APCE rivede il proprio statuto

Si sono svolte a Bologna il 23 aprile 2015, presso gli uffici del Socio Effettivo Nazionale Snam Rete GAs S.p.A., le riunioni del 119°CTC e della 122ma Assemblea dei Soci APCE. All’Ordine del Giorno, l’approvazione del rendiconto annuale delle attività svolte e del bilancio consuntivo anno 2014, che si è chiuso con un utile significativo.
L’Assemblea dei Soci, inoltre, convocata anche in sessione Straordinaria, ha approvato le modifiche allo Statuto dell’Associazione, presentate già nel corso della precedente 121ma Assemblea dei Soci del 26 novembre 2014.

La necessità di rivedere lo Statuto è conseguenza dell’istanza presentata alla Prefettura di Roma, volta ad ottenere il “riconoscimento ai sensi dell’art. 12 del Codice Civile” e D.P.R. 10/02/2000 n. 361, così da far acquisire ad APCE la “personalità giuridica”, necessaria per ottenere la successiva “registrazione dell’Associazione nel pubblico Registro delle Persone Giuridiche” (art. 33 del codice Civile).

I punti salienti della modifica Statuaria sono:

– La revisione dello Statuto consentirà anche di avere un’organizzazione adeguata per poter partecipare ai Bandi Europei per i fondi strutturali inerenti la formazione.

-Sono stati pertanto rivisti lo scopo e l’oggetto dell’Associazione, che potrà inoltre svolgere le funzioni riconosciute alle associazioni professionali di categoria dalla Legge 4 del 14 gennaio 2013 anche ai fini del rilascio di apposite attestazioni professionali, e potrà costituire, per il perseguimento dei propri scopi sociali, società controllate e/o collegate, come pure dar vita o partecipare a specifiche associazioni, fondazioni e consorzi e richiedere contributi e gestire fondi pubblici e privati, nazionali e comunitari.

-I Soci di diritto parteciperanno all’Assemblea dei Soci senza diritto di voto; i soci effettivi nazionali interverranno all’Assemblea dei Soci con un rappresentante ciascuno, quelli locali con un solo rappresentante eletto nell’ambito di ciascun Comitato Tecnico Territoriale in cui sono presenti.

-In sostituzione del CTC, è stato istituito il Comitato Direttivo, eletto dall’Assemblea dei Soci, composto da 5 membri, tre espressi dai Soci Effettivi Nazionali e due dai Soci Effettivi Locali.

-Tutte le precedenti funzioni del CTC verranno svolte dal nuovo Comitato Direttivo.

-Il Presidente è eletto dall’Assemblea dei Soci tra i membri del Comitato Direttivo, può compiere solo gli atti di ordinaria amministrazione, poiché gli atti di straordinaria amministrazione sono di competenza del Comitato Direttivo che può comunque delegarli al Presidente stesso.

-Sono confermati i CTT – Comitati Tecnici Territoriali – e gli Uffici UCE, con le loro competenze originarie.

-Il Presidente, il Segretario, il Comitato Direttivo, il Comitato di Controllo, i Presidenti e i Segretari dei CTT durano in carica tre anni.

-Ogni CTT parteciperà all’Assemblea Soci con un suo rappresentante.

-Il Comitato di Controllo sarà costituito da tre membri che dureranno in carica tre anni, il Presidente del Comitato di Controllo dovrà essere scelto tra gli iscritti nel Registro dei Revisori Legali.

-Viene confermato che per le cariche in APCE non vi sono compensi o gettoni di presenza, ma solo rimborsi per le spese sostenute.

Il nuovo Statuto garantirà efficienza operativa per il raggiungimento dello scopo e dell’oggetto dell’Associazione, nel pieno rispetto dei diritti dei Soci.

L’Assemblea dei Soci ha eletto i seguenti organi:

COMITATO DIRETTIVO
Vincenzo Mauro Cannizzo (Snam Rete Gas)
Alvaro Fumi (RFI)
Giovanni Pilotto (2i Rete Gas)
Fabio Fontanot (ACEGAS APS AMGA)
Massimo Tiberi (GERGAS)

PRESIDENTE APCE Vincenzo Mauro Cannizzo (Snam Rete Gas)
 
SEGRETARIO APCE 
Lucio Francesco Venturini (Snam Rete Gas)
 
COMITATO DI CONTROLLO Maria Isabella De Luca (Revisore dei Conti – Presidente) Fabrizio Della Porta (Snam) Roberto Siciliani (HERA)

 


Leggi anche

L’Ordine degli Ingegneri della provincia di Milano, in collaborazione con APCE, organizza i corsi di “Protezione catodica di opere in calcestruzzo armato” e “Protezione catodica in acqua di mare”. I corsi danno diritto al riconoscimento dei crediti formativi per gli Ingegneri, validi su tutto il territorio nazionale, e si svolgeranno a Milano a ottobre e novembre…

Leggi tutto…

Si è chiusa con un bilancio positivo la due giorni del convegno Servizi a Rete TOUR svoltasi nella sede del Gruppo CAP a Milano. Molte le utility che da tutta Italia hanno portato testimonianze di progetti e lavori eseguiti, oltre a presentazioni di programmi futuri su cui già si stanno predisponendo gare e appalti.
Un parterre di tutto rispetto che ha visto la presenza di numerosi direttori del ciclo idrico intergrato ed una serie di specialisti e tecnici interessati ai programmi e alle tecnologie messe in campo dai colleghi di tutto il Paese….

Leggi tutto…

Mancano 7 giorni al Servizi a Rete Tour 2015 che, per questa edizione ha scelto la sede del Gruppo CAP come punto di incontro per le utility, i tecnici e le aziende del settore del sottosuolo.
Le aziende partecipanti avranno modo di presentare le loro attività e le loro tecnologie attraverso presentazioni e case history.

Clicca qui e scopri l’elenco espositori…

Leggi tutto…

Al via il convegno delle utility Servizi a Rete Tour organizzato a Milano nella sede di Gruppo CAP in via Rimini 34, con la collaborazione di A2A e Metropolitana Milanese.
Durante questa edizione, che vedrà la partecipazione dei migliori specialisti nel mondo del sottosuolo, saranno presentati una serie di casi di eccellenza che hanno caratterizzato le attività dei distributori, degli ATO e degli Enti preposti a governare e normare tutte le attività connesse alla distribuzione….

Leggi tutto…

Valutare l’efficacia della protezione catodica è una delle necessità previste dalle delibere 120 e 141. Per fare questo APCE ha messo a disposizione un programma gratuito utile per il calcolo dell’indicatore per la protezione catodica Kt. Tutti i parametri parziali di calcolo possono essere visualizzati anche per le aziende che intendono implementare un programma equivalente all’interno dei propri software…

Leggi tutto…