Al lavoro per mappare il reticolo idrico minore


Si comincia proprio in questi giorni con la fase pilota su sei comuni, coinvolti in una sperimentazione che consentirà di stendere le Linee Guida per tutti i comuni e di definire la pianificazione dei tempi necessari per le fasi successive. Fino a settembre di quest’anno si lavorerà dunque partendo da Nosate, Inveruno, Cuggiono, Castano Primo, Buscate e Arconate. Nell’anno successivo la mappatura si estenderà a tutto il territorio della Città Metropolitana.

Fiumi, torrenti e rogge sono la ricchezza del territorio nel quale le aziende idriche operano, risorse da tutelare e gestire con lo sguardo sempre diretto all’ambiente e alla sostenibilità delle proprie attività, ma quanto si sa davvero di questo prezioso reticolo di acque superficiali? Di quali dati disponiamo e come possiamo renderli usufruibili e condivisi? Il protocollo nasce proprio da queste esigenze, e vedrà Gruppo CAP e Regione Lombardia impegnati a mettere mano ai dati di cui in parte Regione Lombardia già dispone, per renderli omogenei e costruire una mappatura complessiva che comprenda tutto il territorio.

La collaborazione consentirà di elaborare un quadro conoscitivo del reticolo minore, con informazioni cartografiche, l’ubicazione topografica della rete e quindi i rapporti col territorio, che, una volta completato, permetterà a CAP e a Regione Lombardia di disporre di una banca dati che sia una base di riferimento dei propri SIT. Inoltre i dati verranno pubblicati sul Geo-portale di Regione Lombardia e messi a disposizione dei gestori di servizi, professionisti, aziende agricole e Comuni, allo scopo di conoscere la distribuzione delle risorse idriche superficiali per un loro utilizzo razionale.

Il programma è parte di un più complessivo “Accordo di partecipazione all’Infrastruttura per l’Informazione Territoriale (IIT) della Lombardia” sottoscritto dal Direttore Generale al Territorio Urbanistica e Difesa del Suolo Paolo Baccolo e dal Direttore generale di CAP Holding Michele Falcone nel luglio 2015.

roggia


Leggi anche

Le relazioni che ascolteremo al Servizi a Rete TOUR apriranno un focus sulla situazione territoriale del nord-est, ad oggi definita una fucina di attività e progetti. Come i gestori del servizio affronteranno i cambiamenti? Ma soprattutto come verranno sostenuti dalle istituzioni? Tutti coloro che rappresentano le istituzioni ci esporranno le indicazioni e le linee guida da seguire. Di questi tempi non è importante sentire quel che si DOVREBBE fare, ma crediamo sia fondamentale sapere quello che c’è e quel che SI PUÒ FARE… perché il domani è già iniziato!…

Leggi tutto…

Le relazioni che ascolteremo al Servizi a Rete TOUR apriranno un focus sulla situazione territoriale del nord-est, ad oggi definita una fucina di attività e progetti. Come i gestori del servizio affronteranno i cambiamenti? Ma soprattutto come verranno sostenuti dalle istituzioni? Tutti coloro che rappresentano le istituzioni ci esporranno le indicazioni e le linee guida da seguire. Di questi tempi non è importante sentire quel che si DOVREBBE fare, ma crediamo sia fondamentale sapere quello che c’è e quel che SI PUÒ FARE… perché il domani è già iniziato!…

Leggi tutto…

Vorresti usare un’immagine satellitare su un’area di tuo interesse. Ma come scegliere quella giusta e acquistarla al prezzo giusto senza impazzire tra cataloghi, specifiche tecniche e listini? Oggi c’è un nuovo modo semplice e flessibile per acquistare le immagini satellitari più adatte per te, in tempi rapidi, e con il supporto costante di un esperto: Si chiama ImageryPack….

Leggi tutto…

Investire in Ricerca & Sviluppo mettendo a fattor comune impegno, opportunità e benefici è una delle priorità dei 12 gestori di Viveracqua, che hanno fatto dell’innovazione un obiettivo strategico da perseguire insieme. …

Leggi tutto…

Il ciclo di gestione dell’acqua rappresenta in pieno il paradigma dell’economia circolare: la risorsa idrica viene prelevata in ambiente e lì ritorna; per questo i gestori per primi devono operare scelte responsabili e sostenibili, sotto il profilo ambientale, economico e sociale. …

Leggi tutto…