Acquedotto pugliese sta portando avanti da diverso tempo. L’azienda ha infatti investito oltre 17 mln di euro negli ultimi tre anni, mentre sono previsti investimenti per altri 33,7 mln di euro al 2021 a beneficio del comparto depurativo di tutta la provincia di Foggia. Fondi dei quali 7,8 milioni destinati a interventi di manutenzione straordinaria e circa 20 milioni al potenziamento e adeguamento degli impianti, con 5,9 milioni dedicati alla realizzazione di coperture per il trattamento aria. Interventi che riguarderanno gli impianti a servizio di Ascoli Satriano, Carlantino, Faeto, Cagnano Varano, Mattinata, San Severo, Volturino e Zapponeta. Tornando al depuratore di Monte Sant’Angelo, i lavori consentiranno di migliorare la potenzialità dell’impianto, portandola a 9.730 abitanti equivalenti, garantendo un livello di trattamento dei reflui in linea con quanto previsto dalla normativa vigente più stringente. Pianificato da Regione Puglia, per un importo complessivo di oltre 2 milioni di euro, l’intervento rientra tra quelli previsti dal Cipe, nell’ambito del Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) – Interventi di rilievo nazionale ed interregionale e di rilevanza strategica regionale per l’attuazione del Piano Nazionale per il Sud e, in particolare, interventi nel Settore idrico.


Leggi anche

Sono 11 gli interventi previsti dal bando per un importo di 4,3 milioni. L’obiettivo: porre fine a diversi problemi legati sia all’inadeguatezza della rete di distribuzione, in alcuni casi sottodimensionata rispetto alle esigenze del territorio, sia alla sua totale mancanza in alcune aree rurali. Il termine per la presentazione delle offerte è fissato al prossimo 9 settembre…

Leggi tutto…

Il Comune beneventano ha avviato la procedura aperta per l’aggiudicazione dei lavori di adeguamento di un tratto di collettore fognario, degli allacci degli scarichi delle utenze e per la costruzione di un impianto di depurazione in contrada Curso. Il bando, formulato secondo l’offerta economicamente più vantaggiosa, ha un valore di 2,1 milioni di euro…

Leggi tutto…

C’è tempo fino al prossimo 10 giugno per presentare l’offerta per il bando di gara del gestore idrico della Basilicata per l’affidamento per un periodo di 5 anni del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti degli impianti di depurazione. Il bando riguarda 173 impianti ed è stato suddiviso in 10 lotti, ognuno dei quali accorpa depuratori geograficamente vicini …

Leggi tutto…

Approvato dall’Assembla dei Soci CORE, si passa alla fase di progettazione e successivamente all’iter del Provvedimento Autorizzativo. Martedì 2 aprile, presso lo Spazio Arte di Sesto, l’incontro per presentare il documento di risposta ai quesiti nati dal confronto con gli stakeholder, con l’annuncio dei progetti presi in carico. …

Leggi tutto…

Il comune, capofila per l’intero Atem del suo territorio, sta predisponendo la documentazione per la gara di affido del servizio, con l’obiettivo di bandirla prima dell’estate. Coinvolti nell’operazione, che ha complessivamente un valore di circa 300 milioni di euro, anche i comuni di Muggia, Duino Aurisina, San Dorligo, Sgonico, Monrupino…

Leggi tutto…