Al via in Germania la costruzione del teleriscaldamento solare più grande del paese

Sono partiti i lavori preparatori per la realizzazione di quello che, una volta completato, sarà il più grande sistema di teleriscaldamento solare della Germania. Località scelta per la sua costruzione è Ludwigsburg, nel Baden-Württemberg, e a occuparsi della sua progettazione e della sua realizzazione è Arcon-Sunmark, azienda danese tra le principali realtà mondiali specializzate nella produzione di collettori solari e nella realizzazione di campi solari termici di grande taglia, che si è aggiudicata la gara indetta da Stadtwerke Ludwigsburg-Kornwestheim, la multiutility che gestisce il teleriscaldamento a Ludwigsburg.

L’impianto, che sarà terminato entro la fine dell’anno, si estenderà su una superficie di 14.800 metri quadri e i suoi collettori garantiranno ogni anno la produzione di 5.500 MWh termici, che saranno immessi nella rete attualmente esistente, garantendo la copertura del fabbisogno annuo di calore di circa 300 famiglie con energia totalmente green.

Insieme all’impianto, la società danese si occuperà anche della costruzione dell’edificio tecnico, caratterizzato da un design studiato per armonizzarsi con l’ambiente circostante e dotato di un punto panoramico sul tetto che consentirà ai visitatori di ammirare il sistema in tutta la sua estensione.

Il nuovo sistema fa parte del SolarHeatGrid ed è sostenuto dalla Nationale Klimaschutz Initiative avviata dal ministero federale per l’Ambiente, e oltre all’impianto, prevede la costruzione di un serbatoio di stoccaggio di 2.000 metri cubi e l’interconnessione delle reti cittadine secondarie: una combinazione di soluzioni dalla quale si attende una riduzione delle emissioni annue di CO2 di 3.700 tonnellate, equivalenti al risparmio di 1,6 milioni di litri di benzina.


Leggi anche

Procedono spediti i lavori di Telenergia per la realizzazione della centrale di cogenerazione che teleriscalderà la zona sud della città. La società ha avviato anche i primi scavi per la posa delle condotte in modo da procedere dopo l’estate con gli allacciamenti delle utenze. L’obiettivo è avviare il servizio per le con l’inizio della prossima stagione termica…

Leggi tutto…

Lo ha sottolineato Lorenzo Spadoni, presidente di AIRU, intervenendo alle audizioni periodiche di ARERA sul Quadro Strategico 2019-2021. Una tecnologia flessibile e l’unica in grado di recuperare e integrare diverse fonti di calore, da quello di scarto dei processi produttivi a quello generato da fonti rinnovabili a quello cogenerato, fornendo un servizio efficiente e sostenibile ai cittadini …

Leggi tutto…

Il gruppo siderurgico si è aggiudicata il titolo di Best Performer dell’economia circolare, promosso da Confindustria, nella categoria Grandi Imprese Manifatturiere per il progetto che prevede il recupero di calore dei suoi processi industriali per alimentare una rete di teleriscaldamento a servizio del comune del bresciano…

Leggi tutto…

Era il 1999 quando veniva avviata la prima centrale, Monza Centro, che dava il via al servizio di distribuzione del calore nel capoluogo della Brianza. Una storia proseguita con la realizzazione delle altre due centrali, situate nella zona Sud e Nord della città, e con lo sviluppo di una rete che attualmente si estende per oltre 32 chilometri, servendo oltre 300 edifici e oltre 8.000 unità immobiliari…

Leggi tutto…

Il gruppo rafforza la sua posizione in Piemonte perfezionando l’acquisizione di due società attive nella produzione e distribuzione di calore da fonti rinnovabili. Si tratta di A.En.B e della sua controllata A.En.W., che producono e distribuiscono calore generato da biomassa legnosa al comune di Busca, e di Vernante Nuova Energia, che gestisce il sistema, alimentato a cippato, a servizio del quartiere di Borgo San Giuseppe di Cuneo…

Leggi tutto…