Al via in Germania la costruzione del teleriscaldamento solare più grande del paese

Sono partiti i lavori preparatori per la realizzazione di quello che, una volta completato, sarà il più grande sistema di teleriscaldamento solare della Germania. Località scelta per la sua costruzione è Ludwigsburg, nel Baden-Württemberg, e a occuparsi della sua progettazione e della sua realizzazione è Arcon-Sunmark, azienda danese tra le principali realtà mondiali specializzate nella produzione di collettori solari e nella realizzazione di campi solari termici di grande taglia, che si è aggiudicata la gara indetta da Stadtwerke Ludwigsburg-Kornwestheim, la multiutility che gestisce il teleriscaldamento a Ludwigsburg.

L’impianto, che sarà terminato entro la fine dell’anno, si estenderà su una superficie di 14.800 metri quadri e i suoi collettori garantiranno ogni anno la produzione di 5.500 MWh termici, che saranno immessi nella rete attualmente esistente, garantendo la copertura del fabbisogno annuo di calore di circa 300 famiglie con energia totalmente green.

Insieme all’impianto, la società danese si occuperà anche della costruzione dell’edificio tecnico, caratterizzato da un design studiato per armonizzarsi con l’ambiente circostante e dotato di un punto panoramico sul tetto che consentirà ai visitatori di ammirare il sistema in tutta la sua estensione.

Il nuovo sistema fa parte del SolarHeatGrid ed è sostenuto dalla Nationale Klimaschutz Initiative avviata dal ministero federale per l’Ambiente, e oltre all’impianto, prevede la costruzione di un serbatoio di stoccaggio di 2.000 metri cubi e l’interconnessione delle reti cittadine secondarie: una combinazione di soluzioni dalla quale si attende una riduzione delle emissioni annue di CO2 di 3.700 tonnellate, equivalenti al risparmio di 1,6 milioni di litri di benzina.


Leggi anche

Proseguono i Lavori di GES per estendere il servizio a tutto il territorio del comune dell’Amiata. L’opera, suddivisa in tre lotti, ha un costo di 8 milioni di euro: permetterà di collegare alla rete circa 1100 utenze, per una volumetria di un milione di metri cubi e una popolazione di oltre 4000 abitanti, fornendo energia pulita per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria …

Leggi tutto…

Il primo sistema è entrato in funzione nel giugno del 1939, fornendo calore, acqua calda e vapore al campus medico Vytautas Magnus University di Kaunas. Da allora il settore è stato in costante crescita, ed è diventato sempre più green grazie allo sfruttamento delle biomasse locali, tanto che oggi il teleriscaldamento arriva in 700.000 abitazioni, coprendo circa il 50% della domanda di calore…

Leggi tutto…

La riproduzione di una torre di raffreddamento in scala realizzata in acciaio dall’artista Ennio Zucchelli è la nuova opera che arricchisce il Museo geotermico di Larderello, a Pomarance, in provincia di Pisa. Con il suo lavoro l’artista ha voluto rendere omaggio a una tecnologia amica della natura dalla quale i sei comuni geotermici toscani ottengono il calore per le loro abitazioni …

Leggi tutto…

Sarà terminato a novembre l’impianto solare a supporto della rete di teleriscaldamento che la danese Arcon-Sunmark sta realizzando a Bernburg, in Sassonia, per conto di Stadtwerke Bernburg. Con i suoi 632 collettori e una produzione annua di 2,3 MW sarà il secondo più grande del Paese, dietro quello che la società danese sta realizzando a Ludwigsburg, nel Baden-Württemberg …

Leggi tutto…

Nel paese è boom degli impianti solari termici collegati alle reti di distribuzione del calore: sono ben 34 i grandi sistemi oggi integrati alle reti, per una capacità di 44 MW, e solo in questo anno è prevista l’installazione di altri 33 MW. Una crescita destinata a durare, considerando che nei prossimi cinque anni la potenza installata sarà triplicata rispetto a quella attuale, arrivando a oltre 140 MW…

Leggi tutto…