Alperia avvia l’espansione della rete di Bolzano

Al via i lavori di Alperia per la nuova fase di ampliamento della rete di teleriscaldamento di Bolzano. Le opere per la posa delle nuove condotte saranno eseguite in due distinti lotti che saranno conclusi entrambi entro l’autunno del prossimo anno.

L’espansione dell’infrastruttura consentirà di allacciare alla rete di distribuzione del calore un numero notevolmente maggiore di edifici pubblici e privati e di sfruttare in modo ancora più efficiente il calore di scarto del termovalorizzatore di Bolzano, principale fonte di alimentazione del sistema. In questo modo si otterrà una considerevole risparmio sull’utilizzo di fonti energetiche fossili e un altrettanto significativa riduzione delle emissioni di CO2 nel capoluogo altoatesino, come previsto dal Piano clima del Comune di Bolzano.

I lavori avviati riguardano il primo lotto, che interessa la sponda destra dell’Isarco fino allo stadio Druso, mentre le opere di scavo del secondo lotto partiranno a marzo.

Gli interventi rientrano nel grande piano di espansione del teleriscaldamento di Bolzano messo a punto da Alperia, che mira a moltiplicare l’utenza allacciata portandola dagli attuali 80 MW termici a 300 MW nei prossimi 5 anni, grazie a un consistente ampliamento della rete che consentirà di collegare oltre 10.000 unità immobiliari. Un grande progetto per il quale è stato previsto nel complesso un investimento di 80 milioni di euro. 


Leggi anche

Martedì 5 marzo 2019 presso la Fondazione AEM Milano, dalle 18:30 alle 20:00, AIM Associazione Interessi Metropolitani promuove un incontro aperto alla città di Milano per presentare il secondo numero della collana, dedicato al teleriscaldamento….

Leggi tutto…

La multiutility marchigiana si è aggiudicata un finanziamento europeo da un milione di euro nell’ambito del progetto Muse Grids dell’Unione Europea che promuove la sperimentazione di soluzioni innovative per l’interazione delle reti locali. Interessate dalla sperimentazione la centrale di cogenerazione, la rete di teleriscaldamento e quella idrica del comune di Osimo, in provincia di Ancona…

Leggi tutto…

Ennatuurlijk ed EnergyVille hanno avviato un progetto pilota che prevede l’impiego di innovativi smart controller sulla rete di teleriscaldamento della città dei Paesi Bassi. Questi dispositivi sono basati su algoritmi di autoapprendimento per monitorare e ottimizzare la gestione della domanda di energia termica degli edifici, rendendo al tempo stesso la rete più efficiente …

Leggi tutto…

La società, specializzata nei servizi energetici integrati, dopo un momento di difficoltà, è ora diventata CogenInfra, gruppo che vede la partecipazione di un fondo infrastrutturale lussemburghese e che controlla al 100% le due realtà Cogenpower Borgaro, proprietaria e gestore del sistema di teleriscaldamento di Borgaro, e CogenSave, che si occupa di efficienza energetica. L’operazione ha dato solidità finanziaria all’azienda che ora ha importanti risorse da investire nelle reti di distribuzione del calore e in progetti di efficienza energetica …

Leggi tutto…

È entrato in funzione il sistema di teleriscaldamento solare a servizio della città di Langkazi, che sorge a oltre 4600 metri di altezza sull’altipiano del Tibet. A realizzare il sistema Arcon-Sunmark Large-Scale Solar Systems Integration, joint-venture tra la cinese Jiangsu Sunrain e la danese Arcon-Sunmark, che ha completato l’opera in 9 mesi …

Leggi tutto…