Archivio Live Webinar


 
“NO-DIG: il pipe bursting per la riabilitazione di condotte ammalorate”

Con Riccardo Bagnagatti De Giorgi, Manager of Sales presso Timeco Srl

La protezione delle strutture in calcestruzzo, nuove ed esistenti, è diventata negli ultimi anni una tematica di assoluta rilevanza. Le cause di degrado più frequenti, come è noto, sono chimiche, fisiche, batteriologiche o meccaniche. Come fare dunque per rendere una struttura in calcestruzzo durevole e/o estenderne la vita utile? È possibile farlo attraverso l’utilizzo della tecnologia cristallizzante e di sistemi di impermeabilizzazione innovativi, sia per gli impianti di nuova costruzione che per il risanamento e ripristino di quelli esistenti.
 

 


 
“Fermare il degrado ed estendere il ciclo di vita degli impianti in calcestruzzo”

Con Guido Cometto Amministratore presso Supershield Italia, Andrea Terminio Direttore di laboratorio presso Swiss Beton Technology SA e l’Ing. Lorenzo Ferrandini

La protezione delle strutture in calcestruzzo, nuove ed esistenti, è diventata negli ultimi anni una tematica di assoluta rilevanza. Le cause di degrado più frequenti, come è noto, sono chimiche, fisiche, batteriologiche o meccaniche. Come fare dunque per rendere una struttura in calcestruzzo durevole e/o estenderne la vita utile? È possibile farlo attraverso l’utilizzo della tecnologia cristallizzante e di sistemi di impermeabilizzazione innovativi, sia per gli impianti di nuova costruzione che per il risanamento e ripristino di quelli esistenti.
 

 


 
“La manutenzione predittiva per evitare cedimenti strutturali: il caso di Viva Servizi”

Francesco Lacriola Business Development Assistant presso Planetek Italia e con Federico Spoletini Coordinatore Manutenzione Fognature presso Viva Servizi

Oggi, i fenomeni geologici naturali (subsidenza) o fenomeni indotti dall’attività antropica causano cedimenti strutturali che provocano ingenti danni, interruzione dei servizi di pubblica utilità. Le Utilities, infatti, spendono gran parte del loro budget alla ricerca di soluzioni per prevenire le conseguenze derivanti da tali situazioni. Attraverso i sistemi di monitoraggio satellitare è possibile adottare una manutenzione di tipo predittivo, per supportare le operazioni quotidiane di manutenzione sulle fognature e sulle condotte sotterranee rilevando le condotte a maggiore rischio.

 

 


 
“Elettrofusione: tecnologia di saldatura 2.0 e qualità dei raccordi elettrosaldabili”

Con Roberto Pagano Business Developer presso PLASSON Italia e membro Uniplast

Tra le cause più frequenti di una saldatura non efficace, troviamo errori commessi nella fase preliminare di preparazione dell’operazione. Il rispetto dei passaggi preparativi nel processo di saldatura è infatti fondamentale tanto quanto la qualità dei tubi e dei raccordi elettrosaldabili. La tecnologia di saldatura 2.0 garantisce un autoriconoscimento dei parametri del raccordo e, di conseguenza, una maggiore precisione dell’operazione ed efficacia in fase di saldatura riducendo così il margine di errore dell’operatore.

 

 


“Come preservare tubi d’acciaio in attraversamenti trenchless con sistemi di protezione meccanica ad hoc”

Con Cristian Grecco International Business Development Manager presso TDC International AG

Quanto è importante la protezione meccanica delle tubazioni? Soprattutto in condizioni estreme, come quelle che si verificano durante gli attraversamenti trenchless, diventa una priorità inderogabile garantire alla tubazione una protezione che ne preservi la sua integrità nel tempo. In questo tipo di posa, infatti, le condotte sono suscettibili a graffi e abrasioni che possono comprometterne la protezione anticorrosiva. È anche necessario che la protezione meccanica aderisca perfettamente così da evitare che gli sforzi subiti possano staccarla dal tubo.
 

