Acquedotto Pugliese avvia l’iter per il potenziamento delle reti nel Salento

Nuovo impulso al potenziamento delle reti del Salento. Acquedotto Pugliese (Aqp), dopo il via libera del consiglio di amministrazione, ha avviato l’iter per le gare d’appalto per il completamento delle reti idriche e fognarie a Leverano e Veglie, entrambi comuni in provincia di Lecce. Due importanti interventi del valore complessivo di 13 milioni di euro.

Il programma del gestore del ciclo idrico in Puglia prevede per il comune di Leverano il completamento della rete di distribuzione dell’acqua potabile, attraverso la realizzazione di 3,5 chilometri di nuove condotte, e della rete fognaria, con la costruzione in totale di 18 chilometri di nuovi tronchi. L’importo a base d’asta per tali lavori ammonta a 7 milioni di euro.

Nel comune di Veglie, l’intervento, dell’importo a base d’asta di 6 milioni di euro, consiste nel completamento della rete idrica, mediante la realizzazione di oltre 7 chilometri di condotte, e di quella fognaria con ulteriori 7 chilometri di nuovi tronchi.

Pianificate da Regione Puglia, le opere rientrano tra quelle previste nei fondi Por Puglia 2014 – 2020. «Acquedotto Pugliese è impegnato in un organico piano di investimenti per garantire il servizio idrico integrato su tutto il territorio – ha commentato il presidente della società Simeone di Cagno Abbrescia -. Tutta la struttura di Aqp è fortemente motivata a migliorare ulteriormente le performance aziendali, nella consapevolezza del ruolo che svolge a beneficio della collettività».


Leggi anche

L’impianto, che sorge in località Pantano e serve buona parte della città dei Sassi, è oggetto di una serie di interventi per incrementarne la capacità di trattamento a 34.000 abitanti equivalenti, dagli attuali 28.000, e migliorarne l’efficienza nel processo dei reflui. L’ammodernamento del depuratore sarà concluso entro luglio con un investimento complessivo di 4,8 milioni di euro …

Leggi tutto…

Avviato un nuovo tratto di rete appena posata nell’ambito dei lavori di sostituzione dell’intero anello primario di distribuzione a servizio della città. Un’opera, che la società sta realizzando con un investimento di 2,5 milioni di euro, indispensabile per porre fine al problema delle perdite idriche dell’infrastruttura che raggiungono anche livelli superiori al 60%. …

Leggi tutto…

Il gestore del ciclo idrico della provincia di Lecco ha sottoposto l’impianto a un profondamento restyling finalizzato all’ottenimento dell’autorizzazione allo scarico, che manca dall’anno 2000, e l’abbattimento delle emissioni odorigene. Diversi gli interventi già realizzati, per un valore di 1,2 milioni di euro, tra i quali la realizzazione di nuove vasche di denitrificazione della linea 2, la costruzione di una nuova stazione di disidratazione dei fanghi e di sistemi per il trattamento dell’aria…

Leggi tutto…

A fronte di 13 miliardi di investimenti pianificati nel quadriennio 2016-2019 pochi i cantieri partiti e ancora meno quelli conclusi: solo il 5% del valore. È il paradosso evidenziato dal Water Management Report, lo studio del Politecnico di Miano che fotografa la situazione del sistema idrico nazionale, presentato in Senato da ANIMA, Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia ed Affine…

Leggi tutto…

Si tratta del secondo lotto di opere a servizio dei circa 1500 abitanti che vivono nelle frazioni del comune in provincia di Torino. L’intervento, del valore di circa 2 milioni di euro, riguarda l’ammodernamento di parte della rete idrica, con la sostituzione di oltre 3200 m di vecchie condotte in cemento-amianto con nuove tubazioni in ghisa sferoidale, e la costruzione di un collettore fognario…

Leggi tutto…