Al via la sperimentazione sui sistemi di accumulo in Lombardia

Partirà a beve, con un primo campione di cittadini, la sperimentazione sull’aggregazione in Lombardia di numerosi sistemi di accumulo di energia prodotta da impianti fotovoltaici, per efficientare la produzione, metterla in rete e riutilizzarla durante i picchi di richiesta. Si tratta di un progetto pilota promosso da Regione Lombardia, insieme ad Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, RSE (Ricerca sul Sistema Energetico) e Terna.

Una sperimentazione che consentirà di testare dal reale i sistemi di accumulo, componenti strategiche per lo sviluppo delle reti elettriche intelligenti, in linea con le decisioni di Arera, che ha permesso anche agli utenti di piccola taglia di partecipare al Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD), in modalità aggregata, per far fronte alla variabilità tipica dei consumi e della produzione da fonti rinnovabili, sempre più numerose.

«Ancora una volta la Lombardia si distingue per essere stata la prima Regione ad aver puntato su sistemi che incentivano l’autoconsumo dell’energia elettrica prodotta con impianti fotovoltaici, con circa 10 milioni di contributi erogati – ha dichiarato l’assessore agli Enti locali, montagna, piccoli comuni e energia Massimo Sertori -. E sarà la prima Regione a introdurre nel mercato dell’energia elettrica la possibilità, a unità di consumo e di produzione di energia elettrica, di partecipare al Mercato dei Servizi di Dispacciamento, per garantire la fornitura dell’energia elettrica».

Al progetto può partecipare ogni utente dotato di sistema di accumulo. La gestione dell’aggregato sarà effettuata da un’azienda, l’aggregatore, che si occuperà sia di interfacciarsi con il mercato sia di predisporre tutti gli strumenti di misura e controllo necessari per gestire i vari sistemi di accumulo, senza alcun onere a carico dei partecipanti al progetto.

Per valutare una possibile adesione al progetto pilota è necessario registrarsi sul sito web dedicato all’indirizzo: https://accumulilombardi.rse-web.it/


Leggi anche

Servizi a Rete TOUR 2019, 26-27 Giugno 2019 | Bologna, Spazio HERA

Durante la quinta edizione, dedicata al tema della “Digital transformation e le utility alla guida del cambiamento urbano”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Bologna in “casa HERA” per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo uno degli interventi in programma.
Scopri di più……

Leggi tutto…

Il Parlamento tunisino ha approvato la convenzione sottoscritta con la Banca Internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo per il finanziamento da 7 milioni di euro degli studi preliminari del progetto di connessione elettrica tra Tunisia e Italia. Un’opera strategica, che prevede la realizzazione di una linea elettrica sottomarina della lunghezza di 200 km, della cui progettazione si sta occupando Terna con la società elettrica tunisina Steg…

Leggi tutto…

L’intervento prevede la posa di 22 chilometri di nuovi cavi interrati tra Cameri e Borgo Ticino che permetteranno di dismettere circa 24 km di linee aeree e la demolizione di oltre 100 tralicci. I lavori interesseranno anche il Parco naturale del Ticino, con l’eliminazione di 5 chilometri di linea aerea e 28 tralicci. …

Leggi tutto…

La società si è aggiudicata un bando del Ministero dello Sviluppo Economico per lo sviluppo delle reti intelligenti nelle Regioni del Sud. 16 progetti riguardano la Sicilia, dove e-distribuzione ha ottenuto anche un finanziamento regionale per altri 11 progetti che permetteranno di rendere le reti sempre più resilienti, performanti e in grado di accogliere una quota maggiore di energia da fonti rinnovabili…

Leggi tutto…

Le tre società hanno siglato una lettera d’intenti non vincolante per l’avvio dello studio di un percorso congiunto per valutare la possibile acquisizione degli asset del gruppo Ascopiave nella vendita di elettricità e gas e la costituzione di un’alleanza nel settore della distribuzione gas. Un’operazione che nasce dalla volontà di Ascopiave di cedere le sue attività commerciali per focalizzarsi sulla distribuzione…

Leggi tutto…