Acquedotto Pugliese: una nuova condotta per Casamassima


Hanno preso il via i lavori di Acquedotto pugliese per la sostituzione di una delle condotte idriche che alimentano la rete di distribuzione a servizio del comune di Casamassima, in provincia di Bari. Interessata dall’intervento è la condotta che si trova tra Acquaviva e Casamassima: più nello specifico, un tratto della lunghezza di 1,7 chilometri compreso tra la condotta del nuovo serbatoio di Casamassima e il vettore Casamassima-Canosa.
I lavori, appena partiti, consentiranno di garantire alle utenze un servizio di maggiore qualità, migliorando lo schema di alimentazione del serbatoio di Casamassima, potenziando l’erogazione di acqua.
La vecchia condotta in calcestruzzo armato sarà sostituita con nuove tubazioni in ghisa sferoidale, del diametro di 300 mm, posate lungo la strada provinciale che unisce l’abitato di Casamassima ad Acquaviva delle Fonti. L’intervento, che rientra nel programma di investimenti per le opere di manutenzione straordinaria del gestore idrico pugliese, ha un costo di 600.000 euro e sarà concluso in 120 giorni.


Leggi anche

I test, che si svolgono sull’impianto di Lecce e proseguiranno per tutto febbraio, riguardano le grandi centrifughe fornite da diversi produttori italiani ed europei per la disidratazione dei fanghi. L’obiettivo è individuare le soluzioni più adeguate da implementare in tutti i depuratori in modo da ridurre il volume di fanghi generato e ottenere un risparmio sui costi di smaltimento di oltre 5 milioni di euro all’anno…

Leggi tutto…

Selezionato tra i finalisti del premio Zero Power Water Monitoring della Commissione Europea, il progetto punta a realizzare una rete di nodi di monitoraggio IoT per il controllo in tempo reale della qualità dell’acqua. Suo cuore un innovativo microsensore che misura lo spessore di depositi, inorganici e organici, sulle pareti di vasche e condotte, alimentato da un’energy harvesting che estrae l’elettricità dal flusso d’acqua. …

Leggi tutto…

A tanto ammonta il piano di interventi deliberato Autorità Umbra per Rifiuti e Idrico (AURI) per individuare e riparare le perdite occulte di acqua e sostituire le condutture più vecchie e ammalorate. Un piano strategico che coinvolgerà tutti e 4 i sub ambiti della regione dal quale ci si attende un recupero idrico pari a 115 litri di acqua al secondo e un risparmio finanziario annuo di circa 500.000 euro…

Leggi tutto…

Sta per essere approvato definitivamente il decreto che istituisce il Fondo di garanzia statale sugli investimenti per il potenziamento delle reti idriche. Uno strumento fondamentale a sostegno di un settore che necessita di importanti risorse per migliorare le reti di distribuzione e superare le criticità nel campo di raccolta e trattamento dei reflui. Ad Arera la definizione delle regole di accesso …

Leggi tutto…

Attraverso Iren Ambiente, il Gruppo ha rilevato San Germano, con sede a Pianezza e specializzata nella raccolta, trasporto rifiuti e igiene del suolo, e la sua controllata CMT, attiva nella raccolta, trattamento e smaltimento di carta, cartone e plastica, dal Gruppo Derichebourg. Due acquisizioni strategiche che rafforzano la presenza di Iren in due sue regioni di riferimento, Piemonte ed Emilia-Romagna, e ne estendono le attività alla Sardegna …

Leggi tutto…