AES Fano Gas mette al centro la sicurezza

Importante è l’impegno di AES Fano Gas per mantenere l’infrastruttura gas gestita, la rete di distribuzione a servizio di Fano, in provincia di Pesaro e Urbino, in perfetta forma. Impegno che porta risultati, come mostrano i dati relativi all’ispezione effettuata durante lo scorso anno.

Ispezione che ha interessato tutti e 290 chilometri che costituiscono l’infrastruttura, dei quali:

  • 107,9 chilometri costituiti da reti in alta e media pressione
  • 182,3 km di rete in bassa pressione

Un valore nettamente superiore a quanto previsto dagli obblighi definiti da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente): di ben tre volte, per quanto riguarda la rete in alta e media pressione e addirittura quattro volte per quella in bassa pressione.
 

Basse perdite, alta qualità

A fronte di tale attività, sono state rilevate solo 3 perdite, a testimonianza dell’attenzione rivolta dalla società, partecipata da Aset ed Estra, al fronte della sicurezza. Ma il gestore registra eccellenti performance anche per quanto riguarda il numero delle dispersioni segnalate dai cittadini. Queste lo scorso anno sono state pari a 129 su 26.268 utenti serviti, con un tempo medio di intervento sul posto di 31 minuti.  Un ulteriore dato, questo, a supporto della qualità della gestione da parte dell’azienda.
 

Investimenti in digitalizzazione

Livelli di qualità che tutelano il territorio, che garantiscono alti standard di sicurezza e frutto di investimenti. Investimenti nei seguenti campi:

  1. digitalizzazione di reti e impianti
  2. formazione del personale
  3. continua innovazione nel telecontrollo da remoto dell’intera infrastruttura, anche attraverso HW e SW dedicati
     
Il progetto smart metering

Nell’attenzione all’innovazione dell’infrastruttura e nel cogliere le opportunità offerte dalle tecnologie digitali rientra anche la sostituzione dei contatori tradizionali più obsoleti con smart meter di ultima generazione che AES sta avviando. Un’opera che parte dal centro storico di Fano e pianificata dall’azienda con l’attivazione quest’anno di un progetto pilota dedicato.

 


Leggi anche

Dopo la Golar Tundra, il gestore della rete di trasporto gas ha concluso un nuovo contratto del valore di 400 milioni di dollari per rilevare una seconda FSRU (unità di stoccaggio e rigassificazione galleggiante). Si tratta della BW Singapore, con una capacità di stoccaggio di circa 170.000 metri cubi di gas naturale liquefatto e una capacità di rigassificazione continua di circa 5 miliardi di metri cubi l’anno…

Leggi tutto…

Realizzato da Snam4Environment, l’impianto è il primo di questo tipo in Sicilia e a pieno regime consentirà di recuperare circa 36.000 tonnellate/anno di FORSU, producendo 3,6 milioni di metri cubi di biometano e 10.000 tonnellate di digestato da usare come concime. Permetterà così di migliorare la gestione dei rifiuti nella provincia e di evitare l’immissione in atmosfera di 7.000 tonnellate di CO₂…

Leggi tutto…

La società, partecipata dal Comune di Palermo, che gestisce la distribuzione gas, i servizi energetici e l’illuminazione pubblica in città, ha chiuso il 2021 con un utile di 827.000 euro, il miglior risultato degli ultimi 5 anni. Adesso punta a rinnovare i contratti con l’amministrazione comunale, puntando su efficienza e transizione energetica, mentre in ambito gas lavora a un progetto sull’idrogeno…

Leggi tutto…

Siglato il contratto con il Comune per l’avvio da parte della società della gestione della distribuzione gas nell’Atem “Napoli 1”, che oltre il capoluogo partenopeo comprende altri 6 comuni della provincia. Si chiude così il lungo procedimento di una gara avviata nel 2018 e passata al vaglio di Tar Campania e Consiglio di Stato, che 2i Rete Gas si è aggiudicata con un’offerta che prevede investimenti per circa 250 milioni di euro…

Leggi tutto…

C’è tempo fino al 20 luglio per presentare le offerte per l’acquisizione delle infrastrutture di distribuzione gas nei due comuni del lecchese. L’operazione rappresenta la tappa finale del percorso verso la definitiva cessazione di Ausm, l’azienda municipalizzata del Comune di Calolziocorte, proprietaria di reti e impianti. La base di asta è di 774.000 euro …

Leggi tutto…