Alcalá Ecoenergías realizzerà il primo teleriscaldamento solare in Spagna


Sebbene il teleriscaldamento solare stia facendo progressi in paesi come la Danimarca, il suo potenziale comincia appena ad essere sfruttato nei paesi del Sud Europa. Tra questi la Spagna, che può contare su livelli di irraggiamento doppi rispetti a quello dei paesi del Nord Europa, ma che finora ha visto solo la realizzazione di alcuni progetti pilota, quali il tecnoparco delle Isole Baleari a Maiorca. Una situazione destinata a cambiare nel prossimo futuro.
Ciò grazie all’accordo siglato tra Alcalá Ecoenergías, una società spagnola specializzata nella produzione di energia da fonti rinnovabili, e il Comune di Alcalá de Henares, che prevede la realizzazione di un sistema di teleriscaldamento a servizio della città, che sorge a una trentina di chilometri da Madrid, alimento con energie green: biomasse ed energia solare.
Si tratta di un progetto su grande scala, che ha come obiettivo fornire calore a circa 12.000 unità abitative, per un investimento di 38 milioni di euro, dei quali 32 sono destinati alla costruzione della centrale a biomasse e 6 milioni al parco solare. Quest’ultimo sarà realizzato con sistemi solari termici con concentratore lineare Fresnel oppure con concentratori parabolici. La rete avrà una temperatura di mandata di 110 °c e una temperatura di ritorno di 70°C.
La società ha annunciato di aver già identificato il terreno per la costruzione dell’impianto e di aver firmato contratti con tutti gli investitori, in modo da completare tutti i lavori del primo impianto di teleriscaldamento solare di Spagna per la fine del prossimo anno.


Leggi anche

Al via il primo lotto dei lavori per portare il servizio al quartiere Barco, nella zona Nord della città. Lotto che prevede la posa di 1,5 chilometri di condotte entro la prossima estate, cui faranno seguito altre due fasi per un’estensione totale della rete di 3 chilometri. Il costo dell’intervento, che si somma a quello già in fase di avanzata realizzazione che interessa il complesso Corte di Medoro, è di 2,5 milioni…

Leggi tutto…

Martedì 5 marzo 2019 presso la Fondazione AEM Milano, dalle 18:30 alle 20:00, AIM Associazione Interessi Metropolitani promuove un incontro aperto alla città di Milano per presentare il secondo numero della collana, dedicato al teleriscaldamento….

Leggi tutto…

La multiutility marchigiana si è aggiudicata un finanziamento europeo da un milione di euro nell’ambito del progetto Muse Grids dell’Unione Europea che promuove la sperimentazione di soluzioni innovative per l’interazione delle reti locali. Interessate dalla sperimentazione la centrale di cogenerazione, la rete di teleriscaldamento e quella idrica del comune di Osimo, in provincia di Ancona…

Leggi tutto…

Ennatuurlijk ed EnergyVille hanno avviato un progetto pilota che prevede l’impiego di innovativi smart controller sulla rete di teleriscaldamento della città dei Paesi Bassi. Questi dispositivi sono basati su algoritmi di autoapprendimento per monitorare e ottimizzare la gestione della domanda di energia termica degli edifici, rendendo al tempo stesso la rete più efficiente …

Leggi tutto…

Iniziati i lavori per la nuova fase di espansione della rete a servizio del capoluogo altoatesino. Le opere verranno realizzate in due distinti lotti, il primo dei quali già partito, il secondo sarà avviato a marzo, per concludersi nell’autunno del prossimo anno. Gli interventi fanno parte del grande progetto di ampliamento del servizio messo a punto della società che punta a portare l’utenza allacciata dagli attuali 80 MW a 300 MW nei prossimi 5 anni…

Leggi tutto…