Acquedotto Pugliese sperimenta il riuso smart delle acque depurate in agricoltura


Acquedotto pugliese ha dato il via al progetto sperimentale per il riutilizzo intelligente delle acque reflue affinate in agricoltura. Eco_Loop, questo il nome del progetto, ha come obiettivo la ricerca e sperimentazione di un sistema innovativo che consenta una gestione smart delle acque affinate, in modo da adattarne la quantità e l’erogazione sulla base delle effettive esigenze del terreno e delle colture.
Finanziato da Regione Puglia con fondi Por Puglia Fesr-Fse 2014-2020 Fondo europeo sviluppo regionale azione 1.6 – Avviso Pubblico “Innonetwork”, con un investimento di 2 milioni di euro, il progetto prevede la realizzazione di un prototipo e di test applicati a un caso reale di una piattaforma elettronica e informatica, basata su sensori. Lo scopo finale è la messa a punto di uno strumento di supporto all’utilizzo delle acque reflue affinate per scopi irrigui con un duplice vantaggio: da un lato la salvaguardia delle falde acquifere, ovvero di risorse idriche pregiate, dall’altro il miglioramento della sostenibilità ambientale ed economica delle produzioni agricole.
L’area scelta per la sperimentazione è quella di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, circa 500 ettari di terreni, e le colture maggiormente interessate sono vigneti per uva da tavola, ma anche uliveti e frutteti. A questo scopo l’azienda ha effettuato e completato una serie di interventi all’impianto di depurazione cittadino e realizzato la rete di adduzione dell’acqua ai singoli agricoltori.


Leggi anche

Avanza il progetto pilota di telelettura che il gestore del servizio idrico della provincia di Lecco sta portando avanti nel comune di Introbio. Da gennaio partirà la realizzazione della rete di lettura dati, che sarà di tipo narrowband. Avviata anche un’altra sperimentazione a Olginate, in questo caso utilizzando la tecnologia di comunicazione NBIoT di Vodafone…

Leggi tutto…

La tecnologia di prelocalizzazione delle perdite idriche con l’uso del satellite sviluppata da Utilis è stata utilizzata in oltre 20 progetti in Italia in partnership con 2F Water Venture. Paul Gagliardo, Senior Technical Fellow di Utilis, spiega come funziona la tecnologia e come le utilities possono impiegarla per ridurre le perdite di acqua….

Leggi tutto…

Sta per concludersi la realizzazione del primo tratto dell’acquedotto del Sulcis nel quadrante sud ovest della Sardegna. L’opera di posa è stata affidata ad Apulia Srl, importante impresa pugliese, che ha trovato in Saint-Gobain PAM un’azienda seria ed affidabile, grazie all’elevata qualità dei propri prodotti e che, in qualità di unico interlocutore, ha saputo offrire un’ottimizzazione della fornitura, sia in termini logistici che di tempistiche….

Leggi tutto…

Ci sono voluti quasi 50 anni, ma finalmente la città dello Stretto può dire addio ai problemi di carenza idrica e delle falde inquinate dall’acqua di mare. È attivo lo schema del Menta, il sistema di opere che ha il suo perno nel grande invaso che raccoglie le acque della fiumara proveniente dall’Aspromonte per distribuirla nella rete cittadina. Un’opera da 230 milioni di euro che garantisce acqua di qualità a tutta la città…

Leggi tutto…

Ammonta a 1,2 milioni di euro l’investimento del gestore sul sistema acquedottistico del comune in provincia di Verona. Il progetto prevede l’ottimizzazione degli impianti di potabilizzazione a servizio delle reti di distribuzione, con la sostituzione dei vecchi sistemi con apparecchiature di nuova generazione. I lavori, al via, saranno conclusi entro 4 mesi…

Leggi tutto…