Al teleriscaldamento di Bolzano il Global District Energy Climate Award

È arrivato un prestigioso riconoscimento internazionale per il teleriscaldamento di Bolzano. Il sistema, sviluppato e gestito da Alperia, è stato premiato con il Global District Energy Climate Award come miglior progetto nella categoria Modenizzazione.

Lanciato nel 2009, il Global District Energy Climate Award premia le realizzazioni che rappresentano un punto di riferimento per l’eccellenza ambientale. Viene assegnato infatti ai sistemi e ai progetti che illustrano l’importanza globale nel fornire soluzioni energetiche sostenibili attraverso il riscaldamento e raffreddamento urbano.

L’iniziativa si svolge sotto la supervisione dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) ed è sostenuta dal Programma delle Nazioni unite per l’Ambiente, dall’associazione europea di teleriscaldamento e raffreddamento Euroheat&Power e dall’International district energy association (IDEA). All’edizione di quest’anno, la settima, sono stati oltre 100 i progetti canditati.
 

Un sistema sempre più efficiente

E davvero il teleriscaldamento di Bolzano rappresenta un’eccellenza ambientale. Creato nel 1986, da allora si è sviluppato notevolmente. Nel 2016 Alperia ha modernizzato l’impianto con la costruzione di una potente stazione di pompaggio. Non solo, anche di un serbatoio di accumulo con un volume di 5.600 m³ di acqua calda. Con l’integrazione del nuovo impianto di incenerimento la multiutility è riuscita a raggiungere una copertura del fabbisogno termico del 60%. Copertura che, dopo l’integrazione del serbatoio di accumulo, ha raggiunto addirittura picchi del 95%. Grazie a queste soluzioni il sistema ha garantito un drastico abbattimento delle emissioni di CO2.
 

Un servizio per tutti i cittadini

Oltre alle opere per l’alimentazione, Alperia negli anni ha lavorato e continua a lavorare all’ampliamento della rete, per portare il servizio al maggior numero possibile di edifici. Ciò, unito alla valorizzazione del calore recuperato dall’impianto di incenerimento della città è fondamentale per offrire un approvvigionamento sicuro ed economico di energia termica alle utenze, assicurando insieme una riduzione importante dell’inquinamento da ossidi di azoto e fumo.
 

Emissioni ridotte del 60%

Günther Andergassen, amministratore delegato di Alperia Ecoplus, società affiliata Alperia che gestisce il sistema di Bolzano ha commentato:

«Alperia è estremamente orgogliosa di essere vincitrice della 7° edizione del Global District Energy Climate Award. L’aumento dell’utilizzo del calore residuo del 137,5% e la riduzione delle emissioni di CO2 del 60% nel periodo 2013-2019 sono uno sforzo necessario per rendere il riscaldamento degli edifici meno dannoso per il clima. Per Alperia il premio è uno stimolo al nostro obiettivo di fornire calore il più possibile privo di emissioni».

 


Leggi anche

Il gestore idrico lucano, dopo aver concluso all’inizio dell’anno l’ammodernamento dell’impianto Pantano, ha dato il via al potenziamento del secondo impianto a servizio della città dei Sassi, che sorge in località Sarra. Il depuratore sarà dotato di impianto a ossidazione biologica e sarà adeguata sia la linea acque sia quella fanghi e la sua capacità portata a 27.500 abitanti. L’investimento per le opere è di 2,5 milioni di euro…

Leggi tutto…

La nuova iniziativa del gestore della rete di trasporto gas punta a sviluppare il potenziale innovativo delle startup che operano lunga l’intera filiera dell’idrogeno, dalla produzione agli usi finali. Le realtà selezionate riceveranno supporto in ricerca e lo sviluppo, nella creazione di contatti, fino alla realizzazione di progetti pilota con Snam …

Leggi tutto…

È il messaggio forte che arriva dal convegno organizzato dalla rete costituita da 14 aziende pubbliche lombarde attive nel settore dei servizi ambientali, che servono 458 comuni dove vive un terzo della popolazione della regione. Rete che, grazie alle sinergie industriali, ha permesso la creazione un primo ciclo integrato completo nella gestione ambientale, e che si candida a giocare un ruolo cruciale nel percorso di transizione ecologica…

Leggi tutto…

Si è conclusa con successo l’operazione di finanza sostenibile della multiutility, che ha ricevuto ordini per 1,6 miliardi, oltre 3 volte superiori all’ammontare offerto. Le risorse ottenute serviranno a finanziare una serie di progetti nel campo dell’economia circolare e della transizione energetica, in linea con la nuova Tassonomia Europea, il regolamento che definisce le attività considerate sostenibili…

Leggi tutto…

Pronto e già disponibile per la fruizione da parte dei cittadini l’innovativa infrastruttura green che coniuga il contenimento delle acque piovane con la valorizzazione ambientale e paesaggistica dei luoghi. Una soluzione innovativa che fa parte delle misure studiate dal gestore idrico per rendere il territorio resiliente ai fenomeni generati dai cambiamenti climatici e che sarà adottata anche in altri comuni …

Leggi tutto…