Acquedotto Pugliese rinnova e distrettualizza la rete di Santeramo in Colle

Ai nastri di partenza il programma di interventi messo a punto da Acquedotto Pugliese nel comune di Santeramo in Colle. Interventi messi a punti dal gestore idrico pugliese con l’obiettivo di potenziare la rete idrica e ottimizzarne la gestione. Sarà così possibile garantire agli abitanti e al territorio della cittadina della provincia di Bari, di fruire di un servizio più capillare ed efficiente.

Il nuovo piano di sostituzione e distrettualizzazione

L’articolato piano di opere prevede la sostituzione di ben 5,5 chilometri di rete di distribuzione idrica, ormai vetusta e ammalorata. Al tempo stesso si provvederà alla distrettualizzazione di tutta l’infrastruttura, attraverso l’installazione di apparecchiature idrauliche, con 86 postazioni di misura e regolazione. La società sarà così in grado di efficientare l’erogazione dell’acqua e ridurre le perdite. Un imponente programma di lavori che prenderà il via nel mese di dicembre per concludersi nel marzo del 2022. Il piano sarà realizzato con un investimento di 1,5 milioni di euro e finanziato da Regione Puglia.

Le coperture delle stazioni dell’impianto di depurazione

Ma non è questo il solo impegno preso dal gestore con la città. Acquedotto Pugliese sta infatticoncludendo l’iter per l’autorizzazione del progetto per le coperture delle stazioni dell’impianto di depurazione. Un’altra importante opera, del costo di 1,15 milioni di euro, che apporterà notevoli benefici in termini di miglioramento della qualità della vita, grazie all’abbattimento delle emissioni odorigene.

Il commento di Simeone di Cagno Abbrescia, Presidente di Acquedotto Pugliese

«I lavori a cui sarà dato inizio nei prossimi giorni testimoniano concretamente l’impegno di Acquedotto Pugliese per realizzare ogni progettazione e innovazione tecnologica in grado di arrecare un beneficio sostanziale alle popolazioni e ai territori serviti. La sostituzione di gran parte della rete idrica cittadina e l’installazione di 86 postazioni di misura e regolazione serviranno ad assicurare un’erogazione più capillare ed efficiente, eliminando sprechi e disservizi. Una ulteriore opportunità per i cittadini anche in termini di nuova occupazione e benessere».

Se vuoi rimanere aggiornato sulle iniziative, attività e news di settore, iscriviti ora alla newsletter di Servizi a Rete


Leggi anche

Con l’Università di Bologna e Rezatec, Hera sta testando un algoritmo che individua i punti della rete a maggior rischio di rottura, per pianificare le sostituzioni mirate delle condotte. Dopo una prima sperimentazione nei comuni di Santarcangelo di Romagna, Riccione e Cattolica, quest’anno il progetto si estende anche nel territorio di Forlì-Cesena, coinvolgendo in totale 2.800 km di rete…

Leggi tutto…

Il piano messo a punto per il rilancio dell’Italia presentato da Utilitalia nel corso di un’audizione alla Camera contribuirebbe ad un incremento dell’1,48% del PIL e alla creazione di 285.000 nuovi posti di lavoro. La quota maggiore degli investimenti andrebbe al ciclo idrico, con progetti per 14 miliardi, seguito da quello energetico, circa 7 miliardi, e da quello ambientale, con circa 4 miliardi….

Leggi tutto…

calcestruzzo

La protezione delle strutture in calcestruzzo, nuove ed esistenti, è diventata negli ultimi anni una tematica di assoluta rilevanza. Le cause di degrado più frequenti, come è noto, sono chimiche, fisiche, batteriologiche o meccaniche. Come fare dunque per rendere una struttura in calcestruzzo durevole e/o estenderne la vita utile? È possibile farlo attraverso l’utilizzo della tecnologia cristallizzante e di sistemi di impermeabilizzazione innovativi, sia per gli impianti di nuova costruzione che per il risanamento e ripristino di quelli esistenti….

Leggi tutto…

Imponente il volume di risorse previsto dal nuovo piano di investimenti 2020-2023 del gestore idrico pugliese per rendere più efficiente e sostenibile il servizio e proseguire il percorso di crescita della società. Quasi la metà della spesa è destinata al potenziamento e adeguamento degli impianti di depurazione, saranno oltre 100 quelli sui quali si interverrà, ma un’altra fetta rilevante andrà alla sostituzione delle reti per ridurre le perdite….

Leggi tutto…

Le opere, del valore di 2,3 milioni, interessano la frazione di Monticello del comune vicentino, dove si provvederà alla separazione della rete fognaria, con la costruzione di una nuova infrastruttura per le acque nere, eliminando lo scarico diretto dei reflui nel fiume Tribollo. Saranno anche sostitute diverse tratte di rete idrica, per porre fine alle perdite di acqua. Approfittando dei lavori, SAR effettuerà la manutenzione della rete gas, per una spesa di un altro milione …

Leggi tutto…