Aimag sceglie il no dig per sostituire il collettore a Carpi

Un importante intervento programmato da Aimag si appresta a prendere il via. Si tratta del rifacimento di un tratto di collettore fognario che passa al di sotto della tangenziale Losi, a Carpi (Modena), e fa parte di un più generale piano di rifacimento del sistema fognario dell’area per il quale la multiutility con sede a Mirandola (Modena) ha previsto investimenti per oltre 5 milioni per il quadriennio 2016-2020.

Il tratto in questione, più nello specifico, costituisce un fondamentale crocevia fognario, dove confluiscono i reflui provenienti dai bacini dei comuni di Campogalliano e Correggio e della zona sud di Carpi, che vengono poi convogliate all’impianto di depurazione San Marino. La parte di condotta da sostituire, ormai ammalorata, è stata realizzata in calcestruzzo più di 40 anni fa, posata a una profondità di oltre 4 metri, e si estende per circa 650 metri.

Per la sua sostituzione la società ha scelto, considerata la posizione del collettore, di avvalersi di una tecnologia no dig, in modo da ridurre al minimo l’impatto ambientale e sociale dell’intervento. In particolare, verrà impiegata la tecnica del pipe bursting, che, in estrema sintesi, consiste nell’inserimento della condotta esistente di una trivella che, mentre la demolisce, avanzando trascina con sé la nuova tubazione, che sarà costituita da tubi in polietilene.

I lavori, del costo di 1,3 milioni di euro, prenderanno il via prima della fine di giugno e si protrarranno per circa 4 mesi, tempo durante il quale la circolazione sulla tangenziale non sarà interrotta, in quanto verrà riservata al cantiere solo una corsia per ogni senso di marcia. Così come, ovviamente, non verrà interrotto il servizio di fognatura. L’azienda ha infatti previsto la realizzazione di diversi by-pass per assicurare il regolare deflusso dei reflui, quattro dei quali in attraversamento aereo delle strade interessate.

«L’operazione fa parte del più complesso piano di sviluppo territoriale dell’azienda che prevede investimenti nel quadriennio 2019-2022 per oltre 79 milioni – ha spiegato Monica Borghi, presidente di Aimag -. L’efficientamento del sistema di reti fognarie è fondamentale e il nostro territorio può vantare standard altissimi, soprattutto se si pensa che nel Nord Italia ben 6 abitanti su 10 sono ancora privi di questa rete».


Leggi anche

Risanamento del Collettore Sud: Seregno come Berlino. In azione un bypass fognario aereo di quali 300 metri. Lavori già al 25%

Leggi tutto…

La società ha avviato l’intervento per la sostituzione di un tratto di condotta fognaria a valle di uno scolmatore. I lavori prevedono anche l’attraversamento della strada provinciale 342 dove, per non bloccare il traffico veicolare, la nuova condotta sarà posata con la tecnica dello spingitubo. Le opere, che prevedono anche la costruzione di un nuovo scolmatore, saranno concluse in 90 giorni …

Leggi tutto…

L’azienda ha avviato una serie di verifiche lungo il tratto di rete che scorre nei pressi del fiume Lambro, nel cuore della città, dopo una segnalazione di Legambiente in merito alla presenza di rivoli maleodoranti. Al termine della videoispezione si procederà con la progettazione dell’intervento che sarà eseguito con la tecnica del relining per ridurre al minimo l’impatto su un’area ad alta frequentazione …

Leggi tutto…

L’intervento interessa un tratto di condotte in cemento-amianto della lunghezza di 1,4 chilometri che scorre sotto via Munerati, nella zona nord della città. Una porzione di rete in grave stato di ammaloramento causa di continui disagi alla sede stradale, ai residenti e alle attività dell’area. I lavori saranno realizzati in 90 giorni con un investimento di 680.000 euro…

Leggi tutto…

L’azienda, che gestisce il ciclo idrico nel territorio del Consiglio di Bacino “Veneto Orientale”, ha optato per la tecnica del relining strutturale per la riabilitazione di 3 km di condotte che collegano San Vendemiano e Conegliano. Una tecnica che, oltre a ridurre i disagi per la viabilità, grazie alla sua flessibilità, si presta alla perfezione per la riqualificazione di tratti molto lunghi, con curve e pressioni elevate come in questo caso …

Leggi tutto…