Anche Dogliani sarà teleriscaldato

Anche Dogliani, comune di quasi 5000 abitanti in provincia di Cuneo, avrà il suo sistema di teleriscaldamento. A realizzarlo sarà Dogliani Energia, società da poco acquisita da Iren, la multiutility tra i colossi del teleriscaldamento in Italia.

Il progetto alla base della convenzione siglata tra la società e l’amministrazione comunale prevede che ad alimentare il sistema sarà un impianto ad alta efficienza da costruire nell’area industriale della cittadina. La centrale sarà costituita da un cogeneratore e una caldaia di riserva.  Il sistema sarà alimentato

  • all’85% da metano
  • per il restante 15% da fonti derivanti da energia rinnovabile solare e geotermica.

 

La centrale e la rete

A distribuire il calore sarà una rete dell’estensione di 5,5 chilometri. A questa verranno allacciati 45 edifici, tra stabili comunali e condomini, per un totale di oltre 2.100 cittadini serviti, quasi la metà della popolazione totale, e 230.000 m3 di volumetria riscaldata.

Il sistema di teleriscaldamento di Dogliani sarà realizzato con un investimento di 5,5 milioni di euro. La sua costruzione partirà alla fine dell’estate, in modo – se tutto procederà come da cronoprogramma – da attivare il servizio per l’autunno/inverno 2023. I locali comunali, scuole e impianti sportivi del paese beneficeranno di tariffe agevolate.

 

Un servizio atteso dai cittadini

Accolto di buon grado dalla cittadinanza, il progetto garantirà importanti benefici agli utenti, sia sotto il profilo economico sia sotto quello ambientale, evitando di immettere in atmosfera ben 1.400 tonnellate di anidride carbonica all’anno. Una quantità equivalente a quella emessa da circa 900 automobili.

«Siamo fiduciosi che i lavori vengano realizzati secondo i tempi prestabiliti, così da offrire a Dogliani questo nuovo servizio di teleriscaldamento entro l’autunno 2023 – ha commentato l’amministrazione comunale -. L’impianto servirà circa metà del paese e permetterà di rispettare maggiormente l’ambiente, grazie alle minori emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera».

 


Leggi anche

Realizzato nel quartiere Mirafiori Nord, il sistema è composto da 3 serbatoi dell’altezza di 25 metri in grado di contenere complessivamente 2500 metri cubi di acqua e da una stazione di pompaggio. Realizzato con un investimento di 46 milioni di euro, l’impianto è integrato con un sistema solare termico, che fornisce parte del calore per tenere l’acqua in temperatura, e un impianto fotovoltaico per l’alimentazione elettrica del sito …

Leggi tutto…

Concluso il primo lotto che ha dotato il borgo dell’Amiata Senese dell’infrastruttura di distribuzione del calore. Un sistema green, gestito da GES, alimentato dal cascame di calore delle centrali geotermoelettriche di Enel Green Power, che si aggiunge ai tre già esistenti nel territorio comunale che servivano però aree periferiche produttive e altre attività economiche. Già partiti i lavori per il secondo lotto che porterà il servizio a tutti i cittadini …

Leggi tutto…

Il fondo infrastrutturale ha rilevato il 45% della società del gruppo Gruppo Fratelli Visconti, attivo nella realizzazione e gestione del teleriscaldamento per comuni di medie dimensioni. L’azienda è proprietaria di cinque sistemi situati in Piemonte e Lombardia e, grazie alla partnership con Whitehelm, ora punta a consolidarsi sul mercato ampliando il suo raggio d’azione ad altre regioni…

Leggi tutto…

Fondamentale momento di confronto e di ascolto con gli stakeholder, le consultazioni permetteranno a tutti gli interessati di esprimere le proprie osservazioni sul documento che orienterà l’azione dell’Autorità nei prossimi 4 anni. Tutela ed empowerment del consumatore, transizione energetica giusta e digitalizzazione i temi al centro del nuovo Quadro …

Leggi tutto…

Il Gruppo ha acquisito il 51% del capitale societario dell’azienda che gestisce il servizio nel comune di Grugliasco, della quale già deteneva il restante 49%. La multiutility si è aggiudicata la gara, indetta dallo stesso Comune, con un’offerta di 5,4 milioni di euro. Ora si darà attuazione al piano industriale di Nove, approvato di recente, che prevede un notevole incremento delle volumetrie allacciate …

Leggi tutto…