Aperta l’asta per le reti di distribuzione gas di Evre e Carenno

Si è aperta l’asta pubblica degli impianti per la distribuzione di gas naturale nei comuni di Erve e Carenno, in provincia di Lecco. Si tratta degli impianti di proprietà di Ausm, l’azienda municipalizzata del Comune di Calolziocorte.

La cessione degli impianti rappresenta la tappa finale del percorso verso la definitiva cessazione dell’azienda. Passaggio che era stato deliberato con il provvedimento n. 1 del 21 febbraio 2020 dall’Amministratore unico della società. La tappa successiva è stata la deliberazione del Consiglio comunale di Calolziocorte, che ha quindi autorizzato l’alienazione dei beni, che comprendono tratti di rete, impianti e strumentazioni accessorie per distribuzione del gas naturale nei due comuni.

Al termine di questa operazione, Ausm continuerà a essere proprietaria della rete di distribuzione di Calolziocorte, per la quale il Consiglio comunale ha già deliberato la messa in vendita, ma che non rientra in questo bando.

 

Il servizio gestito da Lereti

La gestione del servizio di distribuzione e l’attività di manutenzione sulle reti è attualmente svolta da Lereti, società di distribuzione acqua e gas del gruppo Acsm-Agam, nata dalla fusione tra Acsm-Agam reti gas acqua e Lario reti gas. La società continuerà a occuparsi della gestione delle infrastrutture fino al subentro del nuovo concessionario del servizio che sarà affidato tramite la gara.

L’acquirente aggiudicatario dovrà acquisire gli impianti nel rispetto delle condizioni contrattuali disciplinate nel Contratto di servizio, subentrando nei rapporti giuridici in capo ad Ausm.

 

Il bando

Bando di gara che prevede per l’assegnazione delle infrastrutture una base di asta di 774.000 euro. L’offerta, che non può essere a ribasso rispetto al valore a base d’asta, e la documentazione richiesta per prendere parte alla gara deve pervenire al Comune di Calolziocorte entro le ore 12.30 del prossimo 20 luglio. L’asta si terrà in seduta pubblica presso il Palazzo Comunale venerdì 22 luglio alle ore 9. Tutti i riferimenti e le informazioni sul bando si possono trovare sul sito del Comune di Calolziocorte e di Ausm.

 


Leggi anche

Al via in questo mese di febbraio i lavori per potenziare l’infrastruttura di distribuzione nel comune della provincia di Lucca. Interessata dall’opera la zona di San Pietro in Campo, che sarà finalmente metanizzata con la posa di oltre 1,3 chilometri di condotte. Alla rete saranno allacciate circa una quarantina di utenze, tra le quali diverse attività produttive per le quali l’arrivo del servizio rappresenta una leva di sviluppo…

Leggi tutto…

L’amministratore delegato di NEDGIA (Spagna) è il nuovo presidente della Gas Distributors for Sustainability, l’Associazione che riunisce i sette principali operatori della distribuzione del gas in Europa. Succede nella carica a Paolo Gallo, AD di Italgas. Il neopresidente lavorerà per consolidare il ruolo di GD4S nel dialogo con le istituzioni europee in materia di politica energetica e mettere a punto nuove iniziative per il processo di transizione ecologica….

Leggi tutto…

La multiutility partecipata dai comuni del Monferrato ha presentato il progetto per portare il servizio di distribuzione del metano alle aree della cittadina non ancora raggiunte. I lavori, suddivisi in tre lotti, prenderanno il via nella seconda parte dell’anno e vedranno in totale la posa di oltre 5,3 chilometri di condotte per un investimento di circa 2 milioni di euro …

Leggi tutto…

La società del Gruppo Italgas ha completato il passaggio dal GPL al gas naturale per i comuni di Tortolì, Girasole, Loceri e Talana, in provincia di Nuoro, convertendo 84 chilometri di rete. Sale così a 34 il totale dei comuni convertiti in tutta l’isola, su 36 previsti dal programma. Programma che sarà concluso in primavera quando avverrà la conversione di Gairo Taquisara e Cardedu …

Leggi tutto…

Attraverso la controllata Snam4Environment, il gruppo ha sottoscritto un accordo con Asja per acquisire un portafoglio di impianti esistenti e progetti di sviluppo nel campo del trattamento della FORSU e produzione del gas rinnovabile. L’operazione, del valore di 100 milioni di euro, rientra nella strategia di crescita di Snam nel biometano per contribuire allo sviluppo di una filiera chiave nel percorso di transizione ecologica del Paese…

Leggi tutto…