Al via la nuova campagna di Acqualatina contro le perdite idriche

Va avanti e si rafforza ulteriormente l’impegno di Acqualatina contro le dispersioni idriche. A breve partiranno i lavori per ottimizzare la rete di distribuzione idrica a servizio del comune di Cisterna Latina. Sull’infrastruttura, che si estende per oltre 160 km, verranno effettuati interventi per il monitoraggio e il controllo in tempo reale di perdite e pressioni. Si procederà anche con la sostituzione delle condotte ammalorate. Le sostituzioni riguarderanno, secondo il progetto del gestore, ben 7 chilometri di condotte, con un recupero di risorsa stimato in circa 270.000 metri cubi all’anno.
 

Già recuperati 3 milioni di metri cubi all’anno

L’attività di Cisterna si inserisce nel più ampio progetto di recupero delle perdite idriche di Acqualatina. Attività che coinvolge l’intero territorio gestito, ovvero i 38 comuni dell’Ato4 Lazio Meridionale – Latina. Un impegno che ha già portato notevoli risultati. La società ha infatti già recuperato circa 3 milioni di metri cubi all’anno d’acqua, grazie a un appalto in corso di esecuzione del valore di circa 8 milioni di euro. Tale risultato è stato ottenuto nel Sud Pontino, area dove il problema delle dispersioni è particolarmente forte e sul quale si sono concentrati per lo più gli interventi.
 

Un nuovo piano per 9 comuni

Sulla base di questi risultati e grazie a un’articolata progettazione, la società, coadiuvata dall’ATO4, ha richiesto e ottenuto un cofinanziamento statale di 10 milioni di euro per sviluppare nuovi interventi in tal senso. Le risorse concesse, frutto dell’attuazione di un Accordo di programma sottoscritto da ATO4, Regione Lazio e Ministero dell’Ambiente, saranno investite sulle reti di 9 comuni dell’Ambito. Si tratta di:

  • Cisterna, Anzio e Nettuno per l’area Nord
  • di Sezze, Priverno e Latina per l’area Centro-Nord
  • Fondi, Terracina e San Felice Circeo per l’area Centro-Sud

Il piano delle opere prevede l’ammodernamento in totale di oltre 70 chilometri di condotte obsolete, con il recupero stimato di circa 6 milioni di litri di acqua all’anno.

 


Leggi anche

L’appuntamento di riferimento per il Settore Idrico, giunge alla sua sesta edizione. Organizzato da Terranova in collaborazione con Istituzioni, Utility e imprese, l’iniziativa si rivolge alla Filiera Idrica e rende protagonista l’acqua, per finalizzare strategie sostenibili rivolte a preservarne la sua natura….

Leggi tutto…

Gruppo CAP ha lanciato una open innovation challenge per individuare le proposte più innovative ed efficaci contro le infiltrazioni nella rete fognaria. L’iniziativa si rivolge a startup, università, istituti di ricerca e ricercatori di tutto il mondo e si avvale della piattaforma di crowdsourcing Open Innovability® di Enel. I migliori verranno sviluppati nei laboratori e impianti di Gruppo CAP…

Leggi tutto…

rifiuti

Il ciclo di webinar progettato da Utiliteam approfondirà i temi più caldi nelle agende dei settori idrico e rifiuti. Con la convinzione che la compliance alla regolazione sia un’occasione da cogliere dalle aziende soggette alla potestà ARERA, gli interventi che si susseguiranno offriranno punti di attenzione sulla visione di business e sulla strategia delle società operanti nel comparto ambiente….

Leggi tutto…

Le installazioni di sensori e dispositivi intelligenti si stanno sviluppando all’interno di moltissimi impianti: sono gli elementi costitutivi di base di qualsiasi iniziativa di Industrial Internet of Things (IIoT). L’applicazione IoT in ambito industriale può essere un modo utile per monitorare le apparecchiature di processo e i macchinari preservando salute e sicurezza non solo dei sistemi, ma anche delle persone e dell’ambiente circostante…

Leggi tutto…

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) sosterrà il piano industriale 2022-2025 del Gruppo CAP, che prevede interventi per circa €450 milioni in 5 anni. Il finanziamento, che si inserisce nelle politiche ambientali e nel Green New Deal della Regione Lombardia, contribuirà al miglioramento della copertura, della qualità e della resilienza dei servizi idrici del territorio servito da Gruppo CAP. …

Leggi tutto…