Acquedotto Pugliese avvia l’implementazione del SIT sulle infrastrutture fognarie

Acquedotto Pugliese ha compiuto un ulteriore passo in avanti verso la digitalizzazione della gestione delle infrastrutture. Il gestore idrico pugliese ha infatti avviato l’implementazione del SIT (Sistema Informativo Territoriale) su infrastruttura GIS (Geographical Information System) su reti e impianti fognari.

Una soluzione più smart

Sulla piattaforma verrà caricata l’intera base informativa dell’azienda. Saranno inoltre implementate interfacce 3D e l’impiego di soluzioni tecnologiche innovative laser scanner 3D integrate. Una soluzione che renderà più smart la gestione delle infrastrutture, ottimizzando le attività di manutenzione.

Cosa prevede il piano di lavoro

Nello specifico, sulla rete fognaria, il piano di lavoro prevede il rilievo topografico di tronchi e pozzetti con l’ausilio di strumentazione di nuova generazione, quali il GNSS (Sistema satellitare globale di navigazione) o la geo-radiolocalizzazione e navigazione terrestre.

A questo si aggiunge il rilievo della rete fognaria e dell’intera viabilità sotto la quale ricade la rete fognaria con l’ausilio di tecnologia MMS (Mobile Mapping System) o di un auto ad alto rendimento con laser scanner 3D, fotocamera orbitale e strumentazione GNSS. Infine, il rilievo delle condotte con strumentazione georadar. Tutto questo concorrerà alla formazione di un Geo-database per la classificazione, l’analisi e il tracciamento di tutti gli elementi.

È previsto anche il rilievo di tutti gli impianti, quindi delle componenti, stazioni, fabbricati e condotte prementi con l’ausilio di laser scanner 3D, fotocamera 360°, ricevitore GPS e georadar. Anche in questo caso tutto confluirà nel Geo-database.

Sebastiano Lopez, direttore di Information technology di Acquedotto Pugliese

«L’implementazione della piattaforma SIT rappresenta un progetto innovativo di digital transformation dei processi aziendali legati all’informazione geografica. Siamo contenti di avviare questo processo con la collaborazione di realtà aziendali pugliesi specializzate nei servizi di informazione territoriale in collaborazione con multinazionali del settore GIS».

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale 
di Servizi a Rete per essere il primo 
a conoscere le attività

 


Leggi anche

CMC Labs, CETMA e Politecnico di Bari si sono aggiudicati l’appalto pre-commerciale della Regione Puglia, con il progetto Wisewater, un sistema wireless per il rilevamento delle perdite idriche ed il monitoraggio delle condotte, in risposta a un grave problema che interessa i servizi idrici: la notevole differenza tra la quantità di acqua immessa nel sistema di distribuzione e la quantità di acqua effettivamente fatturata ai consumatori…

Leggi tutto…

AcegasApsAmga sta utilizzando un innovativo mezzo per l’ispezione delle sue reti: un’auto dotata di un sistema che effettua l’analisi della composizione dell’aria a livello del terreno, individuando così l’eventuale presenza di fughe di gas dalle condotte. Lo scorso anno il veicolo ha controllato più di 1.800 km di rete in alta pressione e 765 in media e bassa a Udine e provincia, rilevando 24 perdite…

Leggi tutto…

La società del Gruppo Hera gestirà, con la Provincia di Teramo, i progetti di riqualificazione dell’illuminazione pubblica nei comuni di Bellante, Civitella del Tronto, Colonnella, Controguerra, Giulianova, Martinsicuro e Tortoreto. Si tratta, complessivamente, di oltre 19.400 punti luce, con un risparmio energetico medio di oltre il 65% rispetto allo stato di partenza degli impianti. Tra le opere previste anche servizi smart, come videosorveglianza, access point, colonnine di ricarica per veicoli elettrici e totem multimediali…

Leggi tutto…

Alla Fiera di Cagliari si è tenuta la ventesima Conferenza nazionale della Federazione delle Associazioni scientifiche per le informazioni territoriali. In occasione dell’apertura dell’evento, è intervenuto l’assessore all’Urbanistica Cristiano Erriu che, nel suo discorso, ha sottolineato l’importanza della conoscenza e della condivisione delle informazioni per la salvaguardia e prevenzione dei disastri idrogeologici…

Leggi tutto…

Il progetto del valore di 600.000 euro, finanziato con fondi Par-Fsc 2007-2013, ha come obiettivo di ridurre al minimo le perdite d rete ed eliminare il problema della mancanza d’acqua nei periodi estivi. L’acquedotto sarà dotato di sistemi di monitoraggio e controllo che consentiranno una gestione più razionale ed efficiente del servizio …

Leggi tutto…