fognatura Villagrazia

Arriva la fognatura per il quartiere Villagrazia di Palermo

Hanno preso il via i lavori per la costruzione della rete fognaria a servizio del quartiere Villagrazia a Palermo. Un intervento del valore di 800.000 euro, che rappresenta la sesta opera fatta partire dal Commissario straordinario unico per la depurazione Enrico Rolle nel capoluogo siciliano. Un’opera che contribuirà a superare la procedura d’infrazione C-565/10, per la quale  la Corte di giustizia europea ha condannato l’Italia al pagamento di una sanzione per il mancato trattamento delle acque reflue.

I lavori nel quartiere Villagrazia

A eseguire i lavori, la cui durata prevista è di 5 mesi, la ditta Tek Infrastrutture di San Cipirello, in provincia di Palermo, che si è aggiudicato il bando indetto dalla struttura commissariale. Lavori che consistono nella posa della conduttura nera nelle vie Agnetta ed Enea, che ancora ne sono del tutto prive, e di un collettore per le acque bianche, opera quest’ultima, cofinanziata dal Comune, che servirà a razionalizzare il sistema fognario esistente a Villagrazia.

Lavori che in realtà hanno preso parzialmente avvio a settembre dello scorso anno, quando però non era stata ancora completata l’attività preliminare di bonifica da ordigni bellici inesplosi nelle aree interessate dagli scavi. Operazione di bonifica che si è poi rivelata particolarmente complessa, a causa della fitta presenza di sottoservizi sulle due strade.

«Prosegue la proficua collaborazione con la struttura del Commissario Rolle, con interventi in diversi quartieri della città, che restituiranno a Palermo un ambiente più pulito e aiuteranno a rendere nuovamente fruibili in sicurezza e balneabili tutte le nostre coste – ha dichiarato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. Sono anche interventi che di fatto contribuiscono alla mitigazione del rischio idraulico grazie a sistemi di smaltimento più efficienti».


Leggi anche

Ripristinare la piena funzionalità statica e idraulica dell’infrastruttura, per garantire il corretto collettamento dei reflui e un più efficiente funzionamento dell’impianto di depurazione. Porre fine al problema degli allagamenti che, tra l’altro, possono arrecare danni ai raccolti e, quindi, proteggere il territorio dagli effetti dei cambiamenti climatici. Sono diversi e rilevanti gli obiettivi che Gruppo CAP intende raggiungere con il rifacimento del collettore fognario a servizio dei comuni di Liscate e Vignate. …

Leggi tutto…

Luca Dal Fabbro

Il manager, presidente della società dallo scorso anno, ha presentato le sue dimissioni. Alla base della scelta la volontà di intraprendere nuovi percorsi imprenditoriali: nello specifico, il lancio del primo fondo italiano di private equity sull’economia circolare. Il successore sarà designato nella prossima assemblea degli azionisti, convocata per il 18 giugno, nella quale verrà approvato anche il bilancio 2019…

Leggi tutto…

La centralità di questo combustibile nel processo di decarbonizzazione del Continente è sottolineata dall’ultimo elenco dei Progetti di interesse comune per la rete di interconnessione energetica europea. Progetti che possono accedere ai finanziamenti dell’Unione e che comprendono ben 32 opere che riguardano le infrastrutture gas. Di queste ben 6 sono italiane…

Leggi tutto…

In attesa che si completi la riforma del servizio con l’affidamento delle gestioni, Regioni Calabria ha scelto Sorical, la società che gestisce i grandi sistemi di adduzione regionale, per realizzare il programma di interventi di efficientamento e ingegnerizzazione delle reti di distribuzione. Il progetto interessa circa quaranta comuni ed è sostenuto da un investimento di 68 milioni di euro…

Leggi tutto…

L’Azienda RITMO S.P.A. fondata nel 1979 da Renzo Bortoli, ha offerto agli oltre 100 dipendenti una serata di festa con una cena all’aperto, musica e cabaret. Una cornice incantevole per una foto ricordo, ma soprattutto per gioire e ricordare tanti aneddoti. …

Leggi tutto…