 


 
“La misura di portata con tecnologia laser: vantaggi per applicazioni in acque reflue”

Con Davide Dicerto Responsabile service e Francesca Accardo Area Manager presso Watec.it

La misura di portata presenta complessità intrinseche che aumentano notevolmente nel caso specifico delle acque reflue. Dopo l’utilizzo di sensori a immersione soggetti ad accumuli di materiale solido e l’avvento della tecnologia radar, la prima senza contatto, l’evoluzione ha portato all’adozione della tecnologia laser, precisa e puntuale nelle più diverse situazioni, la prima ad ottenere il certificato MCERT Classe II.
 

 


 
“Calcestruzzo e impermeabilità: come aumentare la durabilità di strutture nuove o preesistenti”

Con Enricomaria Gastaldo Brac Amministratore e direttore tecnico Penetron Italia

Il calcestruzzo è un materiale dalle rinomate caratteristiche di solidità e durabilità, ma nel tempo può subire danneggiamenti e corrosioni a causa di agenti esterni e chimici. Sia che si tratti di strutture preesistenti che di nuova costruzione, attraverso l’impermeabilizzazione è possibile aumentarne la durevolezza con prodotti capaci di diminuire la porosità residua e le fessurazioni.

 

 


 
“La cyber security e l’approccio ‘sistema immunitario’: come funziona e perché è fondamentale”

Con Marcello Mancuso Member of the Board presso Aletheia Consulting e Riccardo Trinchillo Sales Team Manager presso Darktrace

Ogni utility oggi ha una connessione di rete. Dalle e-mail ai sistemi di monitoraggio complessi sul territorio: in quanti modi si può subire un attacco digitale, come proteggere i propri dati e le conseguenze fisiche sulle infrastrutture.

 

 


 
“No-dig: nuove tecnologie per l’individuazione e riparazione massiva delle perdite idriche”

Con Nicola Ruggiero CEO e Emanuele Pirola Responsabile direzione tecnica presso Pipecare

Il problema delle perdite nelle reti idriche è una delle sfide principali per i gestori idrici integrati ed è oggetto di forte attenzione per tutti i cittadini ed i policy maker. Nell’ultimo rapporto ISTAT sull’acqua, del 20 marzo 2020, si indica come siano “ancora rilevanti le perdite della rete idrica, circa 44 metri cubi al giorno per km di rete nei comuni capoluogo di provincia/città metropolitana, tra cui uno su tre di questi registra perdite totali superiori al 45%”.
 

 


 
“Sensori per l’industria delle acque e acque reflue: innovativi, compatti e intelligenti”

Con Daniele Romano Marketing e Business Development manager e Giuseppe Sidoti Senior Service Engineer presso VEGA Italia

Le nuove tecnologie di misura VEGA sono utilizzate in molte applicazioni del settore acque.
I sensori garantiscono un’alta affidabilità nella misurazione del livello e della pressione perché non subiscono l’influenza di temperatura, pressione o vuoto. L’aumento di efficienza è raggiunto in combinazione con una nuova generazione di elaboratori per una rapida ed efficace implementazione delle applicazioni di uso comune nel trattamento acque.

 

 


 

“Nel cuore della misura di livello. Radar e ultrasuoni in un confronto live”

Con Daniele Romano Marketing e Business Development manager, e Giuseppe Sidoti Senior Service Engineer presso VEGA Italia

In un contesto in cui i processi produttivi diventano sempre più complessi, è necessario che le tecniche di misura impiegate per il controllo e la sorveglianza dei processi, siano più semplici ed intuitive possibili.
 

 


 
Gestione da remoto e automazione, una sfida sempre più centrale

Con Maurizio Mastretta Municipal Sales Manager presso Veolia Water Technologies Italia

Quando la gestione remota degli impianti, l’ottimizzazione delle performance e la riduzione dei consumi diventano una necessità fondamentale.